USA: flop della raccolta fondi per Planned Parenthood

Un Chili’s Grill & Bar in California ha annullato la raccolta fondi per la Planned Parenthood, l’ente abortista più grande del mondo, dopo la dura opposizione dell’opinione pubblica e dei clienti.

«L’evento è stato annullato dopo aver ascoltato le crescenti preoccupazioni dei nostri ospiti», ha detto un portavoce della Brinker International, la compagnia madre del locale. Ora che lentamente i governatori statali cominciano a togliere i fondi pubblici, Planned Parenthood è costretta a trovare altro tipo di sponsorizzazioni, ma con pochi risultati.

Entro un giorno il locale ha ricevuto così tante denunce che ha velocemente deciso di annullare tutto. Altri locali e ristoranti di Sacramento hanno organizzato raccolte di fondi per l’ente abortista, come Applebee’s. Ma questa raccolta fondi è stato un flop: «Non una sola persona è venuta a sostenere la raccolta fondi per Planned Parenthood», ha dichiarato il manager Applebee’s, Beverly Lynn. «Ero un po’ sorpreso e mi chiedevo se ci fosse stata una svista nella programmazione o qualcosa del genere». Ha così annunciato un cambiamento per il futuro a causa della «mancanza di partecipazione dei clienti». Apple American ha intanto chiesto a Planned Parenthood di rimuovere tutti i riferimenti al loro ristorante dal suo sito web.

Un’altra bella notizia per i difensori della vita umana, e che riguarda sempre Planned Parenthood, è che l’ente abortista ha dichiarato di aver cessato l’attività in sette cliniche dell’Arizona, a causa delle nuove leggi governative fortemente contrarie all’interruzione di gravidanza.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

11 commenti a USA: flop della raccolta fondi per Planned Parenthood