Il 62% degli americani ritiene il matrimonio l’unione tra un uomo e una donna

I risultati della più ampia indagine nazionale del suo genere mostrano che il 62% degli americani intende il matrimonio solo e soltanto come l’unione tra un uomo e una donna. Solo il 35% non è d’accordo.

La ricerca è stata promossa da Alliance Defense Fund (ADF) e completata da Public Opinion Strategies (POS) nei giorni 16-19 maggio 2011 e i ricercatori hanno concluso: «Gli americani riconoscono che il matrimonio costituisce la base solida di una prospera società. L’unione tra marito e moglie porta benefici alla società, soprattutto, nel corso della storia culture e fedi hanno riconosciuto questo ideale universalmente definito come il modo migliore per promuovere il bene delle generazioni future».

Il direttore del sondaggio, Gene Ulm, ha invece dichiarato: «Questi numeri non sono sorprendenti. Più di 63 milioni di americani, in 31 elezioni regionali, hanno votato sulle modifiche del matrimonio costituzionale. Di questi, quaranta milioni (il 63%) hanno votato per affermare il matrimonio come unione tra un uomo e una donna.

Il sito web degli atei americani ha preso molto male la notizia e, al posto di prenderne atto, ha reagito molto uaarianamente con un articolo intitolato: “La maggior parte degli americani sono fanatici”, in cui si legge: «Non mi interessa se hanno scoperto che il 100% delle persone concorda sul mantenimento del matrimonio tra un uomo e una donna. […] Noi non siamo una democrazia diretta. […] L’unica cosa che questo studio dimostra è la maggioranza degli americani sono bigotti. Un sondaggio di opinione popolare non significa niente per me».

 

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

37 commenti a Il 62% degli americani ritiene il matrimonio l’unione tra un uomo e una donna

« nascondi i commenti

  1. alèudin ha detto
  2. Castigamatti ha detto

    non mi sorprendo… art. 29 Cost.: la famiglia è società NATURALE fondata sul matrimonio. “Naturale” vuol dire secondo la natura, e visto che gli organi sessuali sono complementari solo tra uomo e donna… O no?

    0
    • Nofex ha detto in risposta a Castigamatti

      Forse che non si sono mai guardati in mezzo alle gambe?

      0
    • stefan@ ha detto in risposta a Castigamatti
      • Piero ha detto in risposta a stefan@

        Certo che considerare la naturalita’ del matrimonio come riferimento agli esempi antichi e’ proprio tragicomico…
        Sapevi che nell’antico Egitto ci si poteva sposare tra fratello e sorella?
        E sapevi che in India si danno le figlie in sposa ai serpenti?

        0
      • alèudin ha detto in risposta a stefan@

        il motto del sito che hai linkato: “Su se stesso, sul proprio corpo e sulla propria mente, l’individuo è sovrano” è esattamente il “credo” dei satanisti, ovviamente si tratta di una coincidenza.

        0
        • Piero B. ha detto in risposta a alèudin

          …con accanto il banner del flying spaghetti monster.

          0
        • Marco ha detto in risposta a alèudin

          E’ il blog dei figliocci di Flamigni…e si prendono pure sul serio!

          0
          • Piero ha detto in risposta a Marco

            chi e’ ‘sto Flamigni?

            0
            • Marco ha detto in risposta a Piero

              E’ un presidente onorario dell’UAAR e uno dei pochi militanti abortisti italiani.

              0
              • stefan@ ha detto in risposta a Marco

                Il fatto è che l’articolo riporta dettagliatamente le dichiarazioni di Costituenti che confermano l’interpretazione data di “società naturale” come società di ordinamento pre-giuridico. Come dichiarò La Pira (che credo conoscete) “Affermando che la famiglia «è una società naturale» – oppure «di diritto naturale», secondo la proposta del Presidente – si afferma che la famiglia è un ordinamento giuridico e che lo Stato non fa che riconoscere e proteggere questo ordinamento giuridico anteriore allo Stato stesso.”

                0
                • Ercole ha detto in risposta a stefan@

                  Già peccato che questi invasatei facciano partire il loro ragionamente da un’assioma sbagliato, cioè che “l’omosessualità preesiste alla nascita della cultura e dell’uomo stesso (i famosi pinguini omosessuali…)».

                  La scienza dimostra che in alcuni casi preesiste ma non determina affatto l’individuo. I famosi pinguini omosessuali oggi non sono più omosessuali. Non c’è alcuna “naturalità”.

                  0
      • Piero ha detto in risposta a stefan@

        Certo che poi questa frase le dice tutta su di loro:
        Non mi interessa se hanno scoperto che il 100% delle persone concorda sul mantenimento del matrimonio tra un uomo e una donna. […] Noi non siamo una democrazia diretta. […] L’unica cosa che questo studio dimostra è la maggioranza degli americani sono bigotti. Un sondaggio di opinione popolare non significa niente per me».
        Se invece fosser risultato che la maggioranza avesse approvato l eunioni gay, sai che tripudio…
        E’ sempre la solita storia: se vincono loro, il popolo e’ composto da geni, se perdono, allora il popolo e’ rintronato dalla TV (parlano proprio loro che stanno in TV 48 ore al giorno) e dalla Chiesa

        0
      • Franz ha detto in risposta a stefan@

        Ma che blog farlocco eh? Ah ah ah ah ah! Già che ieri hanno tentato di confutare un docente di chimica dell’Università di Perugia senza firmarsi dice molto dell’ideologia del sito. Passiamo oltre, per favore.

        0
  3. Giulia ha detto

    In un paese che si dichiara credente al 92% http://www.uccronline.it/2011/06/06/sondaggio-gallup-negli-usa-il-92-crede-in-dio/ significa che almeno il 27% dei credenti è a favore del matrimonio omosessuale. Un dato da tenere in conto.

    0
    • alèudin ha detto in risposta a Giulia

      come violenti e raddrizzi i dati tu non lo fà nessuno 😉

      0
    • Karma ha detto in risposta a Giulia

      Ma i calcoli chi te li fa? Odifreddi? E perché tanti non religiosi sono contrari al matrimonio omosessuale? Pensi che sia una posizione religiosa? Ti sbagli di grosso, esci dalla tua stanzetta ogni tanto!

      0
    • Tano ha detto in risposta a Giulia

      “Un dato da tenere in conto”…e perché di tutti i dati che ti abbiamo presentato fino ad oggi tu non hai mai voluto tenerne in considerazione nemmeno uno?

      0
    • Matteo ha detto in risposta a Giulia

      “In un paese che si dichiara credente al 92% http://www.uccronline.it/2011/06/06/sondaggio-gallup-negli-usa-il-92-crede-in-dio/ significa che almeno il 27% dei credenti è a favore del matrimonio omosessuale. Un dato da tenere in conto.” Hai ragione! 🙂 e quindi? Mica siamo tutti uguali! Possono esistere benissimo persone che credono in Dio e che trovano giusto che anche due persone dello stesso sesso possano sposarsi. Non ci vedo nulla di stravolgente 😀 😀

      0
      • Giulia ha detto in risposta a Matteo

        Scommetto che tra i frequentatori credenti di questo blog quel 27% si traduce in uno 0%, sbaglio? Spero che non sia così perchè sarebbe la dimostrazione che questo sito è di chiaro stampo settario, contrariamente a quanto ventilato nella presentazione.

        0
        • Giorgio P. ha detto in risposta a Giulia

          Sì, è così.
          Ogni sera ci riuniamo a casa mia e preghiamo Dio che il cervello di Odifreddi si spappoli senza alcuna causa apparente.
          Poi il giorno dopo lo sentiamo parlare, e ci accorgiamo subito che le nostre preghiere sono state esaudite.

          0
        • Laura ha detto in risposta a Giulia

          Sul sito dell’UAAR troverai il 100% d’accordo con il matrimonio omosessuale? E’ quindi un sito di stampo settario? Anche sul sito dei gay troverai lo stesso…tutti siti settari? Sul sito invece delle famiglie troverai l’opposto, sito settario? Giulia sveglia, il tempo passa e ancora non hai detto nulla di valido.

          0
    • m-17 ha detto in risposta a Giulia

      Suvvia Giulia quando abbiamo parlato l’ultima volta (eri sidok mi pare no ?) mi parevi più ragionevole.. ovvio che gli omosessuali hanno dei diritti e se vogliono (a mio parere) possono pure sposarsi senza problemi, i bambini però assolutamente no. Tuttavia il fatto che l’omosessualità non sia la “normalità” è sotto gli occhi del mondo… da un punto di vista materialistico evoluzionista ecc ecc la specie si sviluppa ed evolve soprattutto per adattarsi e sopravvivere, ma la continuazione della specie non funziona con gli omosessuali… quali benefici porta alla sopravvivenza della specie ??(io inoltre trovo veramente strano che gli atei evoluzionisti-materialisti radicali appoggino l’omosessualità, dopotutto è assolutamente anti evolutiva è un suicidio da un punto di vista darwiniano cioè dopo milioni di anni di evoluzione ….eppure dal punto di vista evolutivo non serve proprio a nulla.. almeno se mi sbaglio correggetemi…)

      0
      • alèudin ha detto in risposta a m-17

        ma infatti, vogliamo essere darwinisti o no!? Si? Bene allora le coppie omosessuali in natura non procreano, perchè dobbiamo forzare la mano alla selezione naturale/evoluzione? Stessa cosa dicasi per la fecondazione eterologa, io unisco il mio ovulo/seme ad un’altro ovulo/seme di cui non so nulla, non l’ho scelto in base alla larghezza delle spalle o dei tratti somatici etc. etc., stessa cosa il donatore, non sa dove finirà il suo seme, non c’è il serio rischio che un seme scarsamente performante si unisca ad un ovulo scarsamente performante? Non è una violenza alla selezione naturale? Ognuno è libero di pensarla come vuole ma almeno siate coerenti.

        0
  4. Raffa ha detto

    La risposta degli atei è la stessa che danno ad ogni questione. Cioè l’insulto. Ovviamente parliamo di atei militanti e non di semplici “non credenti” come diversi miei amici.

    0
  5. alèudin ha detto

    che poi non ho mai capito una cosa, cosa c’è di più avvilente, mercificatorio e antifemminista dell’utero in affitto? Non riesco a capire come appunto il movimento femminista non scenda in piazza giorno e notte urlando e protestando. Probabilmente perchè “… il corpo è mio e me lo gestisco io!” ? Tristezza.

    0
  6. PietroFratta ha detto

    Se devo essere sincero, il 35% mi sembra invece una percentuale piuttosto nutrita. Non so quale sia la tendenza, ma quasi 4 persone su 10 non sono d’accordo sul fatto che il matrimonio si fonda tra uomo e donna – su una cosa così evidente, fra l’altro perno della società, non mi pare vi sia niente di cui rincuorarsi. Anzi.

    0
    • Flavio ha detto in risposta a PietroFratta

      Innanzitutto complimenti per il tuo blog. Sono d’accordo con te non è affatto una vittoria, tuttavia se pensiamo alla potenza della lobby omosessuale il discorso cambia. E’ più una “loro” sconfitta che “nostra”.

      0
« nascondi i commenti