Il 62% degli americani ritiene il matrimonio l’unione tra un uomo e una donna

I risultati della più ampia indagine nazionale del suo genere mostrano che il 62% degli americani intende il matrimonio solo e soltanto come l’unione tra un uomo e una donna. Solo il 35% non è d’accordo.

La ricerca è stata promossa da Alliance Defense Fund (ADF) e completata da Public Opinion Strategies (POS) nei giorni 16-19 maggio 2011 e i ricercatori hanno concluso: «Gli americani riconoscono che il matrimonio costituisce la base solida di una prospera società. L’unione tra marito e moglie porta benefici alla società, soprattutto, nel corso della storia culture e fedi hanno riconosciuto questo ideale universalmente definito come il modo migliore per promuovere il bene delle generazioni future».

Il direttore del sondaggio, Gene Ulm, ha invece dichiarato: «Questi numeri non sono sorprendenti. Più di 63 milioni di americani, in 31 elezioni regionali, hanno votato sulle modifiche del matrimonio costituzionale. Di questi, quaranta milioni (il 63%) hanno votato per affermare il matrimonio come unione tra un uomo e una donna.

Il sito web degli atei americani ha preso molto male la notizia e, al posto di prenderne atto, ha reagito molto uaarianamente con un articolo intitolato: “La maggior parte degli americani sono fanatici”, in cui si legge: «Non mi interessa se hanno scoperto che il 100% delle persone concorda sul mantenimento del matrimonio tra un uomo e una donna. […] Noi non siamo una democrazia diretta. […] L’unica cosa che questo studio dimostra è la maggioranza degli americani sono bigotti. Un sondaggio di opinione popolare non significa niente per me».

 

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

37 commenti a Il 62% degli americani ritiene il matrimonio l’unione tra un uomo e una donna