Indagine Gallup: maggioranza degli americani è contro l’aborto

Un nuovo sondaggio Gallup si occupa dell’aborto negli Stati Uniti. Gli americani sono strettamente divisi tra coloro che si definiscono “pro-choice” e coloro che sono “pro-life”, quest’anno con una leggera prevalenza dei primi sui secondi. Ma i dati che seguono dimostrano come le etichette dicano molto poco sulla vera realtà della situazione.

 

L’ABORTO E’ MORALMENTE ACCETTABILE? Il sondaggio, svolto dal 5 all’8 maggio 2011 ha riportato diversi dati interessanti, come ad esempio il fatto che il 51% degli americani ritiene che l’aborto sia “moralmente sbagliato”, mentre il 39% pensa che sia “moralmente accettabile”. I sondaggisti dicono che le opinioni su questa questione sono state abbastanza costanti dal 2002, fatta eccezione per il 2006, quando sono stati equamente divisi.

 

QUANDO L’ABORTO DOVREBBE ESSERE LEGALE? Alla domanda se l’aborto dovrebbe essere legale in: nessun caso, solo in determinate circostanze, o illegale in tutte le circostanze, il 50% degli americani continua a scegliere la posizione centrale, sostenendo che l’aborto dovrebbe essere legale solo in determinate circostanze. Questo avviene dal 1975. Il 27% ritiene invece che l’aborto debba essere legale in tutti i casi e il 22% lo vorrebbe sempre illegale. Questi ultimi sembrano tuttavia crescere in modo più stabile.

 

LEGALE IN MOLTE O POCHE CIRCOSTANZE? Dal 1994 il Gallup ha anche chiesto a coloro che sostengono che l’aborto debba essere legale solo in determinate circostanze, se esse siano “molte” o “solo poche”. Si rileva che gli americani si dimostrano alquanto prudenti nella loro presa di posizione, con il 61% che preferisce che l’aborto debba essere legale solo in alcune circostanze o in nessun caso. Per contro, il 37% desidera che l’aborto sia legale in tutte o quasi tutte le circostanze.

 

I GIOVANI SONO PRO-LIFE O PRO CHOICE? Uomini e donne sono quasi identici nelle loro opinioni circa la legittimità o meno dell’aborto, così come la percentuale di etichettatura “pro choice” vs “pro-vita”. Uno dei dati interessanti è che i soggetti più giovani, quelli dai 18 ai 34 anni, siano coloro che maggiormente vedono l’aborto come “moralmente sbagliato” (53%) e da rendere illegale in tutte le circostanze. Questo dato conferma un altro sondaggio Gallup, realizzato nel 2009, nel quale veniva chiaramente evidenziato come le nuove generazioni siano decisamente contrarie all’aborto.

 

REPUBBLICANI O DEMOCRATICI? L’ultimo dato che viene rivelato dal sondaggio è che i due terzi dei democratici si dichiarano “pro-choice” (68%) e oltre la metà di essi considera l’aborto “moralmente accettabile” (55%). Al contrario, i due terzi dei repubblicani si dichiarano “pro-life” (67%) e la stragrande maggioranza considera l’aborto “moralmente sbagliato” (74%).

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

11 commenti a Indagine Gallup: maggioranza degli americani è contro l’aborto

« nascondi i commenti

  1. Hagen ha detto

    Io penso che però chi parla di aborto legale in alcune circostanze non abbia chiaro il nocciolo del problema, che è il diritto alla vita del nascituro, che non dovrebbe essergli mai negato, anche qualora il concepimento sia il risultato di uno stupro. Ancora la gente non capisce che qui si tratta del diritto alla vita di un innocente, però poi va di moda lottare contro la pena di morte per gli omicidi più efferati o per la vita delle balene e delle foche; per carità, tutte cose buone e giuste, se non fosse che poi sono sostenute da gente che ritiene giusta la morte di centinaia di migliaia di innocenti ogni anno.

    0
  2. Moon ha detto

    Se ho capito bene, la maggioranza si dice ancora “pro-choice” però la maggioranza considera anche l’aborto moralmente sbagliato. Deduco che ci siano molte persone che compiono azioni che ritengono moralmente sbagliate. Non credo ci si possa vantare molto…!

    0
  3. Flavio ha detto

    Ma non esistono circostanze in cui si può uccidere una vita umana..altrimenti sarebbe lecito anche avere la pena di morte come dice sopra Hagen!

    0
  4. Lucy ha detto

    Interessante quel 51% di donne che ritiene l’aborto sbagliato, contro il 39%….!!

    0
    • Alex ha detto in risposta a Lucy

      Probabilmente il 10% sarà il solito gruppo di “ignavi indecisi”, che non hanno voluto sbilanciarsi su una posizione.

      0
  5. Piero B. ha detto

    Ecco “l’Armata non di Dio” che commenta gli articoli dell’UCCR. http://www.facebook.com/Armata.Non.Di.dio
    Che tenerezza che fanno.

    0
    • Max ha detto in risposta a Piero B.

      Beh dai, è giusto che anche loro tentino un ragionamento. Non mi sembra una pagina offensiva come l’uaar e poi è una critica a 360°….la cosa che ho notato è che tentano di controbattere alle argomentazioni che qui vengono proposte piuttosto che attaccare il sito o i credenti. Un esempio è quando dicono che Dario Antiseri ha torto in merito alla laicità perché un filosofo più importante la pensa diversamente. Sapete chi è? Ovviamente Daniel Dennet, un’invasateo amico di Dawkins. E’ come dire che la fede non va d’accordo con la scienza perché lo dice Odifreddi….

      0
      • Piero B. ha detto in risposta a Max

        Infatti mi fanno tenerezza le loro argomentazioni e sopratutto la sfacciata disinformazione di molti loro commentatori.

        0
    • Aleister Crowley ha detto in risposta a Piero B.

      Ma sto’ sito sta’ diventando cosi’ importante? (e cosi’ letto?).
      Da’ cosi’ tanto scandalo?.
      Perche’ non razzola in modo conforme al sistema?.

      0
« nascondi i commenti