In Cina 10mila conversioni cristiane al giorno, nonostante l’oppressione atea

Il comune denominatore dei regimi è la guerra alla fede religiosa. Questo accade ancora oggi in Cina, guidata ufficialmente dall’ateismo governativo. L’articolista de Il Giornale è chiara: «Sono anni che la religione torna a intralciare i piani della Repubblica Popolare cinese. Come una maledizione, come una iattura, continua a bussare alle porte della gente, nonostante le torture, al di là della paura, delle minacce, del terrore».

Nonostante gli appelli di Benedetto XVI, Pechino gestisce il «suo» conclave, fatto di preti scelti direttamente dal regime. «Il governo ci prova da sempre, lotta contro i preti, le chiese, le processioni, le meditazioni. Mao voleva uno Stato ateo, senza traccia di credo religioso ma ha perso». E lo conferma l’ultima stima del professore Li Tianming, del dipartimento di teorie religiose dell’università di Renmin: «Ogni giorno sono dieci mila i cinesi che si convertono al cristianesimo». Un numero altissimo, nonostante i divieti e i campi di lavoro per «ripulire la mente». «La Cina ha due facce: quella ufficiale è atea, dall’altra parte c’è quella nascosta, che continua a crescere, che non si arresta, fatta da milioni di fedeli». Il prof. Li Tianming spiega che «oggi le religioni si stanno prendendo le loro rivincite. Si stima che ormai siano 200 milioni i credenti. A questo ritmo la Repubblica Popolare cinese diventerà il più grande Paese credente del mondo. Le persone vengono in chiesa perché si sentono felici, hanno bisogno di meditare».

È dal 2010 -continua il quotidiano- che il governo cinese ha dichiarato guerra ai cattolici e protestanti, un centinaio di credenti erano stati arrestati nel mese di dicembre, e ancora oggi una trentina di loro si trovano in carcere. Sempre uguali le tecniche di persuasione, di tortura. 1600 cinesi torturati a morte, più di 100mila detenuti in carcere, più di 25mila costretti in campi di lavoro, più di 1000 rinchiusi in ospedali psichiatrici perché credenti in Dio.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

24 commenti a In Cina 10mila conversioni cristiane al giorno, nonostante l’oppressione atea

« nascondi i commenti

  1. Nofex ha detto

    « Mao voleva uno Stato ateo, senza traccia di credo religioso ma ha perso», da incorniciare per tutti coloro che non credono nell’ateismo cinese.

    0
  2. Turbo ha detto

    10mila conversioni al giorno sono 2 volte e mezzo i fedeli che l’uaar è riuscita a raccattare in 24 anni.

    0
    • Norberto ha detto in risposta a Turbo

      Mettendo a paragone viene fuori che in questi 24 anni, per 166 uaarini all’anno, 129.600 si sono convertiti in Cina.

      0
      • Aleister Crowley ha detto in risposta a Norberto

        Be’ dovremmo preoccuparci perche’ hanno gia’ piu’ di 1000 sbattezzi all’attivo.
        (in circa 2 anni?).

        0
  3. EnricoBai ha detto

    Questa è la grande risposta di Dio alla violenza.

    0
  4. Moon ha detto

    Meno male che anche i grandi giornali se ne occupano…!!!

    0
  5. Aleister Crowley ha detto

    L’UAAR e’ nata sul cadavere del comunismo Europeo.
    Quel tipo di ateismo da noi non ha ancora perso, il comunismo, malgrado le vittime e i regimi totalitari, e’ ancora amato da molti.
    Sono quello che resta del “mitico” ’68.
    Puo’ darsi che tutto cambi alla prossima generazione.
    Con l’Islam in casa la musica del nuovo secolo e’ diversa.

    0
    • Rebecca ha detto in risposta a Aleister Crowley

      Questo secolo potrebbe veramente assistere alla guerra tra il fondamentalismo ateo e quello islamico. Ma nei piani del Malvagio sicuramente c’è in previsione una loro alleanza contro il cristianesimo.

      0
      • Piero ha detto in risposta a Rebecca

        Io direi che invece gia’ c’e’ questa alleanza… guardare programma di Pisapia a Milano…
        e tutto il resto…

        0
        • Aleister Crowley ha detto in risposta a Piero

          Quoto piero.
          Pisapia ha in lista alcuni giovani dell’UCOI, le comunita’ islamiche d’Italia.

          0
          • Piero ha detto in risposta a Aleister Crowley

            Quello sarebbe il meno…
            Basta vedere quello che vuole fare…
            Moschee dappertutto (come se una moschea fosse equivalente in tutto e pertutto ad una chiesa), anche “centri di aggregazione” (alias centri di reclutamento terroristi suicidi, vedere notizie da polizia/digos/servizi sicurezza/CIA)

            0
            • Piero ha detto in risposta a Piero

              per non parlare di tutto il resto…

              0
              • Kafka ha detto in risposta a Piero

                dei centri sociali? dell’essere favorevole a coppie gay, eutanasia e tutta la verdura laicista?

                0
                • Piero ha detto in risposta a Kafka

                  No, mi riferivo ad altro…
                  Non mi piace parlare di politica in un blog dedicato ad altro, pero’…
                  Io mi riferivo per esempio alla volonta’ di dare il diritto di voto agli extracomunitari.
                  Dirai “Ma non lo puo’ fare!Non si puo’!”. Ma lui lo fara’ con un semplice voto in consiglio comunale, il Governo fara’ opposizione alla Corte Costituzionale (o chi per essa), che guarda un po’ dara’ ragione al Comune di Milano, dicendo che ormai i tempi sono maturi per estendere bla bla bla dando la sua INTERPRETAZIONE.
                  E’ questo che mi fa veramente PAURA (e non sto scherzando), la legge non esiste piu’, si INTERPRETA a seconda di come conviene (politicamente o no). Vuoi un prova? Prendiamo il caso (tragico) di Eluana: si e’ deciso di introdurre surrettiziamente l’eutanasia nell’ordinamento italiano: uno puo’ essere pro o contro ai DAT, ma l’unico soggetto autorizzato a fare cose del genere e’ uno solo: il Parlamento! Tra l’altro hanno reso esecutiva la sentenza di morte nel peggiore dei modi: senza acqua ne’ nutrimento.Una fine terribile… Neppure ai condannati a morte in USA (e neppure in Cina) si da’un simile trattamento: sarebbe stato meglio a questo punto un’iniezione di veleno… La cos scandalosa e’ che la decisione e’ stata presa sulla base di testimonianze di amici di affermazini davanti ad un film…
                  Mettiamo il caso che io e te stiamo sul divano davanti alla TV a vedere, che so, Miami Vice, e tu davanti a quei bei macchinoni, dici “La butterei nel cassonetto quella vecchia caffettiera della mia Panda modello base”. Io, quando tu vai in Australia per 6 mesi, ti vendo la macchina senza che tu me lo abbia detto espressamente, senza dirti niente… Chissa’ che mi succederebbe al tuo ritorno se tu mi portassi in tribunale…

                  0
                  • Piero ha detto in risposta a Piero

                    … oppure quando vogliono modificare la legge 40 sulla fecondazione assistita… Esce fuori un giudice (o chi per esso) che dice che 3 embrioni a suo giudizio sono troppo pochi… E perche’ troppo pochi? in base a cosa? e quanti ne vuoi? 5 6? e perche’ non 4 o 7? e perche’ non 8, o 9? E allora perche’ non 10? e perche’ non tutto il cucuzzaro?
                    Oppure ancora i famigerati 40 spinelli per non incorrere nell’accusa di spaccio… Se ne esce uno che dice che 40 sono torpppo pochi? In base a cosa? e quanti ne vuoi? 50 60? e perche’ non 80?
                    (vorrei vedere uno fatto di 40 spinelli in un giorno se e’ capace di scrivere il suo nome)

                    0
          • Piero ha detto in risposta a Aleister Crowley

            Oppure ancora… Insultano volgarmente e schifosamente la Nostra Madre Celeste (e’ roba di 3-4 anni fa, mi sembra ma non sono sicuro, di quei bei tomi), e vengono denunciati per vilipendio della religione cristiana? Risultato: non possono essere ritenuti colpevoli perche’ la Madonna non e’ la divinita’ principale della religione cristiana…
            Si potrebbe continuare per ore….

            0
            • Piero ha detto in risposta a Piero

              Condannano quelli della Thyssen-Krupp per omicidio volontario a 16 anni di carcere perche’ con la loro condotta sapevano che combianavano guai enormi (che alla fine mi potrebbe anche stare bene)?
              Come mai allora quando un rumeno/marocchino/albanese (o perche’ no un italiano) fatto e strafatto di droga e/o alcool falcidia un’intera famiglia con la sua auto se ne esce qusi immacolato?
              Un rom viene preso a rubare per la 59esima volta (e’ successo veramente).. come mai non si fa mai un gorno di galera?
              Uno senza reddito sfonda le porte e occupa abusivamente un appartamento di una casa popolare? Non e’ punibile perche’ lo ha fatto “in stato di necessita’”…
              Si potrebbe davvero continuare per ore…

              0
  6. Faro ha detto

    10 mila conversioni al giorno?
    10 mila al giorno?
    Una nuova Roma ogni anno? Mi sembrano numeri veramente veramente alti!
    Per quanto ci speri, ovviamente, e anche considerando quanto siano numeri tenuti perlopiù nascosti, mi sembra quasi incredibile…

    0
  7. Jack Candle ha detto

    mi sembra una baggianata…. 10000 conversioni per day ??? non ci credo.

    0
  8. Sir Lawrence McRose ha detto

    E’ una statistica e le statistiche vanno sempre prese alla leggera. Dubito sia vero, ma sicuramente il Cristianesimo si fa sentire in Cina ed è un bene. A me basterebbe un convertito all’anno per sorridere.

    0
  9. Luke ha detto

    La cosa in sè fa molto piacere: è indubbio però constatare quanto sia rammaricante sapere che la Chiesa Cattolica sia dilaniata da questo vero e proprio Scisma imposto dallo Stato, che ha fatto tagliare i ponti con Roma, fra torture e stermini, instaurando di fatto una sorta di Chiesa fantoccio, quella dell’Associazione patriottica, controllata dalla Cina .
    Si rischia che possano comunque crescere dei fedeli o affiliati ad un finto Cattolicesimo deviato che obbedisce a Pechino e agli abusi delle ordinazioni illecite , oppure ad un Cristianesimo sì, ma Protestante .
    Vi sono le comunità sotterranee ancora fedeli a Roma che stanno cercando di sopravvivere nonostante le indicibili e atroci soppressioni delle autorità, ma è indubbio che si sia creata tra gli stessi fedeli di queste opposte “fazioni” una vera e propria divisione non solo nominalmente, ma de facto .
    E finché la Cina avrà il coltello dalla parte del manico tenendo con le proprie immense ricchezze per la gola il Mondo intero, potrà fare come gli pare … situazioni di crisi che sfociano magari alla dissoluzione di questi regimi dittatoriali si hanno appunto in situazioni di povertà ed esasperazione, di pressioni interne ed esterne al paese, non certo per quanto concerne al giorno d’oggi l’autoritaria e opulenta Cina .

    0
« nascondi i commenti