Gli atei di Madrid annunciano: «bruceremo le chiese e castigheremo i cattolici!»

In un programma radiofonico andato in onda il 24 marzo, il portavoce degli atei di Madrid, “Ateos en Lucha”, che è anche uno degli organizzatori della processione atea organizzata proprio nel giorno del Giovedì Santo (cfr. Il Sussidiario 1/4/11), ha riconosciuto che ciò che vogliono è «esclusivamente castigare la coscienza cattolica. Il nostro scopo è quello di fare del male e danneggiare l’ideologia di queste persone».

La processione, organizzata dalla Asociación Madrileña de Ateos y Librepensadores (cioè l’UAAR spagnola), si svolgerà per le strade di Madrid. Su YBarcelona si legge che durante un programma su Radio Ela, radio di ultra-sinistra, il rappresentante ha poi ricordato l’incendio appiccato alla Escuelas Pías, un istituto religioso spagnolo: «Questa chiesa è stata bruciata nella città di Madrid durante la rivolta contro la Repubblica. Per noi è un riferimento imprescindibile».  Nel seguito della trasmissione il portavoce della processione ha riconosciuto che ad animarla ci sara «inevitabilmente e logicamente una componente di reato e di offesa verso la religione cattolica, perché è inseparabile dalla stessa organizzazione» e parte integrante dei loro obiettivi. Infine hanno minacciato di accogliere “come si merita” Benedetto XVI durante la sua visita prevista per l’estate prossima. Su Outono.net è stato pubblicato l’audio della trasmissione radiofonica.

Il quotidiano La Razon si informa anche che «i movimenti cristianofobici hanno intensificato il loro appello verso il rogo delle chiese spagnole e alcune femministe hanno aderito con entusiasmo». Compare tutto un excursus di violenze e gesti di odio organizzati e perpetrati dalle femministe e dalle associazioni di atei spagnoli, come ad esempio quello avvenuto il 22 e 23 marzo, quando un gruppo di donne ha dato fuoco alla porta della chiesa Sant Vicenç de Sarrià a Madrid. Il quotidiano ricorda quanto queste femministe non sapevano: la chiesa è proprio dedicata al beato Pere Tarrés, un sacerdote che ha speso la sua vita per aiutare le donne, sia con l’Azione Cattolica femminile che come cappellano dell’Hospital de la Magdalena, dove ha soccorso prostitute e donne povere in generale.

Il presidente della piattaforma civica HazteOir, Ignacio Arsuaga, ha comunque annunciato che le dichiarazioni di questi invasatei spagnoli sono già diventate oggetto di studio da parte dei servizi giuridici poiché è ravvisabile la costituzione di un reato.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

39 commenti a Gli atei di Madrid annunciano: «bruceremo le chiese e castigheremo i cattolici!»

« nascondi i commenti

  1. Matteo ha detto

    Ho letto la data dell’articolo de “il Sussidiario” e vedo che è datato 1 aprile.
    Spero vivamente sia uno scherzo, anche se certe cose non vanno dette nemmeno per scherzo.

    0
    • Marina ha detto in risposta a Matteo

      E’ una somma di articoli di diversa data sullo stesso argomento…cmq è di qualche giorno fa…è terribile il proliferare del fondamentalismo!!

      0
  2. Mikhail Tal ha detto

    Io spero che loro stiano calmini perchè uno può avere tutta la pazienza cristiana che vuole ma dopo un pò finiscono le guance da porgere e non vorrei che ci fosse una risposta violenta anche dalla parte opposta.

    Speriamo di no.

    0
    • Edoardo ha detto in risposta a Mikhail Tal

      Io mi auguro vivamente di si, e che il complesso dei poveri agnellini lo mettiamo DEFINITIVAMENTE in soffitta.
      Si può camminare divisi, ma si deve combattere uniti!!!!!!!!!!

      0
      • Massimo Ponzoni ha detto in risposta a Edoardo

        No Edoardo, non siamo così precipitosi. Non è essere poveri agnellini, ma è la memoria continua di Cristo presente. Non lasciamoci tentare dalla violenza, neanche quella “giustificata” di reazione. Bruciano le chiese? E ne costruiremo altre. Ci impediranno con la violenza di pregare? E allora, come nell’atea Cina, creeremo una chiesa sotterranea e diremo messa nelle case. Ma bisogna partire da Lui presente e non dai nostri istinti reazionari.

        0
        • Giovanni ha detto in risposta a Massimo Ponzoni

          Quoto in pieno Massimo. Noi oltretutto non abbiamo bisogno di una Chiesa per pregare come gli ebrei e i mussulmani. Noi Cristo ce l’abbiamo nel cuore eè sempre accanto a noi e dove due o tre pregano Lui è in mezzo a loro. Niente violenza.

          0
      • Dubito ha detto in risposta a Edoardo

        Certo come no…alle crociate,Dio lo vuole!Siate superiori e tentate la via del dialogo.

        0
    • Daniele ha detto in risposta a Mikhail Tal

      Non credo sia possibile.. i Cristiani sono destinati a perire sotto l’influsso del potere delle tenebre..per poi risorgere in Cristo Gesù.. ricordiamo Pietro nell’orto del Getsemani, egli tantando di difedere Gesù sguainò la spada davanti ai soldati che lo volevano catturare.. ma Gesù prontamente disse: Pietro posa la spada, perchè chi di spada ferisce di spada perisce.. Quante volte si chiudono le vene nel collo dei cristiani, per la qual situazione sentiamo dire frasi come la tua: dopo un pò finiscono le guance da porgere.. Lo so è compresibile e la situazione è difficile e ci vuola calma e sangue freddo.. ma la sorte della chiesa è di seguire il suo Signore in questo pellegrinaggio.. Morte e risurrezione.. un binomio indissolunile senza il quale nn vi è salvezza.. stiamo tranquilli che i martiri sono il seme dei cristiani.. i martiri convertono.. e poi che dire: si è bello difendersi.. ma ancor più bello è dare la vita per il Signore Gesù a dimostrazione che ciò che lui ha fatto per noi l’abbiam compreso tanto da rifarlo per lui..:-)

      0
  3. Larry SFX ha detto

    CHE VENGANO PURE!!!
    siamo sopravvissuti ai Romani
    siamo sopravvissuti ai comunisti
    sopravviveremo anche a loro!!!

    0
    • Raffa ha detto in risposta a Larry SFX

      Non c’è da sopravvivere…c’è solo da perdonare e testimoniare la bellezza della fede. Imploderanno da soli nella loro malvagità come sono implosi il comunismo, il socialismo e il nazismo.

      0
    • Falena Verde ha detto in risposta a Larry SFX

      Frena… La cristianità ha resistito a queste cose, non i cristiani, che sono normalissime persone. Se questi danno fuoco alle chiese e organizzano spedizioni punitive, qualcuno potrebbe perdere la vita… Quindi, non incitiamoli…

      0
    • Edoardo ha detto in risposta a Larry SFX

      Questo sì che è parlare!

      0
      • Lucy ha detto in risposta a Edoardo

        C’è già la polizia madrilena che ci sta lavorando, non occorre più una crociata difensiva come nel 1100. Oggi siamo difesi dalle autorità.

        0
        • Norberto ha detto in risposta a Lucy

          Concordo…c’è oggi la possibilità di difenderi dall’ingiustizia con la giustizia. L’unica cosa che possiamo dire come cristiani è “Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno”. Stop.

          0
      • Larry SFX ha detto in risposta a Edoardo

        ehi, avete capito male!
        io puntavo su una resistenza passiva e non-violenta, tanto lo so che questi si consumeranno con la loro rabbia!

        0
  4. Luk ha detto

    Io lo dico da sempre, pochi mi ascoltano :
    solo un Demonio, ovverosia Zapatero, può ispirare il proprio popolo a un tale male .
    E nessuno ci difenderà : la Spagna promuove tutto ciò e non alzerà un dito, l’Europa è anticristiana, massonica e fa finta di niente … messe nere, atti blasfemi e sacrileghi si susseguono nell’indifferenza, tra Chiese svaligiate, colpite di notte e teatro di riti satanici, e intanto continueranno gli insulti, le calunnie, tutto al fine di far perdere la Fede alla gente .
    Questa Europa non condivide i mie valori, li avversa e li vuole sopprimere, che senso ha questa Unione ? .
    Come possiamo difenderci da questi attacchi ? Siamo soli .

    0
  5. Michele Santambrogio ha detto

    Vedo che l’uaar ha adepti anche in spagna…

    0
  6. Nicola ha detto

    Mi sembrano le stesse promesse che fecero gli atei inglesi prima del successo di Benedetto XVI nel Regno Unito… 🙂

    0
  7. Simone ha detto

    Madrid questa estate sarà invasa da milioni di ragazzi cattolici… Ci sarà la GMG e il Signore sarà lì, nella terra di questi invasati! Sarà bellissimo!

    0
    • Vilma ha detto in risposta a Simone

      Credo anch’io che sia solo una minaccia pensata come deterrente per scongiurare “l’invasione”….

      0
      • Edoardo ha detto in risposta a Vilma

        Comunque, è GIUSTO che se le mettono in pratica, trovino pane per i loro denti.

        0
        • Felice ha detto in risposta a Edoardo

          Il pane per i loro denti glielo darà il Papa quando passerà per le strade di Madrid in mezzo a milioni di giovani felici. L’invidia per questa gioia sarà l’unico pane che gli invasatei deglutiranno amaramente.

          0
        • Faro ha detto in risposta a Edoardo

          Esattamente come dice Felice, la giornata mondiale della gioventù sarà la migliore risposta possibile a questi, senza che si desiderino bastonate che non ci appartengono.

          0
          • Davide 1 ha detto in risposta a Faro

            Sono d’accordo che le intimidazioni siano una reazione alla “paura” della giornata mondiale della gioventu’.
            Significa che quando andra’ in visita di stato Berlusconi (avendo 33 donne al mese) gli atei costringeranno le donne spagnole ad andare in giro col Burqua durante tutta la durata della visita?.

            0
  8. gabriele ha detto

    intanto col sondaggio http://www.uaar.it/news/2011/04/12/nuovo-sondaggio-sul-sito-uaar-131/ l’uuar ha avuto un bel colpo, visto che è stato sostituito in fretta e furia prima che la percentuale di ‘è vero’ salisse ancora. ringrazio tutti quelli che hanno collaborato allo scherzo; l’uaar si combatte anche con l’umorismo

    0
  9. paolo ha detto

    queste femministe non sapevano: la chiesa è proprio dedicata al beato Pere Tarrés, un sacerdote che ha speso la sua vita per aiutare le donne, sia con l’Azione Cattolica femminile che come cappellano dell’Hospital de la Magdalena, dove ha soccorso prostitute…… evidentemente non hanno gradito e hanno preferito rimanere tali…. quando ce vo ce vo!

    0
  10. paolo ha detto

    hai ragione Tiziana….. chiedo venia!
    Buona Pasqua

    0
  11. corrado lagazzi ha detto

    Poveri atei ,come fan pena !!!! Infatti: se la prendono –secondo loro–con Uno, che non esiste !!!Ma chi di noi incendierebbe il tempio di Giove o di Marte a Roma, per protesta contro i rispettivi dei ? – Mi pare che la loro acrimonia, il loro odio riveli in realtà un “lapsus freudiano”: Dio ce l’hanno dentro, è evidente–ma NON VOGLIONO ACCETTARLO, VOGLIONO RIGETTARLO.VOGLIONO NEGARE L’EVIDENZA CH’E’ IN LORO STESSI. Allora: s’inventano ragioni speciose per dare veste ideologica a tale non-pensiero; s’arrogano d’esser nella Verità, quando–per loro ammissione–NON ESISTE UNA VERITA’ ; si paludano da Paladini della libertà, assumendo però la veste e la missione d’intransigenti negatori d’ogni Libertà di Coscienza.
    Ma tutto ciò non è (se ve ne fosse bisogno )un ‘ULTERIORE PROVA DELLA VERITA’ DELL’ESISTENZA DI DIO ?
    La loro folle, oscena lotta E’ UN INNO PARADOSSALE (seppur all’incontrario )A CHI DI ESSA E’ IL VERO, SUPREMO ISPIRATORE : LUI, DIO, in GESU’ CRISTO.

    Preghiamo allora anche per loro; per la loro infelicità, e contraddizione schizofrenica;
    ricordando pure le Parole di Cristo: “Cielo e terra passeranno, ma LE MIE PAROLE NON PASSERANNO !”.
    Le impazzite blaterazioni di costoro, invece,
    non lasceranno traccia neppure come
    uno starnuto, nella Storia vera.

    Corrado Lagazzi

    0
  12. Pato ha detto

    Ragazzi, Cristo è risorto e ha già vinto. Ricordate le parole di Giovanni Paolo ii? Non abbiate paura. E il comunismo cadde poco dopo.

    0
« nascondi i commenti