Boom di pellegrini in Terra Santa: 3 milioni nel 2010

“Boom” di pellegrini in Terra Santa nel 2010. L’aggettivo è usato dal Patriarcato Latino di Gerusalemme sul suo sito web (noi lo avevamo già anticipato in Ultimissima 24/7/10). Alla fine di novembre, infatti, più di 3 milioni di persone hanno visitato Israele e i Luoghi Santi, superando il totale dello scorso anno. I visitatori -fa sapere Religion En Libertad– provengono da Stati Uniti (500.000), Russia (400.000), Francia (260.000), Gran Bretagna (170.000), Germania (146.000) e Italia (121.000).

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

22 commenti a Boom di pellegrini in Terra Santa: 3 milioni nel 2010

« nascondi i commenti

  1. elena2 ha detto

    io sono fra essi

    0
  2. Enrico da Bergamo ha detto

    Io penso che per un cattolico andare in Terrasanta e prostrarsi davanti al Santo Sepolcro sia come per un mussulmano andare a La Mecca. Mi piacerebbe che le parrocchie organizassero più viaggi in Terrasanta e meno in altri santuari, perchè tutto ha avuto origine lì.

    0
    • matilde sironi ha detto in risposta a Enrico da Bergamo

      concordo pienamente con te. Anche se lourdes e santiago hanno il loro perché.

      0
    • Lucy ha detto in risposta a Enrico da Bergamo

      Non è proprio uguale Enrico. I luoghi hanno ospitato i due cardini del cristianesio e dell’islamismo, ma non confondiamo i piani. Noi andiamo nei luoghi che hanno accolto il Principe della civiltà, non a caso la storia si è divisa in due proprio in Suo onore. Luoghi che sempre più dimostrano la sua attendibilità storica. I Musulmani vanno nel luogo di nascita di Maometto, un tipetto non proprio paragonabile a Gesù…nove moglie (quindi uso della donna come strumento), antisemitista, ordinò 900 decapitazioni, dalle sue azioni si possono leggere le basi del terrorismo islamico, trafficante di schiavi di donne e bambini ecc…basterebbe leggere una bella biografia attendibile…

      0
  3. andrea da torino ha detto

    enrico ha ragione!
    la Terra Santa è luogo di discernimento spirituale, specie davanti/dentro al S.Sepolcro ci si sente vivi nella Luce.

    0
  4. Riccardo ha detto

    mi sembra che tutti i pellegrinaggi siano cresciuti l’anno scorso

    0
  5. Giovanni ha detto

    Avete notato i 400.000 dalla Russia (non dalla ex Unione Sovietica,ma dalla Russia)?

    0
    • Enrico da Bergamo ha detto in risposta a Giovanni

      Bella cosa dimostra che l’ateismo di stato non è riuscito ad estinguere la fiamma del cristianesimo.

      0
  6. Michele Santambrogio ha detto

    Amici continuiamo a recarci nella terra di Gesù!

    0
  7. Massimiliano ha detto

    “Sfruttate, brutalizzate, violentate, le vittime dell’infernale tratta delle bianche in Terra promessa sono le schiave del XXI secolo; carne ridotta a pura merce dalla legge del profitto economico, sotto la cui bandiera si uniscono uomini altrove divisi da tutto: israeliani, palestinesi, russi.”
    (tratto da: LaRepubblica, 20 maggio 2005)

    Così è. La retorica da agenzia di viaggi relativa alla cosidetta “terra promessa”, l’enfasi sulla “culla delle tre religioni monoteiste”, le cartoline del Muro del Pianto, non ci induca MAI a dimenticare qual è la realtà delle cose.
    Sotto il velo distorcente delle ideologie (religioni in primis) si cela la brutale concretezza dei rapporti economico-finanziari. Con buona pace dei rabbini, preti e mullah.

    0
« nascondi i commenti