Spagna, Mariano Rajoy: «se sarò eletto abolirò la legge sull’aborto»

ElMundo rivela che il leader del Partito Popolare, Mariano Rajoy, in caso di vittoria alle prossime elezioni generali che si svolgeranno nel marzo 2012, si è impegnato ad abrogare la legge sull’aborto, oggetto della già criticatissima “Educazione per la Cittadinanza”, imposta dal governo dell’ateo José Luis Rodríguez Zapatero (che dovrebbe andarsene a ottobre di quest’anno). Il 21/12/10 Rojoy ha lasciato intendere anche che, in caso di vittoria, potrebbe anche abrograre la legge sulle coppie omosessuali.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

19 commenti a Spagna, Mariano Rajoy: «se sarò eletto abolirò la legge sull’aborto»

« nascondi i commenti

  1. asdrubale ha detto

    Davvero? Zapatero se ne andrà a ottobre? Non ne sentiremo la mancanza… Speriamo solo che la sua memoria sia cancellata del tutto quanto prima, anche se all’inferno… non si dimenticheranno di lui così facilmente!!!

    0
  2. Enrico da Bergamo ha detto

    Speriamo che il PSOE perda le elezioni e la deriva laicista venga smantellata pezzo per pezzo. Non ci resta che pregare.

    0
  3. zapatero ha detto

    Certo questo non equivale ad interrompere gli aborti però è un deterrente molto forte. Speriamo che l’idiota ateo che porta il mio nome si cacci al più presto.

    0
    • Fabrizio ha detto in risposta a zapatero

      Non solo non diminuiranno gli aborti, ma aumenteranno e si riaprirà la piaga degli aborti clandestini. Complimenti!

      0
      • Enrico da Bergamo ha detto in risposta a Fabrizio

        E allora? Se solo una vita si salva cosi è una bellissima cosa.

        0
      • zapatero ha detto in risposta a Fabrizio

        Seguendo il tuo ragionamento allora dovremmo legalizzare anche la droga, la prostituzione e il traffico d’armi. D’altraparte se per combattere un crimine lo si deve legalizzare allora credo che stiate veramente dando i numeri.

        0
        • Enrico da Bergamo ha detto in risposta a zapatero

          Pensiamo alle rapine in banca, capita che nella fuga i rapinatori vengano intercettati e si scateni un conflitto a fuoco con rischio per la vita dei rapinatori, questo si eviterebbe legalizzando le rapine in banca o quantomeno stilando una lista di banche rapinabili senza conseguenza penali.

          Questo discorso è anologo a quello di chi sostiene che legalizzando l’aborto si migliora la condizione della donna.

          0
  4. AndreaPanico ha detto

    Aspettate , aggiustatemi , cioe’ questo qui se sara’ eletto levera la legge che prevede di non fare l’aborto ???

    0
  5. Michele ha detto

    Perché mai dovrebbero aumentare gli aborti, se la pratica è vietata. Proviamo a depenalizzare alcuni reati, poi vediamo se diminuiscono. Sull’aborto clandestino poi: perché non legalizzare la droga visto che i tossicodipendenti rischiano di morire per overdose o siringhe infette? Oppure fornire un giubbotto antiproiettile ai rapinatori che rischiano di venire uccisi?

    0
    • zapatero ha detto in risposta a Michele

      D’accordissimo con te

      0
      • Fabrizio ha detto in risposta a zapatero

        Voi di sicuro state legalizzando la fuffa e la stupidità.
        Quello che voglio dire è che non è con il solo proibizionismo che si riducono gli aborti e il consumo di droghe! L’esperienza di città come New York per la droga o di Paesi come il nostro per l’aborto e la droga o degli Usa per l’alcool o ancora l’abolizione della legge Merlin (che invece di abolire la prostituzione ha riempito le strade e non solo, Arcore docet, di prostitute, spesso, se non sempre, sfruttate)insegna che il proibizionismo non funziona. Liberalizzare tutto è meglio? Non lo so, ma di sicuro la strada non è proibire tutto

        0
        • EnricoBai ha detto in risposta a Fabrizio

          COminciamo a proibirlo però. Da quanto ne so le leggi servono come deterrente per i reati…poi i razionalisti possono sempre stravolgere tutto ovviamente…

          0
        • Massimo Ponzoni ha detto in risposta a Fabrizio

          Dice la stessa cosa la Bonino circa le droghe leggere…abbiamo capito da che parte vota il nostro amico e come stupirsi d’altraparte.

          0
  6. Michele ha detto

    Ma chi ha mai detto che la semplice proibizione sia sufficiente ad estinguere il perpetrarsi dei reati? Si tratta di riconoscere ciò che da Platone in poi è risaputo, e cioè che la legge ha anche una funzione pedagogica: se un divieto di un’azione cade, il cittadino si sentirà più autorizzato di prima a compierla.

    0
« nascondi i commenti