La figlia di Guglielmo Marconi racconta l’amicizia tra Pio XI e lo scienziato

«Fu Papa Pio XI in persona a chiedere a mio padre di progettare la Radio Vaticana verso la fine degli anni Venti. E mai invito fu accettato con più grande entusiasmo. Mio padre aderì sia come scienziato che come credente». Con queste parole la figlia del celebre fisico e Premio Nobel italiano Guglielmo Marconi, celebra gli 80 anni di Radio Vaticana. Intervistata da Repubblica rivela: «L’idea di Radio Vaticana venne a Pio XII, che oltre ad essere un grande pontefice era un uomo di scienza, legato a mio padre da una profonda amicizia. Un Papa moderno che vedeva nella ricerche scientifica e nel progresso doni di Dio che ogni persona illuminata deve mettere a disposizione dell’umanità. Con questi sentimenti il Papa si rivolse a mio padre». Continua Maria Elettra Marconi: «Mio padre ci lavorò per circa due anni con grande emozione, perché anche lui era affascinato dall’idea che la sua radio sarebbe stata un mezzo per far arrivare la voce del Papa in tutto il mondo. Una voce, mi ricordava spesso, che parlava di pace, amore e fratellanza». Quando terminò il progetto, Marconi era emozionatissimo, «specialmente quando invitò Pio IX a parlare al primo storico microfono da lui ideato, che ora è esposto nell’ingresso della Radio Vaticana. Mio padre era veramente felice di quell’impresa. Come pure papa Ratti che ci ha sempre invitato in Vaticano in lunghissime e amichevoli udienze che duravano anche 2-3 ore. Io, seppur piccolina, ero sempre presente. In seguito l’appartamento papale mi diventò famigliare anche per aver fatto visita agli altri pontefici, da Pio XII a Benedetto XVI». Sul sito di RadioMarconi sono descritti i momenti di inaugurazione della radio.

Marconi fu devoto cattolico, nel quale convivevano entusiasticamente la scienza e la fede. Ricordiamo una sua citazione, inserita anche nel nostro banner: «La scienza è incapace di dare la spiegazione della vita; solo la fede ci può fornire il senso dell’esistenza: sono contento di essere cristiano» (dal Discorso al I° congresso della Radio Industria italiana a Bologna, 5 maggio 1934).

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

5 commenti a La figlia di Guglielmo Marconi racconta l’amicizia tra Pio XI e lo scienziato

« nascondi i commenti

  1. Enrico ha detto

    Mi sembra importante ogni tanto ricordare la grande fede dei nostri più grandi scienziati.

    0
  2. DaniloTosi ha detto

    Grande Guglielmone…! Non avevo minimamente idea che avesse creato Radio Vaticana…!

    0
    • RobyArrati ha detto in risposta a DaniloTosi

      Non ha fatto solo questo eh! Spero che lì in alto, in fede e scienza,appaiano articoli interessanti. Già quello sulla nascita della scienza nel cristiaensimo mi sembra ben fatto,

      0
  3. AndreaPanico ha detto

    E’ molto bello vedere la luce della verita’ , gli uaarini dicono che la fede ha sempre fermato la Scienza e cose varie , ma non mi sembra affatto , dal vedere questo blog e tanti altri.

    0
  4. fabrizio privato ha detto

    gli uaarini sono una massa di ignoranti.

    0
« nascondi i commenti