Nuovo studio: l’aborto aumenta i rischi di cancro al seno del 193%

Un nuovo studio ha scoperto che le donne che non hanno partorito, o hanno partorito in età avanzata o hanno subito un aborto, presentano un rischio molto più elevato di possibilità di sviluppare il cancro al seno. Lo rende noto l’Università di Scienze mediche a Babol, in Iran. I ricercatori hanno trovato che la prima gravidanza in età avanzata e un intervento abortivo aumentano il rischio di cancro al seno del 310% e 193% rispettivamente. I risultati sono stati riportati nel numero di Medical Oncology. Anche l’University of Colombo (Sri Lanka), ha pubblicato in giugno 2010 i risultati di uno studio molto simile, con dati molto più drammatici: le donne che hanno abortito hanno il 242% in più probabilità di soffrire di cancro al seno. Ricordiamo che la soppressione del feto è promossa per proteggere la salute della donna. La notizia è ripresa da La Stampa e da FoodConsumer.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

____________________________________