L’evoluzionista ateo Piattelli Palmarini: «il Neo-darwinismo è morto»

Due studiosi dichiaratamente non credenti, Massimo Piattelli Palmarini e Jerry Fodor, esponenti di spicco delle scienze cognitive, ben noti al pubblico internazionale, hanno scritto un ormai già famoso libro, Gli errori di Darwin (Feltrinelli 2010), che ha smosso tutta la tribù degli atei dogmatici neodarwinisti.

Il Sussidiario ha intervistato uno degli autori, Piattelli Palmarini. Ne è emerso sinteticamente che:

1) La selezione naturale è molto marginale nello spiegare i meccanismi dell’evoluzione. Un certo numero di insigni e qualificatissimi biologi dichiarano addirittura morto il neo-darwinismo.

2) Anche il comportamentismo e la selezione naturale sono morti e non resuscitabili.

3) Ciò che influisce l’evoluzione sono regolazioni interne multiple, di modularità genetica e di sviluppo, di trasferimento orizzontale di geni in passato e molti altri meccanismi, compresi fattori fisici, chimici, e di auto-organizzazione. Sono tutti processi che non hanno niente a che fare con la selezione naturale.

4) Anche i creazionisti hanno ricevuto critiche e, sempre nell’articolo, vengono descritte le reazioni scomposte dei neo-darwiniani.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

____________________________________