Malta: un’altra conversione fra le vittime di abusi sessuali

Un maltese su due (circa 200mila persone) è accorso a salutare il Santo Padre durante il suo viaggio apostolico, lo si legge su Zenit.it. Ieri una delle vittime che aveva incontrato Benedetto XVI ha annunciato di essere ritornato “cattolico convinto” (cfr. Ultimissime 19/4/10). Oggi è accaduto anche ad un altra delle vittime: «È stato un regalo davvero bellissimo, dopo tutta questa sofferenza, abbiamo pianto tutti, anche il Papa ha pianto».

A dirlo è Joseph Magro ha 38 anni, mostrando con orgoglio il rosario che ha appena ricevuto dalle mani del Papa. Insieme con altre sette vittime di abusi sessuali subiti nell’orfanotrofio San Giuseppe, ha potuto parlare a tu per tu per qualche minuto con Benedetto XVI lontano dalle telecamere, nella cappella della nunziatura. Magro continua: «Non avevo più fede nei preti, ora, dopo quest’esperienza commovente che mi è capitata, ho ricominciato a sperare. Voi in Italia avete un santo. Capito? Avete un santo. Mi ha molto colpito il fatto che provasse una grande pena. Si vedeva che stava soffrendo con me. Io non volevo farlo soffrire, non gli ho raccontato gli abusi che ho subito, ma lui ha pianto insieme a me, pur non avendo alcuna colpa per ciò che mi è accaduto. Mi ha dato un rosario, questo che porto al collo ora». La notizia è apparsa su Il Giornale.


Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

____________________________________