Pedofilia: si moltiplicano gli attestati di solidarietà a Benedetto XVI

Oggi rileviamo la solidarietà espressa dal Forum delle persone e delle associazioni di ispirazione cattolica nel mondo del lavoro, che esprime piena solidarietà e vicinanza a Benedetto XVI e «a tutta la Chiesa per i crescenti e strumentali attacchi che in modo premeditato tendono a screditare il ruolo religioso, educativo e sociale della comunità ecclesiale». Tra i primi firmatari, Raffaele Bonanni segretario Generale Cisl, Carlo Costalli, Presidente Nazionale Mcl, Giorgio Guerrini, presidente nazionale Confartigianato, Luigi Marino, presidente nazionale Confcooperative e Andrea Olivero, Presidente nazionale Acli. Lo riporta la Gazzetta del Sud.

Un altro ebreo, il giurista avvocato e accademico Alan Dershowitz ha espresso vicinanza al Pontefice, ed ha affermato: «Papa Benedetto XVI, sia prima di diventare Papa che dopo, ha fatto molto per affrontare il problema. Ha cambiato la politica sulle denunce di abuso all’interno dell’autorità del vescovo locale. Ha inoltre incontrato le vittime di abuso e riconosciuto la loro vittimizzazione». La notizia è riportata sul The Huffington post.

Andrea Tornielli fa il punto su Il Giornale: «contro il Papa convergono interessi su tre livelli: uno interno alla Chiesa che non condivide il pontificato di Benedetto XVI, uno mediatico-economico che vede avvocati pronti a tutto per guadagnare, uno delle lobby che vogliono limitare il potere vaticano. L’impressione è che in questi giorni ci si trovi di fronte a un regolamento di conti».

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

____________________________________