Sta nascendo un fronte politico trasversale contro la RU486

Da Il Foglio la notizia di un fronte politico, rappresentante della maggioranza degli italiani, contro la pillola RU486. PDL, Lega, UDC e parte del PD sono uniti e compatti contro l’avversario comune. Non solo i neo presidenti Cota e Luca Zaia, che non arretrano di un passo dalle dichiarazioni dei giorni scorsi, ma anche il neogovernatore della Calabria, il pidiellino Giuseppe Scopelliti, il quale afferma: «Su questa materia io la penso esattamente come Cota e non arretrerò di un passo. Sono sempre stato contrario e manterrò questa posizione». Andrea Gibelli, il leghista che sarà probabilimente vicepresidente della Lombardia, si spinge oltre: «La legge 194 è superata dalla storia, perché è nata in un contesto tutto diverso da quello attuale. Oggi sono la donna e il nascituro che devono essere messi al centro di programmi e tutele massime». Le proposte contro la banalizzazione e la domiciliazione dell’aborto arrivano numerose, da Gasparri alla Roccella. Il Presidente del gruppo parlamentare del PDL conclude: «La nostra vittoria alle regionali credo possa comportare delle novità interessanti nella composizione dell’Aifa. Studieremo la faccenda con puntiglio. Tutto ciò che sarà possibile sarà fatto». Su Zenit, il dott. Renzo Puccetti, segretario di “Scienza & Vita” di Pisa-Livorno, si dice soddisfatto per queste nuove prospettive.contro ru486,

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

____________________________________