Le femministe non riescono a censurare Costanza Miriano

FemministeAlla fine le femministe spagnole non sono riuscite a censurare e a far arrestare la scrittrice Costanza Miriano, il loro nemico numero uno.

Il procuratore di Granada infatti ha archiviato la denuncia di 67 organizzazioni femministe spagnole che -nel nome del laicissimo principio “disapprovo quello che dici ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo”- hanno cercato di far ritirare dalle librerie tutte le copie dello “scandaloso” libro “Casate y sé sumisa” (cioè, “Sposati e sii sottomessa”, bestseller italiano nel 2011), sperando anche di mettere nei guai l’autrice, accusandola di incitamento all’odio verso la donna e alla violenza di genere.

Il libro non solo non ha violato alcuna legge e in «nessun caso è meritevole di sanzione penale», ma -grazie alla pubblicità ricevuta- è diventato uno dei libri più venduti negli ultimi anni. Tanto che, è già stato tradotto e pubblicato anche il secondo volume di Costanza, “Cásate y da la vida por ella” (Sposati e muori per lei), prevalentemente rivolto ai maschietti. Letture divertenti, con diversi aneddoti familiari assieme a consigli per le coppie, in particolare per le donne, per aiutarle nella difficile arte del crescere con gioia e pazienza una famiglia assieme al loro marito. Ovviamente all’interno di uno sguardo cattolico del matrimonio.

Le femministe spagnole hanno bruciato in piazza il libro “scandaloso”, oltre a strapparne copertina e pagine in pubblico (si veda foto). Le femministe italiane, invece, si sono accontentate di insultarla, come hanno fatto Silvia Ragusa, Michela Murgia e tante altre, pubblicando inoltre ridicoli appelli a “non comprare il libro”.

Il “matrimonio cristiano” non ha alcun legame con la donna chiusa in casa dedita alle faccende domestiche, la Chiesa non ha mai promosso tale visione. D’altra parte, la stessa Miriano è madre ma anche donna in carriera come giornalista della Rai. La “sottomissione”, inoltre, non c’entra nulla con il mettere in discussione l’uguaglianza tra uomo e donna, ma piuttosto, ha spiegato la scrittrice, «rinunciare al mio desiderio di voler formattare le persone, di voler imporre la mia visione del mondo a tutti quelli che mi sono intorno. Questa è sempre la tentazione femminile. Credo che il ruolo della donna sia mostrare all’uomo il bene e il bello possibili. Fargli da specchio positivo, dirgli quanto è importante che lui ci sia, e che metta il meglio di sé nell’impresa di costruire una famiglia, educare dei figli. L’uomo tende all’egoismo, e la donna può vincere questa inclinazione negativa dell’uomo non rivendicando, gridando, battendo i pugni, ma mostrandogli la bellezza di un amore totale, del sacrificio del proprio egoismo. La donna può essere come Beatrice per Dante, un anticipo di paradiso, e la casa diventa un luogo bellissimo in cui stare. Questa è la logica cristiana. Fare a gara nello stimarsi a vicenda, avere un pregiudizio positivo nei confronti dell’altro, dirgli: io sto dalla tua parte, mettiamo insieme la nostra siderale diversità, e cerchiamo di donarci la nostra reciproca povertà. Gridare i propri diritti non serve a niente, riconoscere che siamo peccatori, poveri, limitati, fa funzionare l’amore».

«Ho conosciuto delle femministe vere, dure e pure, quelle della prima ora, le madrine della liberazione sessuale e dell’aborto», ha scritto Costanza Miriano. «Altro che donne liberate, emancipate, autonome. Non ho mai visto persone più fragili e spaventate dalla solitudine, soprattutto quando gli anni della giovinezza erano ormai lontani». Le reazioni violente e intolleranti delle femministe della “seconda ora” mostrano che le cose, per loro, non sono affatto cambiate.

La redazione

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

107 commenti a Le femministe non riescono a censurare Costanza Miriano

« nascondi i commenti

  1. Max ha detto

    Ole’!

  2. simone ha detto

    “Disapprovo quello che dici ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo”…seeee….come no 😀

  3. EquesFidus ha detto

    Alla fine della fiera, il laicismo (e suoi derivati, quali il femminismo) si rivela ancora una volta per quello che è: un’ideologia totalitaria e gretta, una pericolosa anti-cultura che sguazza nell’ignoranza e nell’ideologia. Altro che “disapprovo quello che dici ecc…”, come in tutti i totalitarismi è assolutamente proibita la riflessione personale e la libertà di coscienza!

  4. Alessandro Giuliani ha detto

    Costanza Miriano, che ho l’onore di conoscere personalmente e di cui sono vicino di casa, è una persona stupenda e dotata di uno spirito finissimo.
    Il successo del suo libro ci dimostra la veridicità del detto ‘salus ex inimiciis nostris’ e ci spinge a non fermarci all’apparenza…
    Insomma invece di piangerci addosso e lamentarci della (supposta) inclemenza dei tempi, usciamo fuori con grazie e intelligenza ad esporre le nostre ragioni…
    Grazie Costanza !

    • Emanuele ha detto in risposta a Alessandro Giuliani

      Parole sante… Basta nascondersi. Come ci ha insegnato Gesù, “non si accende un lume per mettero sotto un moggio, ma su una lucerna, in modo che rischiari tutta la casa”

      Non dobbiamo avere paura di professare la Verità, perché non è la “nostra” verità, ma quella di Cristo… E solo questa Verità è anche Vita vera.

  5. Andrea C ha detto

    Tra un po’ diranno che il Ciclo Mestruale è un’invenzione del cristianesimo!

    • Emanuele ha detto in risposta a Andrea C

      Gia le femen hanno detto che se il Papa restasse incinto(!?), l’aborto sarebbe sacro… Questo dovrebbe far capire il livello culturale di certe persone…

  6. Max ha detto

    Oh-oh, su amazon.it un’ampia maggioranza dei giudizi sul libro “Sposati e sii sottomessa” da’ 5 stelle su 5! Forse c’e’ ancora speranza per questo mondo.

  7. Dario ha detto

    Per fortuna esiste una distinzione fondamentale: gli intellettuali, veri e presunti, da una parte e la gente dall’altra. I loro interessi non coincidono mai, i primi dicono di essere dalla parte delle gente, ma solo se quest’ultima è d’accordo con loro. Altrimenti la gente va ignorata o insultata.

  8. Vanessa ha detto

    Io sono cristiana ma non mi ritrovo affatto nella visione propagandata da questo libercolo, chiaramente una voluta provocazione per far parlare di se’.
    La signora Miriano dovrebbe proprio convertirsi all’Islam e trasferirsi in Pakistan, così troverebbe ostia per i suoi denti e proverebbe davvero sulla sua pelle il significato del titolo del suo libro.
    Se vuole essere coerente dovrebbe anche smetterla di farsi fotografare per le copertine in posa da starlette, e visto che è contro l’aborto e la contraccezione iniziare a sfornare un figlio l’anno.
    Così vediamo chi sarà più disperata fra lei e le femministe che tanto detestate.

    • Max ha detto in risposta a Vanessa

      Hai letto il libro?

      • giovanni ha detto in risposta a Max

        Da quello che ha scritto, evidentemente no, per cui è inutile stare a rispondere.
        Io me lo sono divorato in due giorni e ne ho tratto tantissimi, meravigliosi spunti anche per la mia professione di avvocato familiarista.
        Un “grazie” che mi nasce dal cuore per Costanza!

        • Vanessa ha detto in risposta a giovanni

          Certo, se uno dissente da voi vuol dire che non ha letto il libro, certo.
          Io sono abituata a informarmi prima di giudicare, e ho letto pure gli articoli della signora

          • Laura ha detto in risposta a Vanessa

            Per ora non sei entrata nel merito, hai soltanto denigrato l’autrice. Quando mi spiegherai i motivi del tuo accanito livore, allora farai una critica costruttiva. Per ora sei al livello di quelle isteriche femministe che bruciano i suoi libri in piazza in Spagna.

    • gladio ha detto in risposta a Vanessa

      Ringrazia finchè ci sono le Costanze Miriano e molti altri che ancora lottano per affermare certi valori, che in caso contrario l’ Islam ed il Pakistan ce l’ avresti già da tempo , qui, adesso e tutti e due sul tuo groppone.

    • beppino ha detto in risposta a Vanessa

      Come é facile professarsi cristiani… talvolta.

      • Vanessa ha detto in risposta a beppino

        E si giudica chi e cristiano e chi no in base all’approvazione di uno schifo di libro?? Fai pena!

        • Laura ha detto in risposta a Vanessa

          Puoi definirti cristiana, ma anche vegetariana e continuare a mangiare carne. Puoi definirti come vuoi, non c’è nessun divieto ovviamente. Ma nessuno ti crederà. Quello “schifo di libro” ha portato Costanza Miriano davanti a Papa Francesco per un saluto personale, difficilmente dunque potrà essere uno “schifo di libro”. Potrai non essere d’accordo con i contenuti, ma il tuo accanito livore contro l’autrice e i suoi lettori dimostra pubblicamente quanto tu sia anticristiana.

        • beppino ha detto in risposta a Vanessa

          Io non giudico, ho fatto una semplice constatazione. Le consiglio di dare più rispetto al settimo dono dello Spirito Santo, di applicarsi un po’ di più sulla quarta Virtù Fondamentale (mentre io cercherò, con fatica, di applicare la quinta e sesta delle Opere di Misericordia Spirituale). Infine un pensierino al primo dei Sette Vizi Capitali non farebbe male.

          Tornando a Costanza… come già scritto altre volte (ma non é banale ripetizione ribadirlo): sei in gambissima, ci fossero più persone come te…

    • Emanuele ha detto in risposta a Vanessa

      …scusi cosa c’entra a contrarietà all’aborto ed alla contraccezione con “sfornare” (peraltro,complimenti per il termine usato) un figlio all’anno?

      Mai sentito parlare di genitorialità responsabile? Mai sentiti nominare i metodi naturali per determinare i giorni fertili?

  9. Lunaria ha detto

    Costanza Miriano, che difende tanto la chiesa cattolica, una delle organizzazioni più misogine del mondo, io la manderei a fare la schiava di misogini come san tommaso d’aquino, agostino e graziano.
    Poi scommetto che abiura la religione cattolica, quando agostino tiene fede al precetto da lui ipotizzato delle “botte da dare all’inferiore”.

  10. Lunaria ha detto

    tra l’altro, per me, che sono nata in una famiglia patriarcale, e che sto studiando teologia cristiana, la Miriano mi fa davvero ridere. La voglio vedere schiava di un odon de cluny, che la manda in giro vestita con sacchi sporchi di escrementi, per tenere fede al suo precetto galante. oppure, schiava di graziano, che non la considerebbe neanche essere umano, perchè il dio eccellente e maschio padre non si degna di creare femmine. Paucapalea chiamerebbe costanza miriano “un animale mestruato”. Jean guitton in pieno ‘900 ancora considerava le femmine deficienti di intelletto e razionalità. Sì, io Costanza Miriano, la manderei a fare la schiava di questi maschi cattolici misogini, che idolatravano il loro pene discettando su dio. La manderei a fare la schiava di san tommaso d’aquino, o di tertulliano, che la prenderebbero a calci e sassate, visto che se ne va in giro mezza scollata. è cristiana? bene! si comporti secondo il modello di femmina cristiana teorizzato da tertulliano: giri coperta di stracci. “ego, vilissima foemina sum, non facta ad imaginem Dei”, preghi così, perchè la femmina veramente cristiana era la costola ritorta, non ad imaginem Dei. ecco, così sarebbe una vera femmina cattolica, in accordo con la dottrina di madre chiesa, che idolatra un maschio dio anche in terra. sì, costanza, tieni fede al precetto di san paolo: inizia a tacere, e girare col velo, perchè alla femmina, deficiente di Logos, non è permesso né di insegnare e neanche di parlare. Ma stia in silenzio.

    p.s talmente tanto cristiana la nostra costanza, e talmente tanto sottomessa, che non le ha mai buscate.
    ma la manderei sì, a fare la schiava, dei capricci misogini di san tommaso d’aquino. Poi vedi che costanza miriano si converte al culto di Kali, quando assaggia veramente la vera sottomissione della donna.

    • gladio ha detto in risposta a Lunaria

      1) Maschi cattolici misogini, che idolatravano il loro pene discettando su dio.

      2)In accordo con la dottrina di madre chiesa, che idolatra un maschio dio anche in terra.

      3) La manderei a fare la schiava di san tommaso d’aquino, o di tertulliano,

      4) Un’ insalata di Paucapalea, kali, Tertulliano condita con un po’ di “latinorum”

      Cose dell’ altro mondo.

      • Lunaria ha detto in risposta a gladio

        già è vero. voi idolatrate un cristo nato femmina e una Dea Madre. lo sappiamo tutti. Il cristianesimo è la religione femminista per eccellenza:
        una Dea Madre, una Dea Figlia, Vera Donna e Vera Dea in terra, una Spiritessa Santa e una Papessa.

        siete ridicoli.

        • minstrel ha detto in risposta a Lunaria

          Per fortuna studia teologia. Sa che all’UAAR cercano collaboratori?

        • Laura ha detto in risposta a Lunaria

          Cara Lunaria, il femminismo ti ha dato alla testa. Posso sapere quanti anni hai?

          Grazie a te, che mi hai sconvolto i precedenti due minuti, comprerò altre dieci copie del libro di Costanza e le regalerò a dieci amiche. Ti penserò tanto mentre mi reco alla cassa. 🙂

          Riprenditi, lo dico per te.

          • EquesFidus ha detto in risposta a Laura

            Non più di quindici o non meno di cinquanta, certamente: lo conferma l’uso sconclusionato delle frasi latine, messe in maniera assolutamente casuale, la totale ignoranza della teologia cattolica, la violenza anticristica puramente casuale e non l’aver scritto neppure mezzo nome in maiuscolo, se non per offendere Dio con le sue bestemmie. Voto: 2, per le eresie e per la vergognosa ironia; non nutrite il troll.

    • beppino ha detto in risposta a Lunaria

      Guardi signora che per sfogarsi ci sono sistemi più semplici, più spicci e fanno sudare di più.

    • domenico ha detto in risposta a Lunaria

      Salve Lunaria,
      proprio in spirito del tutto costruttivo la invito a leggere questo articolo su certi miti diffusi a proposito della donna ed il Cristianesimo (Cattolicesimo); in particolare il mito 2 (“Aquinas said that a Female is a defective Male”) visto che lei più volte nei suoi commenti ha scritto di San Tommaso.
      E’ in inglese ma se lei studia addirittura teologia cristiana non dovrebbe esserle sconosciuto. Non dia mai per scontato quello che le vogliono far credere e risalga sempre alle fonti originali e al contesto (riguardo a questo post di UCCR significa che lei dovrebbe leggersi il libro della Miriano mi raccomando):
      http://www.churchinhistory.org/pages/booklets/women-souls-1.htm

      • Lunaria ha detto in risposta a domenico

        E proprio nello spirito costruttivo, io le dico che tommasaccio d’aquino ce l’ho in libro fisico, e lo leggo con i miei occhi. vada sul mio blog, “basta fallocrazia religiosa” su blogspot, e ci troverà le foto di me, con i vostri libroni di teologia. Li prendo gratis dalla biblioteca.
        Tommaso è uno dei miei preferiti, mi piace renderlo ridicolo… questa femmina malriuscita, questa femmina deforme, priva della Perfezione del Logos Clito.
        Insomma, bisogna persino portare pietà, per l’aquino: nato maschio, e quindi per definizione, simile alle scimmie e agli urang utang. Una femmina malriuscita, un errore della natura, che quando fallisce nel suo intento primario (la Creazione della Femmina) genera un maschio, una femmina uscita male, una femmina priva di clitoride, seno, vagina. Insomma, un essere non ad immagine e somiglianza della Grande Dea, Madre Nostra, che sei nei cieli.

        • domenico ha detto in risposta a Lunaria

          ma se è così preparata gentile Lunaria perchè qui lega la frase “ego, vilissima foemina sum…” a Tertulliano mentre in un altro suo blog la riferisce a Graziano?
          Non è che è un pò confusa dalle sue troppe letture?

        • minstrel ha detto in risposta a Lunaria

          Lady Lunaria… mentre sorrido, ripropongo a tutti uno scritto di Riccardino a te e alla tua beltà dedicato:
          http://puntididomanda.blogspot.it/2013/07/lunario.html

        • Laura ha detto in risposta a Lunaria

          Ragazzi ho visto il blog di questa divertente creatura “Lunaria”…è completamente matta!!!! Vi giuro che vi piegate dalle risate. Da quanto scrive potrei chiamarla la “complottista del pene”…l’organo genitale maschile è la sua ossessione, ne parla in ogni articolo, lo disegna, lo fotografa, lo insulta, lo taglia…è fuori!!!!

          Questa è la gente che vorrebbe mandare al rogo Costanza Miriano 😀

          • Daphnos ha detto in risposta a Laura

            Mi hai fatto tornare in mente quella uaarina pagana che scriveva componimenti letterari dedicati al pene usando solo parole che iniziano per P… “Prima pagani potevano profondere poesie per proprio pene, penetrare potenti, prostrarvisi… poi Papa pergiunse proponendo ‘ponete pesanti pantaloni porcelli!'”… 🙂

            • minstrel ha detto in risposta a Daphnos

              Sapete cosa diceva mia zia quando una parlava sempre, sempre, sempre, sempre di una sola cosa?!

              Ecco, ci siamo capiti! 😛

    • Emanuele ha detto in risposta a Lunaria

      …visto che studia teologia, forse dovrebbe aspettare la fine degli studi… Non crede che il pensiero teologco abbia fatto qualche progresso dai tempi dell’aquinate?

      Ad esempio, le consiglierei la lettura degli scritti di San Giovanni Paolo II sulla teologia del corpo.

      Le ricordo infine che noi veneriamo Maria, una donna, non una dea, senza il cui libero assenso il Vero Dio, Vero Uomo, non sarebbe mai esistito… Le ricordo anche che nessun pene ha generato Cristo, ma il puro Spirito in un ventre verginale.

  11. Vanessa ha detto

    @ Gladio

    “Ringrazia finchè ci sono le Costanze Miriano e molti altri che ancora lottano per affermare certi valori, che in caso contrario l’ Islam ed il Pakistan ce l’ avresti già da tempo , qui, adesso e tutti e due sul tuo groppone.”

    Caro Gladio, gli scribacchini come Costanza Miriano rendono un pessimo servizio al cristianesimo.
    Preferisco donne del calibro di Dorothy Day e Simone Weil tanto per fare due nomi a caso.
    Vestiti scollacciati a parte la Costanza non sfigurerebbe affatto come portavoce dei Fratelli Musulmani. Se vi leggete gli scritti delle loro “intellettuali” scrivono esattamente le stesse cose.

    • Dario ha detto in risposta a Vanessa

      E immagino che lei li ha letti con tale attenzione questi scritti che può farci alcuni esempi, con tanto di citazione del testo, di tutte queste somiglianze con le opere della Miriano.

    • Klaus ha detto in risposta a Vanessa

      E chi farnetica che per essere contro aborto e contraccezione occorrerebbe sfornare un figlio l’anno, che tipo di servizio rende? e chi scrive “cristianesimo” con l’iniziale minuscola a chi vorrebbe dare a bere di essere cristiana?
      Quanto è approfondito il confronto che hai condotto tra il libro di Costanza Miriano e gli scritti dei Fratelli Musulmani? sicuramente puoi citarci con esattezza quali sono gli innumerevoli punti in comune invece di limitarti a sparare a casaccio.

    • LawFirstpope ha detto in risposta a Vanessa

      Guarda che puoi usare un nick solo! 😀

      • domenico ha detto in risposta a LawFirstpope

        classico caso di personalità multiple.
        E proprio in considerazione di questa sua condizione invito alla carità cristiana nei suoi confronti.

        • Ivanom ha detto in risposta a domenico

          Molto probabilmente è la Vanessa che ha pubblicato sulla pagina facebook ( qui ), dato lo stesso tipo di commento; spero non sua uno dei troll dell’altro giorno.

          • gladio ha detto in risposta a Ivanom

            Urka che gnocche!!!

            Han tutte le buone ragioni per scandire lo slogan sessantottino- la “cosa”è mia e me la gestisco io-Vivano pur serene le avventi signore che “quella cosa” non c’è proprio nessuno che abbia intenzione di gestirgliela!

            Ammazza quanto’so brutte!!!

          • LawFirstpope ha detto in risposta a Ivanom

            A me sa, invece, che Vanessa-Lunaria sia la tenutaria del “blog” (di cui non riesco proprio a proporre un link) “Basta Fallocrazia Religiosa” (et alii) dove, tra le varie blasfemie, si riscontrano frasi identiche a quelle qui pronunciate, oltre allo pseudonimo Lunaria.

            Nel qual caso, ne converrete, ogni dialogo risulta superfluo.

      • Dario ha detto in risposta a LawFirstpope

        Lo so, infatti io e Klaus abbiamo solo avuto la stessa idea. 🙂

    • gladio ha detto in risposta a Vanessa

      Cara Vanessa

      Non me ne volere se ti manifesto alcuni dubbi suscitati dalla lettura dei tuoi commenti:

      Il primo è che quel tuo definirti “ cristiana” sia più un farisaico escamotage, utile alla circostanza, che non una tua sincera convinzione personale.

      Il secondo è che tu abbia realmente letto il libro e non ti sia fermata alla sola lettura del titolo , in caso contrario vorrebbe dire solo una cosa : che non ci hai capito proprio niente.

      Il titolo è una frase estrapolata da una lettera di S. Paolo e quindi va letto inquadrandolo in quel determinato contesto , ciò non toglie comunque che tale scelta sia stata , a mio personale avviso,una cazzata micidiale ( già mi ero espresso al riguardo tempo fa sempre sullo stesso argomento),

      Al di là di questo però la lettura è scorrevole , godibile e anche divertente. Il ritratto di donna che ne emerge è tutt’ altro che quello di una poveraccia ignorante infagottata in un burka oppure di una fanatica “ talebana”, te ne consiglio pertanto la lettura.

      Ancora una cosa:Lascia perdere quello stantio e stucchevole luogo comune sulla misoginia della Chiesa…
      Rivolgi di tanto in tanto un pensiero e anche una preghiera ( se veramente sei cristiana ) a donne come Asia Bibi (quelle si che sono cristiane, eh Vanessa?), la piccola ed umile eroina che per causa della sua fede sopporta da più di tre anni ,con il pensiero assillante dell’ impiccagione ,le carceri Pakistane. Quella stessa fede che viene irrisa e sputacchiata dal lerciume laico-femmista che nulla ha prodotto se non di rendere la donna ancor più schiava ed insicura.

      Permettimi ancora un’ opinione personale: Di Cristianesimo non conosci un tubo , come non conosci un tubo di Islam e di Fratelli mussulmani, così non fosse non faresti certi accostamenti che , credimi sono semplicemente ridicoli.

      • Emanuele ha detto in risposta a gladio

        …perché dici che il titolo è sbagliato? Per me è azzeccatissimo… Sopratutto se consideri il seguito “sposati e muori per lei”.

        Anche perché San Paolo è etichettato come misogino… Ma in realtà, Paolo ha una profondità di comprensione del rapporto uomo-donna eguagliata solo da San Giovanni Paolo II.

        • gladio ha detto in risposta a Emanuele

          Perchè questo titolo offre un’ occasione d’ oro per la sua strumentalizzazzione; quante persone infatti, conoscono il pensiero di san Paolo in misura tale da essere in grado di contestualizzarlo correttamente?

          Eppoi è proprio brutto in sè, suona anche male ( ma questa e una mia personalissima opinione).

          Ritengo inoltre che una scrittrice del calibro della Miriano non avrebbe avuto difficoltà ad escogitarne un altro, ugualmente efficace ma meno attaccabile mediaticamente.

          • Emanuele ha detto in risposta a gladio

            Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia.” (Mt 5, 11)

    • Max ha detto in risposta a Vanessa

      Try again

      Hai letto il libro della Miriano?

  12. Lunaria ha detto

    e venite pure in tanti, a visitare il mio blog! anti-maria, e anti-cristo maschio! anti-dio padre!

    fino a che avrò fiato in gola, defecherò sui vostri aquino e sui vostri jean guitton. VE LI CASTRO TUTTI, da aristide, in poi! e il vostro fetente santo cirillo, il fan della Beata Infibulata priva di clitoride, che ha scannato Ipazia, La Donna Logos! Potete starne certi, voi avete idolatrato questi criminali repressi sessofobici, e io ve li getterò, uno ad uno, nella m…. Il posto che meritano, per ciò che hanno fatto alle donne, e ai Vanini!

    Lunaria, è il mio nome.

    Io rinnego il vostro dio maschio cristolo, e mi rivedo a Immagine e Somiglianza della Dea. E farò in modo, con le mie parole, di far sì che anche il resto delle donne apra gli occhi, sulla vostra dittatura misogina.

    Prima o poi, le donne, la smetteranno di darvi le loro energie psico-fisiche.

    Prima o poi, le donne sentiranno dentro di sé la voce di Se Stesse Magnificate in una Dea. DEA! e non dio padre fecondatore!

    SIETE PEGGIO DEL CULTO DI PRIAPO!

    • Sophie ha detto in risposta a Lunaria

      Sei idiota?

      • Lunaria ha detto in risposta a Sophie

        gli idioti siete voi, visto che pensate che io e Vanessia siamo un’unica persona. Vi ho quindi invitato a venire a trovarmi sul mio blog, così potete appurare che Lunaria sono io. Venite pure, così potete vedere che non tutti si piegano a 90, in ossequio ai vostri diktat, con i quali spadroneggiate da 2000 anni.

      • Ivanom ha detto in risposta a Sophie

        Guarda, o troll o meno, è meglio fare una preghiera sperando che Dio la illumini. Mai lette tante assurdità 🙁

        • Sophie ha detto in risposta a Ivanom

          Una preghiera? Per questa ci vuole un esorcismo di Padre Amorth!

          • Lunaria ha detto in risposta a Sophie

            Sophie, se sei femmina, non parlare.
            San Paolo non te lo consente. e mi raccomando il velo, e il vestito di stracci, per far contento Tertulliano.
            le femmine cristiane dovrebbero girare coperte di stracci, e inoltre sono causa di orrende e diaboliche erezioni, negli Uomini Santi. In effetti, non si capisce perchè il Dio Padre le abbia create, se non per l’utilizzo per la procreazione. Un uomo sarebbe stato un aiuto migliore, per l’uomo. Forse la femmina va vista come un errore della natura, un malfunzionamento del pene e dello sperma, che quando è debole, tende a generare femmine, e non la persona eccellente e completa, il Maschio.

            Ma il mio assunto preferito è quello dell’Aquino, sulla triplice inferiorità delle femmine. Del resto Nostro Signore Maschio Gesù Cristo elevò Il Nostro Sesso, scegliendo di incarnarsi nel Nostro Corpo Maschile, l’Unico Degno di ospitare un Dio, il Logos Stesso. Ecco perchè Noi Maschi Cristiani, adoriamo un Dio Padre e un Dio Maschio Cristo. Ci piace tanto adorare un Dio che abbia I Nostri Santi Attributi Ipostatici!
            Poteva forse Dio, L’Eterno, L’Onnipotente, scegliere di nascere femmina?
            quale immondizia, quale impurità! quale sozza cloaca, la femmina!
            Ianua Diaboli! Un sacco di escrementi! Un animale mestruato!

            (Vi piace il riassuntino del pensiero teologico dei vostri gentlemen cristiani, che leggo solo io, visto che voi negate che Alberto Magno, Aquino e compagnia abbiano detto queste cose?)

            • Katy ha detto in risposta a Lunaria

              Credo che tu stia facendo un pessimo servizio a noi donne, confermando con i tuoi commenti deliranti i pregiudizi maschilisti che le donne non sono capaci di ragionare e se lo fanno sragionano. Tu e i tuoi deliri state portando acqua al mulino maschilista, non ti lamentare poi.

            • Daphnos ha detto in risposta a Lunaria

              Mi perdoni l’ardire, signorina Lunaria, ma se Sophie, in ossequio al nostro culto, deve circolare vestita e coperta di stracci, al fine di evitare orrende e diaboliche erezioni nel Maschio, in base a cosa sente di paragonare tale culto a quello di Priapo?

            • Andrea C. ha detto in risposta a Lunaria

              Il “Verbo” si è incarnato in MARIA (Donna), si informi!

    • Max ha detto in risposta a Lunaria

      Siamo veramente senza parole per la profonda conoscenza che tu hai del Cristianesimo!

      • Lunaria ha detto in risposta a Max

        tesorino, ci passo anche 10 ore al giorno con maschioni come l’Aquino e P. Luigi Faccenda 😀 il mio harem di maschi cristiani si arricchisce sempre di più. L’ultimo della lista, che mi sono spupazzata, è Taziano.

  13. giovanni ha detto

    AHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!
    Sto rotolando dalla sedia con le lacrimeeeeee!!! 😀 😀 😀
    Questi commenti di Lunaria sono un concentrato di livore e idiozie assortite, un mix di new age, filosofie raffazzonate alla bell’e peggio recuperate sugli scaffali del “fai da te”, luoghi comuni, ignoranza crassa, provocazioni a buon mercato.
    A Lunà!!! Ma che stai a studià?!?:D 😀 😀

    Scusate, di solito non rispondo ai troll, ma questa non è un troll.
    E’ davvero convinta di quello che scrive! 😀

    • Daphnos ha detto in risposta a giovanni

      Certo però le trollate uno poi se le tira addosso… fino a che avrò fiato in gola, defecherò sui vostri aquino e sui vostri jean guitton, e non dite che ha la faccia come il c… 🙂 🙂 🙂

      Con le mie scuse alla redazione e ai lettori per la scurrilità 😉 .

  14. Stefano Pediatra ha detto

    Mah, personalmente trovo assai poco costruttivo lasciare che in una discussione vengano ospitate castronerie grondanti volgarità, ignoranza e anche affermazioni blasfeme e prive di alcun contenuto serio: alla fine, che provochino rabbia, disgusto o semplice ilarità e commiserazione fanno comunque perdere tempo e compromettono (distraendo) una discussione seria dai temi proposti. Che si tratti di troll o di imbecilli credo che potremmo risparmiarci tutti anche quei pochi secondi necessari alla lettura, veloce, di certe idiozie. Capisco che certi commenti si … commentano da soli e danno un’idea della pochezza che caratterizza certi commentatori ma dare un palcoscenico ed un’eco a tali idiozie non mi sembra una grande idea.

    • GiuliaM ha detto in risposta a Stefano Pediatra

      Concordo, ok la libertà espressiva ma gli insulti e gli OT non sono tollerabili!

      • unafides ha detto in risposta a GiuliaM

        Concordo. Posso capire che lasciare sfogare questa poverina serva a squalificare se stessa e i suoi commenti, ma sinceramente penso che la libertà d’espressione sia subordinata al vivere civile e al rispetto della libertà altrui. In questo caso questi principi non sono stati rispettati.

  15. minstrel ha detto

    Io spero soltanto che milady lunatica pigli dei soldi ogni tot visite, avrebbe già più senso oggi giorno questa sua testardaggine a demolire ad ogni commento l’intelligenza che Dio unico le ha donato.

    • Lunaria ha detto in risposta a minstrel

      in risposta a tutti voi, piccoli tertulliani del 2014:

      non sono un troll. sono più che visibile ovunque, con tanto di faccia e corsetto in pvc.
      su youtube faccio video di teologia. Digitate Lunaria e troverete, e comunque vi aspetto tutti e in tanti sul mio blog, dove defeco sopra l’aquino e agostino e mille altri dei vostri petatori storici, da aristide in poi. Mi piace proprio scannarli con le mie mani. Come scanno anche tonino bello e p. luigi faccenda, e quegli altri maschioni ben riusciti della milizia di san michele arcangelo.
      E ancor di più mi piace scaricare i bollenti spiriti sui maschioni cattolici (ma anche geovisti e apostolici) che petano di dio padre, dio vero maschio cristo e ancilla domini remissiva e fecondata. Ecco, mi piace proprio scannarvi 😀 è qualcosa che mi mette di buon umore, direi, che mi fa raggiungere quasi un orgasmo clitorideo. Tempo fa sono stata bannata dai vostri amiconi di cattoliciromani, ma sono sempre attiva sui miei infiniti blog, che si espandono come le spore di alien! Tutti contro di voi.

      e per ogni ave maria fecondata dal dio padre che recitate
      io farò uscire un articolo su Ipazia (Ave Ipazia! Benedetta sei Tu tra le donne!)
      e per ogni cristo vero dio e vero masculo che pregate ed esaltate,
      io farò uscire un articolo sulla Dea.

      Cento ne penso, e mille ne faccio! 😀

      • Rebecca ha detto in risposta a Lunaria

        Tu stai veramente male, ma speri davvero di scandalizzare qualcuno? Al massimo strappi qualche risata di compassione…

        Te lo dico da donna e da amica: fatti curare. Al più presto!

      • gladio ha detto in risposta a Lunaria

        E a noi che cosa ce ne frega?

      • Emanuele ha detto in risposta a Lunaria

        …spero per te che tu stia scherzando…

        Comunque ti consiglio una cosa, se mi permetti… Metti da parte per qualche giorno Tommaso e Co., trovati un posto tranquillo (mare, campagna, vedi tu), spegni internet ed il cellulare, leggiti un Vangelo con calma ed assaporando ogni parola…

        Vedrai che ne trarrai un gran bene…

        • gladio ha detto in risposta a Emanuele

          Ottimo consiglio Emanuele, chissà che non dismetta i panni di Lunaria e rinasca come Solaria, che abbandoni le tenebre e si affacci alla luce

        • Meister Eckhart ha detto in risposta a Emanuele

          Io, se mi permetti, avrei un consiglio più spiccio e forse più urgente per la nostra strampalata Lunaria: cambia pusher!!!!

      • minstrel ha detto in risposta a Lunaria

        Tutti sul tuo blog? ahahahahaha
        Meglio dei Monty Python! aaaahahahahhahah

  16. cheruvim ha detto

    Forse per molte donne che si sposano con il conto in banca, non è credibile che gli si sottomettano anche. Hanno già dato. La Miriano è però un tantino saccente, attira gli strali…

  17. Vanessa ha detto

    State dimostrando tutti quanti quanto fate pena. Giudicate chi e’ cristiano e chi no in base all’approvazione di un libro che non è buono neanche come combustibile per caminetti.
    Preferisco dilettarmi con scrittrici cristiane di ben altro calibro di una scribacchina in cerca di notorietà.
    Sapete solo dire che io e Lunaria siamo la stessa persona senza la benché minima prova, siete proprio delle comari da due soldi.

    • Laura ha detto in risposta a Vanessa

      Cara Vanessa, continui a denigrare l’autrice senza entrare nel merito. Stai commettendo un reato di diffamazione, comunicherò a Costanza le tue offese gratuite e decontestualizzate.

      Ti ricordo inoltre che definire “scribacchina in cerca di notorietà” una persona è un giudizio, e tu mi insegni che giudicare è sbagliato. Si chiama contraddizione o ipocrisia.

  18. Stefano Pediatra ha detto

    By the way: impedire la pubblicazione di fesserie su un sito autogestito non lo definirei censura ma semplice buon gusto e dunque non considererei liberticida o antiliberale se la Redazione si opponesse a certi sproloqui che, prima di tutto, nascondono una totale vacuità (avete forse individuato qualche idea di qualche significato nella massa, per giunta anche sgrammaticata, di parole e parolacce messe insieme in qualche commento qui sopra? Io no!).
    Ma, per parafrasare il titolo dell’articolo, se “le femministe non sono riuscite a censurare Costanza Miriano”, nemmeno noi, mi pare, siamo riusciti a “censurare” le suddette idiozie. Peccato che gli effetti delle due incapacità abbiano un peso diametralmente opposto! 🙂

    • Vanessa ha detto in risposta a Stefano Pediatra

      Paragonare la sottomissione femminile alla Croce di Cristo come fa la Miriano nel suo libercolo e’ incapacità caro signore. Ognuno ha le letture che si merita.

      • Stefano Pediatra ha detto in risposta a Vanessa

        Anche non capire il significato di ciò cui si vuole rispondere e dunque rispondere non coerentemente lo è, gentile Signora. Parlavo dell’incapacità di “censurare” e dell’effetto positivo in un caso (femministe vs Miriano) e negativo nell’altro (Redazione UCCR vs Lunaria). Dunque, come vede, non mi riferivo ai suoi commenti.
        Io peraltro non ho letto il libro oggetto di tanto scandalo da parte sua e non so se lo farò (a prescindere dalla presente discussione ho talmente tanti libri interessanti da leggere nella mia biblioteca che mi servirebbero 2 o 3 vite per leggerli tutti). Mi dispiace si senta in dovere di difendere le stupidaggini, prive di qualsiasi senso e solo volgari provocazioni, dette da qualcuno che è venuto a far perdere tempo a tutti. Buona serata. 🙂

      • Max ha detto in risposta a Vanessa

        Hai letto il libro o giudichi dal titolo?

    • priscilla ha detto in risposta a Stefano Pediatra

      Sottoscrivo il suggerimento di Stefano e invito a mia volta a non perder tempo a rispondere alle trollate di qualche bulletto rancoroso e narcisista

  19. domenico ha detto

    vabbè è assodato che sta cercando di fare pubblicità ai suoi tanti blog in giro per la rete. Non le facciamo questo favore.

  20. Max ha detto

    In effetti, propongo di ignorare i trolls. Alla fine cercano solo un po’ di notorieta’. Se gli utenti di un sito li ignorano, se ne andranno da un’altra parte.

    La Miriano non e’ tra le letture da premio Pulitzer, ma mille volte meglio quello che scrive degli insulti e dei commenti superficiali di alcuni suoi detattori (e “detrattrici”).

  21. Vanessa ha detto

    Gentili signori, qua gli unici superficiali siete solo voi e lo mostrano i soliti insulti stereotipati contro chiunque non sposi la vostra visione catto-talebana.
    Vi piaccia o non vi piaccia non sono l’unica cristiana a cui le baggianate della Miriano e di altri come lei fanno ribrezzo.
    Ma dimenticavo, voi vi considerate gli unici detentori della Verità.
    Curioso che vi lamentiate della censura altrui dato che l’Indice dei libri proibiti fu soppresso solo nel 1966.
    Lunaria della teologia cattolica sa più di tutti voi messi insieme, che siete la quintessenza di quel popolino beota che va a messa senza conoscere l’ABC di quello che gli viene propinato di credere.
    Chiaramente la Luce di Cristo non è in voi, altrimenti non sareste seguaci del Satrapo di Babilonia.
    Tanti cari saluti

    • gladio ha detto in risposta a Vanessa

      Paraponziponzipò

    • giovanni ha detto in risposta a Vanessa

      BWAHAHAHAHAHAHAHAH!!! 😀
      Ancora!
      Il bello è che parla della “Luce di Cristo” e poi appoggia le finissime posizioni “teologiche” di Lunaria che proprio in Cristo non crede! Poche idee ma ben confuse, signora Vanessa.

      E poi si lamenta che si finisce a paraponziponzipò.

      • Vanessa ha detto in risposta a giovanni

        Non ho detto di appoggiarle in toto, ho solo detto che certamente conosce i Padri della Chiesa molto più di voi, soprattutto di quelle due oche che l’hanno insultata.

        • giovanni ha detto in risposta a Vanessa

          Certo… certo.. E poi uno va a leggere quello che hai scritto poco sotto, quello sfogo isterico, livoroso e blasfemo che dice tutto.

          Paraponziponzipò.

        • Laura ha detto in risposta a Vanessa

          Ti sei mai accorta che non cita una sola fonte? Ma credi davvero che sia vero quel che dice?

          Oca sarai tu, che nemmeno sei in grado di accertarti se Lunaria dice il vero o no. Più che oca dire capra. E i maschilisti con voi hanno sempre ragione!!

    • Emanuele ha detto in risposta a Vanessa

      …scusi non dovrebbe generalizzare. Io non l’ho offesa, quindi eventualmente se la prenda con i diretti interessati…

      E gentilmente eviti di dare giudizi sulle mia preparazione, visto che io non mi permetto di insinuare nulla sulla sua… Già questo sarebbe un buon punto di partenza per un dialogo tra cristiani.

  22. Mia ha detto

    Se Vanessa e Lunaria sono le donne che sono contrarie al libro di Costanza Miriano, allora credo che sia arrivata l’ora di leggerlo. Per lo meno evito di diventare come loro…

  23. danieleb ha detto

    HO trovato interessanti tutti i commenti. Mi inserisco anch’io sulla questione (anche se fuori tema rispetto all’articolo ) del concetto di Dio visto come Padre e Figlio incarnatosi come uomo. Premesso che di teologia ne so poco o nulla, personalmente credo che il motivo unico del perchè il Figlio si incarnò come essere maschile, dipese esclusivamente da una semplce questione pratica: che io sappia, da sempre tutte le civiltà di ogni epoca storica(in modi e livelli differenti) hanno relagato la donna in una codizione di sudditanza rispetto all’uomo. Anche nella cultura greco-romana le cose non erano migliri. Credo che figure come Ipazia siano state delle eccezioni più che la regola, in società in cui la figura maschile ha sempre fatto da padrone. (Questo anche per dire che il maschilismo non l’ha certo inventato il cristianesimo). Fatta questa premessa, credo che l’unico motivo per cui il Figlio si incarnò come essere maschile dipede esclusivamente da fatto che se si fosse incarnato come donna nessuno lo avrebbe ascoltato. Già era considerata bestemmia per la cultura giudaica dell’epoca idea di un Dio fatto uomo..figuriamoci se avrebbero mai accettato l’idea di un Dio fatto donna! Ora non esisterebbe Cristianesimo credo. Per la società giudaica dell’epoca, l’opinione o la testimonianza delle donne era considerata quasi senza importanza e questo perchè era una società caratterizzata da un forte livello di maschilismo. Un rabbi non poteva parlare con donne; una donna mestruata era considerata impura; in un processo la testimonianza di una donna era valida solo se accompagnata da altre due…ecc ecc. Se non era considerata un essere inferiore, poco ci mancava. Morale della favola: in una società di questo tipo, quanti seguaci avrebbe avuto Cristo se fosse stato donna? Credo nessuno. E’ vero che anche la storia ebraica è stata caratterizzata da personaggi femminili importanti: penso a Ester o Giuditta ecc ecc. Ma penso che in quei primi secoli una religione in fasce come quella cristiana che già vedeva i suoi seguaci in difficoltà ad accettare l’idea di un Dio fattosi uomo(vedi gli ebioniti per esempio) e morto in croce (una morte infamante per di più), non penso avrebbe avuto la stessa spinta espansiva con un Cristo al femminile.Serviva poi un Cristo al maschile perchè venissero rotti i primi taboo verso le donne: lui parlava con loro, andava a cena da loro; le prime testimoni della sua risurrezione furono sempre delle donne! Tutto qusto era scandalo per i giudei dell’epoca. Ma tutto questo è una mia personale opinione. Per quanto riguarda la figura di Dio come Padre e Madre, ho trovato su internet un interessante articolo del 2013 di Vatican Insider che secondo me vale la pena leggere:

    http://vaticaninsider.lastampa.it/vaticano/dettaglio-articolo/articolo/papa-pope-el-papa-angelus-25520/

  24. MAX ha detto

    Io ho davvero la NAUSEA di certi “supposti” cattolici (supposti perchè loro si credono tali…..in realtà sono distantissimi anni luce dal messaggio di Cristo , che da qualche anno a questa parte hanno rubato la scena sotto i riflettori e parlano e straparlano sempre delle stesse cose, insulsi temi che nulla o poco hanno davvero a che fare con le problematiche della società contemporanea.
    Sono stanco (e nauseato) di leggere che la famiglia è “minacciata” dagli omosessuali e non dalla scarsa attenzione che il paese dirige a chi vuole fare figli, dagli orrendi modelli di donna (sempre svestita) che vengono propinati in questo paese malato e maschilista, dal disastro ambientale (che in Campania ammazza di tumore centinaia di bambini).

    Ma questi temi non si affrontano, Costanza Miriano preferisce scrivere settimanalmente sul pericolo dele “famiglia omosessuali”, come se da queste dipendesse la fine del mondo, e di SanPaolo(ANDATE SU VANGELI E STORIA.EU IL SUPER APOSTOLO NON E’ MAI ESISTITO!!!), certamente, meglio parlarne sempre, e raccontarci le sue baggianate quotidiane.
    La corruzione rampante, la violenza sulle donne (una donna uccisa ogni 2 giorni nel 2012), lo sfruttamento delle immigrate, la prostituzione (9 milioni di clienti in Italia, una cifra aberrante), questi problemi non esistono, sono problemi altrove, sono problemi che nulla hanno a che fare con le famiglie italiane….e questi si definiscono cattolici! Talebani cristiani piuttosto!

    • danieleb ha detto in risposta a MAX

      io invece sono stanco di chi ancora preferisce seguire le teorie dello “studioso” di turno che nemmeno ha rilevanza nel mondo accademico internazionale, piuttosto che leggere libri che affrontano la questione del cristianesimo primitivo in modo più serio. Tra le altre cose Emilio Salsi nemmeno è originale ma in diversi punti si rifa alle teorie del Cascioli(pace all’anima sua).

« nascondi i commenti