La foga anticattolica di gonfiare le mancanze morali

Magdalene
 
 
da Documentazione.info
 
 

Alla prova dei fatti molte notizie sui cosiddetti scandali nella Chiesa rivelano una realtà diversa da quella presentata. Ne avevamo già riferito nel Dossier Chiesa e pedofilia.

Ora Brendan O’Neill su The Telegraph dà notizia della presentazione del McAleese Report, che ha analizzato il caso delle Magdalene laundries, sorta di “riformatori per ragazze” attivi in Irlanda dal XIX secolo e affidati alla cura di suore. Il Rapporto non ha individuato neanche un caso di abuso sessuale da parte delle suore, ma soltanto alcuni casi circoscritti di punizioni corporali, sulla linea della prassi nelle scuole anglosassoni degli anni ’60-’80. Uno scenario insomma molto diverso da quello aberrante dipinto da molta pubblicistica, compresi film come The Magdalene Sisters che raccontano di violenze, sadismo e perversione.

Un’altra falsa informazione: nel settembre 2010 The Indipendent scrisse che in America oltre 10.000 bambini erano stati violentati da sacerdoti. In realtà per lo più le accuse riferivano di abusi verbali e di carezze. Un’accusa analoga fu fatta dai giornali irlandesi nel 2009, ma la Commissione d’inchiesta verificò che si trattava soltanto di 68 casi di violenza sessuali: comunque un orrore, ma di dimensioni molto diverse da quelle presentate nei media.

L’autore dell’articolo, che si dichiara ateo, si pone delle domande del perché esista questa prassi di ingigantire le mancanze morali degli uomini di Chiesa e conclude con una considerazione: «Gli anticattolici accusano spesso la religione cattolica di promuovere racconti infantili sul bene e sul male che sono distanti dalla realtà. Dopodiché loro fanno esattamente la stessa cosa, in ossequio alla loro nuova religione anticattolica, di moda e irrazionale».

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

27 commenti a La foga anticattolica di gonfiare le mancanze morali