Ancora odio laicista: processioni anticristiane e altro

AteoGrazie al pensionamento di personaggi come Dawkins, Zapatero, Odifreddi, Dennett e altri anziani leader laicisti (ora manca soltanto Hollande), l’ondata anticristiana sembra cominciare a diminuire ma tuttavia le posizioni dei pochi rimasugli, purtroppo, si radicalizzano.

In Florida, nonostante un’infuocata ed inutile battaglia delle congregazioni atee, il monumento con i Dieci comandamenti davanti al Palazzo di Giustizia rimarrà, lo ha deciso l’11th Circuit della Corte d’Appello. «Questa è stata una grande vittoria», ha detto Mat Staver del “Liberty Counsel”, che ha rappresentato la contea contro gli scalmanati anticlericali. «Vale il detto che se si resiste al bullismo alla fine si esce vincitori».

Pesante sconfitta a Washington anche per la congregazione religiosa degli American Atheists: la grande croce di Ground Zero, sopravvissuta al crollo del World Trade Center e simbolo universale dell’attentato dell’11 settembre, sarà parte integrante del National September 11 Museum a Manhattan. Nonostante la furia laicista contro il popolo americano, la Corte federale ha deciso che la croce non viola la clausola del Primo Emendamento, il quale giustamente separa la chiesa dallo stato, ma non la religione dalla vita pubblica. Interessante la ragionevole campagna a favore del Washington Post.

Forse amareggiati da queste sconfitte, un gruppo di atei del Texas ha pensato di festeggiare la Pasqua con una sciocca provocazione. Non hanno neanche lontanamente preso sul serio la possibilità di un dialogo con le persone di fede, ma hanno inviato un messaggio ai gruppi cristiani: “Dio è morto, buon Venerdì Santo!”.

Sconfitta laicista anche a Madrid, in Spagna, dove i collettivi atei della Asociación Madrileña de Ateos y Librepensadores (AMAL), nota per aver picchiato e insultato i giovani pellegrini durante l’ultima Giornata Mondiale della Gioventù, hanno dovuto rinviare la loro via Crucis anticristiana, inaugurata con il governo di Zapatero, a dopo la Quaresima per non “offendere il sentimento religioso” (qui un video della marcia atea 2011 con bestemmie e gratuite offese ai sacramenti).

In Belgio, a Bruxelles all’Università Ulb di Bruxelles l’arcivescovo Andre-Joseph Leonard è stato aggredito da un gruppo di terroriste femministe che, a seno nudo, hanno interrotto la conferenza a cui stava partecipando e lo hanno pesantemente insultato e bagnato con dell’acqua nel nome del rispetto e della libertà d’espressione. Monsignor Leonard, colto di sorpresa, non ha opposto resistenza e si è raccolto in preghiera.

Anche a Siviglia è fallita l’organizzazione della “fiesta Anti-Cristo el Miércoles Santo” organizzata da gruppi atei, anche grazie alla denuncia in Procura da parte della piattaforma civica “Foro Sevilla Nuestra”. Come si vede dal manifesto pubblicitario della “Fiesta Anti-Cristo”, l’immagine usata per promuovere l’evento è una chiesa data alle fiamme.

A Malaga sono stati invece più furbi, realizzando l’8 marzo una manifestazione contro i credenti sponsorizzandola come una “Giornata per la donna”. Organizzato da gruppi di femministe la manifestazione si è svolta all’insegna di una parodia delle processioni religiose in cui al posto delle preghiere sono stati inneggiati cori e canti contro i cristiani e la Chiesa cattolica (“bruceremo la Conferenza Episcopale”, si sente nei video), contro i Santi, la Vergine Maria e Gesù Cristo. Presente anche una vagina gigante portata a spalla da alcune donne mentre recitano finte preghiere inneggianti all’orgasmo femminile.

Mentre Papa Francesco, durante l’incontro con i giornalisti, sceglie una benedizione in silenzio per rispetto ai non credenti, dall’altra parte questa è stata la risposta. Ognuno trarrà le conclusioni su dove si trova la tolleranza, il rispetto e la verità libertà.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

39 commenti a Ancora odio laicista: processioni anticristiane e altro

« nascondi i commenti

  1. Gemini ha detto

    Quello che giustamente fa notare questo articolo è la fine dell’ateismo dogmatico e assoluto, puro e crudo. Quante volte ne abbiamo discusso?
    Molti commentatori non credenti parlano sempre di un aumento dell’ateismo senza capirci niente.
    Oggi piuttosto bisogna riconoscere una disaffezione generale verso le istituzioni e i valori assoluti, non è una scelta di campo… Voglio dire non si sceglie la religione, come non si sceglie di seguire la politica (che essa stessa si sta liquefacendo nell’opinionismo… abbandonando i veri ideali), (o piuttosto lasciatemi dire) così come ci sono meno matrimoni… perché la gente non vuole prendere impegni stabili preferisce la frammentarietà del “ghe pensi me” che la società individualista offre.
    Per cui è vero che la religione è in affanno, ma l’ateismo novecentesco è ormai morto.

    0
    • Luigi ha detto in risposta a Gemini

      Piu` che un ” aumento dell`Ateismo ” direi, rovesciando una famosa argomentazione atea, che c`e` un aumento dell`inautenticita.

      0
  2. Controinformato ha detto

    vittoria!
    Se il nemico reagisce con sputi ed insulti vuol dire che ha finito le pallottole

    0
    • edoardo ha detto in risposta a Controinformato

      Bene, è ora di passare al contrattacco.

      0
      • EquesFidus ha detto in risposta a edoardo

        Ma con fermezza e con rigore, non con paroline svuotate e vani monologhi. Bisogna chiedersi come avrebbe reagito il Cristo se avessero offeso Sua Madre, o magari anche solo un santo “combattivo” come San Tommaso, San Domenico, San Bernardo da Chiaravalle o San Pio X: certamente non avrebbero bastonato fisicamente questi blasfemi, ma li avrebbero messi a sedere con le parole e con le opere più in fretta di un battito di ciglia.

        1+
  3. Gab ha detto

    Mentre Papa Francesco, durante l’incontro con i giornalisti, sceglie una benedizione in silenzio per rispetto ai non credenti

    Ecco questo proprio mi dispiace ma lo giudico alquanto grave. Io sono in casa mia (Vaticano) e sono il Vicario di Cristo. Quale offesa dovrò mai pensare e a chi se faccio il mio DOVERE che è quello di benedire? Non è l’uomo a cui bisogna piacere ma è a Dio che bisogna ubbidire.

    E perché invece di benedire la folla ci limitiamo ad alzare il pollice? Questo denota, per quel che mi riguarda, una debolezza del pontificato.

    Ci sono mai stati papi che rifiutavano di benedire la folla? Non sono io Papa che devo limitarmi nella mia missione per far “contente” le persone, ma devo anzi insistere nella testimonianza proprio per chi ancora non crede e a loro beneficio. Come fa Cristo a raggiungere anche gli atei se il tramite umano viene meno ai suoi doveri?

    Il papato viene prima del Papa (in quanto persona). L’istituzione deve essere salvaguardata ed è questa la Croce a cui Cristo chiama il proprio eletto. San Pio X, pur essendo mite e francescano, non per questo avrebbe mai e poi mai pensato di sottrarsi al suo dovere compreso l’indossare la gloriosa veste pontificia, i paramenti sacri e i simboli del potere e temporale e spirituale che non sono stati messi per questo o quello ma per il Successore di Pietro, sia esso di origine aristocratica, sia esso di un ordine che mette al centro la povertà. Per compiacere gli uomini fin troppo si rischia fortemente di mortificare la propria missione e il proprio essere Vicario. A chi deve rivolgersi il cattolico se anche il Papa smette di fare il Papa?

    1+
  4. Sophie ha detto

    Com’è che questi signori non fanno gli spacconi con gli islamici?

    1+
    • edoardo ha detto in risposta a Sophie

      …perché sono degli smidollati.
      Era una domanda retorica la tua, chiaramente, la risposta già la sapevi.

      0
    • marvo nicolao ha detto in risposta a Sophie

      perchè siamo nati in un paese cristiano e cattolico, e il nonstro problema di relazione con la religione si riferisce al cristianesimo.
      se fossi nato in un paese islamico parlerei delle incongruenze dei musulmani , o di quelle che si possono trovare nel corano.

      0
    • Franceschiello ha detto in risposta a Sophie

      è ancora più interessante domandarsi come mai questi signori non facciano gli spacconi con gli ebrei.
      Provate ad immaginare cosa accadrebbe se una di queste associazioni ateistiche osasse ridicolizzare la religione ebraica: verrebbero immediatamente definiti come antisemiti e nazisti, e pertanto perseguiti.

      è proprio vero che ormai l’anticattolicesimo è l’ultimo pregiudizio accettabile.

      1+
  5. edoardo ha detto

    A proposito…chi è che aveva coniato l’espressione “Le scimmie di Dio”?
    E riferendosi a chi?

    0
  6. matt ha detto

    Atei USA: 2,4% – Atei Spagna: 7,6% – Atei Italia: circa 8% é proprio vero, i gruppetti meno numerosi son sempre i più chiassosi.

    1+
    • manuzzo ha detto in risposta a matt

      forse queste percentuali sono riferite agli “atei forti”, quelli che non accettano minimamente l’idea che l’Universo possa essere stato creato da un qualcosa. Le cose purtroppo non stanno come descrivono le percentuali, ma il numero di atei (e il loro odio innato e insensato per tutto quello che è diverso da loro), se si comprendono anche atei deboli e agnostici, è tale che non è scongiurato il pericolo di violenze che potrebbero far rivivere all’Italia gli anni di piombo, e, se si organizzano e smettono di litigare anche tra di loro, addirittura una guerra di civile (sembra che i bambini di satana, che a dispetto del nome è un’associazione totalmente atea, questo aspetti, insieme ad altri fanatici come quelli dell’UACS ).

      0
      • andrea ha detto in risposta a manuzzo

        L’ateismo “forte”, se è quello che crede senza se e senza ma
        che il niente abbia prodotto questo universo e
        l’uomo autocosciente, ecco, allora si tratta di un
        “delirio”, forte.

        0
      • matt ha detto in risposta a manuzzo

        no, so a quale statistica ti stai riferendo, io non credo in quei dati. Si vede ad occhio che ci sono delle castronerie pazzesche. Le percentuali che ho scritto sopra, sono presi da altre fonti, leggermente più veritiere (sempre secondo me) 😀

        0
      • Mariasole ha detto in risposta a manuzzo

        A me fanno più paura gli indifferenti, i giovani senza ideali, manipolabili da chiunque, quelli che trovano divertente tutto ciò che è anticristiano: sono satanisti di fatto.

        0
  7. edoardo ha detto

    Pochi giorni prima delle elezioni di febbraio, su un forum, uno che faceva propaganda per un partito chiamato “democrazia atea”, enunciava in alcuni punti il seguente programma:
    1 – invasione militare dello Stato Vaticano ed annullamento giuridico dello stesso.
    2 – creazione di un tribunale speciale per giudicare tutti i preti italiani di qualunque titolo, da semplice prete a suora, vescovi, cardinali e su fino al Papa, per i crimini commessi dalla Chiesa nel corso della sua storia bimillenaria, praticamente – ha specificato con queste parole esatte – una nuova Norimberga come hanno fatto per i criminali nazisti, stavolta per i preti, specificando ancora, tutti, nessuno escluso.
    3 – creazione di campi di lavoro appositamente creati per i preti giudicati dalla Norimberga di cui al punto sopra. Chiaramente – ha specificato – nessuno deve sfuggire, preti, frati, suore, tutti internati in questi campi con obbligo di lavoro forzato.
    4 – esproprio delle chiese, monasteri, oratori, tutte le strutture religiose (lui ha usato il termine: riappropriazione) e crearci delle strutture sociali aperte al pubblico per attività di vario genere, purchè non abbiano nulla a che vedere con la religione. Ha affermato anche che tutti i simboli religiosi devono essere rimossi, compresi quelli considerati artistici, anzi, ha proseguito, dalla storia dell’arte bisogna eliminare tutto ciò che in qualche maniera faccia ricordare alla gente l’ “oppressione religiosa”.
    Ha scritto che il cristianesimo deve sparire dalla faccia della terra, i preti li facciamo sparire, e la gente comune, o si adegua o farà la fine dei preti.
    Ecco, ha divulgato queste cose in un forum per carcare di convincere la gente a votare “democrazia atea”.
    Ecco, sappiate chi è quella gente, perché quello non è un esaltato isolato, ma ben rappresenta LA MEDIA DEI NEW ATHEISTS.

    0
    • Umpalumpa ha detto in risposta a edoardo

      Ma non sono passibili di denuncia??

      0
    • Alberto ha detto in risposta a edoardo

      Si è vero, ma x fortuna quelli di democrazia atea sono solo quattro scemi che fanno folclore, basti pensare che dentro c’era quel satanetto di Dimitri , il capo dei cosiddetti Bambini di satana e l’intramontabile Margherita Hack. Ma provate a immaginarvi la loro faccia quando andranno ..di là! Cmq preghiamo anche per loro stasera, va là, facciamo un’opera buona..

      0
    • manuzzo ha detto in risposta a edoardo

      Ma come sono brave persone questi atei. Loro sono meglio di noi, “si comportano bene per un principio morale, non perché si aspettano una ricompensa in paradiso”, citando maga magò. Ma che brave persone.

      Per quanto mi riguarda, meglio un mafioso che sfrutta la gente indifesa anziché che un ateo

      0
      • manuzzo ha detto in risposta a manuzzo

        a proposito: come mai, io, che sono una persona cattiva che in duemila anni ho commesso solo crimini, non ho mai inneggiato a chiudere nei campi di concentramento gli atei? né a giustiziarli per le nefandezze che stanno ancora commettendo? ma si sa, noi cristiani non lasciamo libertà d’espressione, giustiziamo a destra manca….

        0
  8. Andrea. ha detto

    Più che laici sembrano fanatici del blackmetal o di por[…]rie del genere… Beh, se il livello del nemico è questo allora vuol dire che hanno costruito una fortezza su terra di palude.

    0
  9. beppina ha detto

    Commento OT.
    Oggi matrimonio religioso della signora Valeria Marini (conclamata abortista per necessità e maestra di vita). Collegamenti televisivi importanti, bestemmie durante la cerimonia, sfoggio di pizzi e gioielli a gogò, chiesa dell’Ara Coeli super addobbata, coro della diocesi di Roma con 50 elementi, cerimonia officiata da sua eccellenza monsignor Frisina, presenza di illustri invitati (Bertinotti, Vladimir Luxuria, ….). Fanno la comunione persone del calibro della signora Marina Ripa di Meana… Predica profonda (… l’amore non è interesse, non come la pubblicità e neppure come scambio o amicizia. L’amore vero comincia quando si litiga, finito l’innamoramento. Bisogna saper accettare l’altro…).
    Leggo la news e tra i pensieri un po’ scemi che mi assillano (il Parroco avrà fatto fare ai novelli sposi il corso prematrimoniale?) mi tornano in mente alcuni insegnamenti di Gesù (dare testimonianza, aiutare i bisognosi, amare il prossimo,…). Non so perché ma mi si stringe il cuore.
    Fine OT.

    1+
    • Daphnos ha detto in risposta a beppina

      Allora, cara Beppina, ti sconsiglio di guardare le immagini del funerale di Riccardo Schicchi, con le pornodive in coda per la comunione e l’accorato ricordo del defunto proclamato da sua maestà Rocco Siffredi al microfono del pulpito 😉 .

      1+
  10. Gemini ha detto

    Non tutto è perso amici. Questo papa sta facendo rinascere la Chiesa. In giro vedo persone molto entusiaste. I predi lo citano praticamente in ogni messa. E finalmente il mondo accoglie con rispetto e ritrovato silenzio i messaggi del Santo Padre. Questa è la nuova festa di Dio per noi. Siamo pronti!
    Forza Francesco

    0

    • domenicotis ha detto in risposta a Gemini

      “…E finalmente il mondo accoglie con rispetto e ritrovato silenzio i messaggi del Santo Padre…”
      Aspetta che inizi a predicare contro i matrimoni omosessuali e poi vedremo se lo accoglieranno ancora con entusiasmo.

      0
      • Sophie ha detto in risposta a domenicotis

        Dubito che ne parlerà…

        0
        • EquesFidus ha detto in risposta a Sophie

          Speriamo di sì, ma già per il fatto che nulla abbia detto riguardo al “matrimonio” omosessuale in Francia mi fa presagire male. Io non voglio il papa-amico o il papa-nonno, non so proprio cosa farmene; io voglio un papa che sia successore di Pietro, a capo della sua barca e Vicario di Cristo.

          1+
  11. Alberto ha detto

    Certo che la foto che avete messo di corredo all’articolo è davvero ributtante, non riesco a guardarla senza provare un totale disgusto..

    0
    • edoardo ha detto in risposta a Alberto

      Io volevo scriverlo ieri sera, ma mi sono trattenuto e non l’ho fatto, e quando vi spiego capirete perchè.
      Lo faccio ora, però.
      La foto di quel vecchietto che prende qualcosa dalla coppa col segno contro Dio e lo porta alla bocca mimando un’ostia, istintivamente mi ha fatto pensare ad una cosa…..ecco…che dentro quella coppa ci sia del liquido seminale.
      L’ho detto, mannaggia a me!
      Perché da più parti ho sentito che una delle pratiche che fanno i satanisti, è eiaculare dentro una coppa durante le loro cerimonie, e poi bevono il contenuto.
      Bleah !! Istintivamente la mia mente ha pensato a questo.

      0
  12. Luigi ha detto

    Ci sono senz`altro anche atei intelligenti, rispettosi e capaci di vero dialogo. Questi di qua` sopra rivelano un`altra vena prevalente dell`ateismo, semplicemente l`odio e l`avversione contro Dio. Certamente bisogna reagie contro costoro, ma sopratutto RINGRAZIARE perche` sono talmente sfacciati nella loro irrazionalita`, talmente senza spessore umano da poter SOLO infine andare contro quello che vorrebbero ottenere. Sono infine dei sciocchini che sarebbero da sculacciare e mandare a letto senza cena.

    0
    • beppina ha detto in risposta a Luigi

      Ci sono senz`altro anche atei intelligenti, rispettosi e capaci di vero dialogo. Questi di qua` sopra rivelano un`altra vena prevalente dell`ateismo, semplicemente l`odio e l`avversione contro Dio.

      Penso che tu voglia intendere odio e avversione verso chi crede in Dio… non si può negare l’esistenza di qualcosa e nel contempo avversarlo. Oltre a odio e avversione aggiungerei comunque anche l’intolleranza ovvero la madre di tutte le culture di prevaricazione.

      0
      • Mariasole ha detto in risposta a beppina

        “non si può negare l’esistenza di qualcosa e nel contempo avversarlo”

        Si che si può, molti “atei” fanno così perché accusano Dio del male del mondo, nella loro vita.. non è infatti ateismo, anche se loro lo chiamano così… questi “atei” pensano a Dio mlt più di tanti “credenti”.. e mi spiace per loro: NON SANNO COSA LI ASPETTA

        0
« nascondi i commenti