La foto del giovane Ratzinger con Hitler? Nuova bufala anticlericale

Bufala contro papa2Il prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, monsignor Gerhard Ludwig Müller, dalle colonne del quotidiano tedesco Die Welt, si è lamentato di «campagne per screditare la Chiesa cattolica in America del Nord e anche qui da noi in Europa», tanto che «già adesso in alcuni settori i religiosi vengano insultati pubblicamente in modo volgare. Monta una rabbia provocata artificialmente, che di tanto in tanto ricorda già oggi un clima da pogrom».

L’ultimo attacco ricevuto dalla Chiesa da parte della cultura anticlericale (che usa gli stessi metodi mediatici di denigrazione della religione dell’Unione Sovietica) è stato realizzato dalle prodigiose menti anticlericali italiane, facendo circolare una foto (in alto a sinistra) su Facebook in cui durante una manifestazione nazista, davanti al Führer c’è un giovane in divisa che si vorrebbe far passare per Joseph Ratzinger. Non è mancata la frase tattica di demoralizzazione verso il cattolico: «guardate chi abbiamo come papa gia quando aveva 14 anni vergognati a pregare condividetelo prima che lo levino» (ricopiata con errori compresi, l’ignoranza è una delle caratteristiche distintive dell’anticlericalismo militante).

L’immagine ha avuto discreta diffusione e dunque occorre occuparsene. E’ ovviamente una falsa attribuzione, basta semplicemente risalire alla data della foto, 3 settembre 1932 (Adolf Hitler saluting at the sports palace in Berlin. To the left is Prince August Wilhelm. Credit: Keystone Pictures, Usa, 1932) e conoscere la data di nascita di Ratzinger: 1927. Quando è stata scattata il futuro Pontefice aveva dunque cinque anni e il ragazzotto nella foto non pare proprio un bimbo di questa età. Inoltre è sufficiente osservare la ben poca somiglianza tra il soggetto nella foto e il giovane Ratzinger, molto più magro.

Il tentativo ha voluto ritentare il successo avuto da un’altra foto, quella di un giovane Ratzinger mentre celebra una messa che, tagliata a dovere, è stata fatta passare per un saluto nazista. Abbiamo smontato anche questa, come quelle che compaiono sul nostro sito web nell’archivio di notizie sulle cosiddette “bufale anticlericali”, ovvero le menzogne che la cultura laicista produce sistematicamente per tentare di screditare il cattolicesimo, non avendo alcun argomento razionale da proporre.

Ringraziamo la pagina FB della Polizia Postale web site fan che ha contribuito a screditare la nuova bufala anticlericale. Ci stupiamo invece che Il Fatto Quotidiano e il vaticanista Marco Politi non abbiamo divulgato tale fotografia, dato che il livello di argomenti anticlericali è più o meno simile.

Ricordiamo che Benedetto XVI, come ha spiegato il portavoce della Santa Sede padre Federico Lombardi, non ha mai fatto parte della “Hitlerjugend” (la Gioventù hitleriana) e tuttavia tale informazione falsa si può ancora  leggerla su Wikipedia. Padre Lombardi ha invece sottolineato che il Papa quando «era un seminarista che studiava teologia, all’età di 16 anni, è stato coscritto nei corpi ausiliari della contraerea, come tutte le persone della sua età. Nulla a che vedere con la Hitlerjugend e l’ideologia nazista». Lo ha confermato lo storico del nazismo tedesco Joachim Fest, «il giovane Joseph Ratzinger fu arruolato a forza dai nazisti, e solo come ausiliario nella contraerea». In quell’occasione a tirare fuori la bufala pubblicamente era stata un’altra anticlericale doc italiana, Franca Rame.

Come diceva Mark Twain, «una bugia fa in tempo a viaggiare per mezzo mondo mentre la verità si sta ancora mettendo le scarpe». Noi speriamo che, attraverso articoli come questo e confidando nella divulgazione immediata fornita dai social network, oggi la verità possa perlomeno cominciare la sua corsa.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

59 commenti a La foto del giovane Ratzinger con Hitler? Nuova bufala anticlericale

« nascondi i commenti

  1. Eaglet ha detto

    Che qualcuno intervenga su Wikipedia per eliminare quella balla di Ratzinger nella Gioventù Hitleriana!

    0
    • Controinformato ha detto in risposta a Eaglet

      sono passato poco fa e sembra che qualcuno l’abbia tolta:
      http://it.wikipedia.org/wiki/Giovent%C3%B9_Hitleriana#Storia

      0
    • Vincenzo ha detto in risposta a Eaglet

      Una precisazione: io so che il Joseph Ratzinger entrò nella Gioventù Hitleriana al compimento dei 14 (come la legge obbligava a fare).

      “Ma venne subito catalogato come «Zwangs-Hitlerjunge», membro forzato, una sorta di adesione di seconda classe per distinguerla da chi aderiva di sua spontanea volontà e per questo definito «Stamm-Hilterjunge». Lo confermano i documenti originali” fonte: http://goo.gl/EAk3b

      Ovviamente, questo non cambia nulla.

      0
      • domenico ha detto in risposta a Vincenzo

        quello che i documenti dicono è che fu la scuola ad iscrivere per obbligo di legge e d’ufficio gli studenti alla Gioventù Hitleriana distinguendo quelli che approvavano e quelli che pur iscritti rimanevano contrari e che quindi non avevano riuduzioni di tasse. Quindi come dato di fatto il giovane Ratzinger non si iscrisse al movimento hitleriano.
        D’altra parte è ben noto che suo padre era un antinazista che per non essere iscritto al partito ha visto la sua carriera distrutta.

        0
  2. Umpalumpa ha detto

    Su wikipedia può intervenire chiunque a condizione di aver tempo di stare li a scrivere..

    0
    • Diener ha detto in risposta a Umpalumpa

      Sì è vero, può intervenire chiunque (ma non sempre, alcune pagine non hanno il pulsante “modifica”) però subito dopo che un tizio modifica una pagina, questa modifica viene mandata agli amministratori o comunque a chi si occupa di wikipedia. Se questa notizia è una stupidata viene ovviamente cancellata, se è senza fonte viene evidenziata in rosa e se invece ha una fonte abbastanza sicura viene lasciata.

      0
  3. Penultimo ha detto

    Miserabili la vostra propaganda idiota e’ nazista!

    0
  4. Giorgio P. ha detto

    Perché non hanno controllato la data della foto? Potevano sceglierne una più tarda.
    Ma questi fanno un corso speciale di idiozia o sono nati così?
    Non ci sono più gli atei duri e puri di un tempo…

    0
    • manuzzo ha detto in risposta a Giorgio P.

      Appena capito l’errore (se nel loro sbraitare bestemmiare e insultare lo capiranno) diranno che la foto è più recente e che quello è il cadavere di Hitler messo in piedi da una schiera di seguaci che volevano imbalsamarlo e venerarlo “a mo di santo”. O altre diavolerie simili. Da uno convinto che l’universo è nato “per caso” mi aspetto di tutto…..

      0
    • gladio ha detto in risposta a Giorgio P.

      Non l’ hanno controllata perchè un’ operazione del genere è al di la delle loro capacità intellettive. Sollevare una polemica con argomenti così grossolani, squallidi e volgari è semplicemente da miserabili. Accusano la Chiesa di oscurantismo medioevale mentre loro palesano un’ ignoranza da età della pietra.
      Personalmente mi auguro che continuino a polemizzare su questo tono mettendo così in bella mostra la nullità del loro intelletto e la ripugnanza del loro animo.

      0
  5. manuzzo ha detto

    Ma gli atei non sarebbero quelli che “agiscono bene per un principio morale, non perché si aspettano una ricompensa in paradiso”?
    Devono banalmente attaccare con la menzogna, è questo che gli passa il loro padrone (sic!). Anche qualora uno faccia presente l’errore a questi qui, l’ateo medio è così imbottito di bugie che non crederà che il Papa è nato nel 1927, precisamente il 16 aprile (nemmeno io ci credevo, sono andato a controllare. Giusto per onestà intellettuale)

    0
  6. Matteo ha detto

    «In quell’occasione a tirare fuori la bufala pubblicamente era stata un’altra anticlericale doc italiana, Franca Rame.»
    Aspetta. Franca Rame? La moglie di Dario Fo? Quello che da giovane era nell’esercito della Repubblica di Salò? Che strana coincidenza che s’inventi del passato degli altri.

    0
    • Lugh ha detto in risposta a Matteo

      Dario Fo, uno degli illustri cervelli che abbiamo il (dis)piacere di tenerci in Italia: complottista professionista, anarchico filo-brigatista, gnostico della domenica. E gli hanno dato pure il nobel!!! Per cosa, per quei versi da beone da osteria?

      0
  7. beppina ha detto

    Quello che fa specie, forse, non é tanto il fatto che i responsabili dei media mettano in giro certa immondizia ma che, in un secondo tempo, non dichiarino l’evidenza dell’errore.
    Sul passato fascista di Fo mi pare ci sia poco da dire: da bravo commediante é riuscito felicemente a “venirne fuori” gioconda sulla carta dell’età ed evidenziando sempre la marginalità di quel periodo della sua vita. … E si che le possibilità per non fare quella esperienza oggettivamente non mancavano. Conosco persone molto meno celebri che, alla stessa età, scelsero la ben più difficile strada della macchia per combattere il nazifascismo, qualcuno finendo anche impiccato.

    0
  8. GT ha detto

    Non solo che questo pontefice ha subito la guerra, l’arruolamento forzato e quant’altro, niente di piacevole insomma, pure lo sfottò…

    0
    • manuzzo ha detto in risposta a GT

      …..In persecutione extrema Sanctae Romanae Ecclesiae sedebit Petrus Romanus, qui pascet oves in multis tribulationibus…..

      0
  9. unafides ha detto

    Penso che sia tempo perso stare qui a commentare una sciocchezza del genere, il tentativo è talmente ridicolo che non penso ci sia bisogno di stare lì a commentare una tesi che può smontare anche un bambino delle elementari. Per le stupidaggini di wikipedia e franca rame invece, basterebbe un pò di intelligenza da parte interlocutori, ma spesso si ha a che fare con dei tali dementi che non sembra vero possa esistere gente così. Mio nonno usava ripetere spesso che “a lavar la testa all’asino ci butti l’acqua e il sapone”…

    0
    • edoardo ha detto in risposta a unafides

      Tempo perso per noi, non per “quelli lì fuori” su FB e i forum.
      Del resto lo dici anche te: “…tali dementi che…”.
      E’ bene, invece, a mio parere, che ci siano articoli che ti forniscono tutti i dati per smontare le calunnie.

      0
      • unafides ha detto in risposta a edoardo

        Certo, infatti si fa un ottimo servizio portando alla luce le sciocchezze che dicono, penso solamente che dedicare loro troppo tempo gli porta un onore che non si meritano. “Aquila non capit muscas”

        0
  10. edoardo ha detto

    Ho letto l’articolo di Muller e devo dire che sono rimasto molto contento del tono deciso e per nulla impaurito di dire le cose come stanno, e parlare di autentico pogrom in corso.
    Articolo dal tono molto sdegnato e per nulla conciliatorio.
    I fanatici masochisti del “dialogo” sicuramente lo rinnegherebbero e lo giudicherebbero “troppo forte”, il che vuol dire che l’intervento è giusto e ben fatto.
    La banda del Fatto, Politi e compagnia bella, non l’ha pubblicato perché sapevano che sarebbe cascato il palco in men che si dica, altrimenti non ci avrebbero pensato due volte.
    Contrariamente a quello che alcuni pensano, son mica scemi quelli.
    Il gregario dei gruppi anticlericali “combattenti” è un imbecille mediamente, ma i loro “direttori” non lo sono per niente.
    La Chiesa cattolica ha molti pregi e, purtroppo, anche difetti.
    Ma se si decide una buona volta ad alzare la testa e non farsi sbeffeggiare, se non altro per tutelare la dignità dei fedeli e delle sue opere, quell’anticlericalismo da operetta, trema.
    Del resto, nel sentire popolare, chi non si difende dalle accuse ingiuste, vuol dire che ha una pessima idea di sé e delle sue azioni.
    Detto in parole povere, un conto è essere buoni, altra cosa è essere “bonaccioni”.
    (Se conoscete il significato di questa parola, ha un’accezione negativa: uno che non fa il male non perché vuol fare il bene, solo perché è incapace di fare sia il bene che il male. Don Abbondio era un bonaccione; Frate Cristoforo era tutt’altro che bonaccione).

    0
    • GT ha detto in risposta a edoardo

      La cosa che sorprende è che la Chiesa, grazie a Giovanni Paolo II, non ha temuto il comunismo (anticlericalismo dell’epoca), anzi l’ho osteggiato apertamente, oggi invece ha paura della sua variante moderna, che ha meno bombe e meno potere industriale.

      0
      • edoardo ha detto in risposta a GT

        La variante moderna, però, ha qualcosa che prima non c’era: il web che ha rivoluzionato le tecniche di comunicazione di massa.
        E bisognava avere abbastanza elasticità mentale per capire questa rivoluzione ed occuparne una parte prima che gli altri si prendessero tutto.
        Io ho letto in un forum (non so se sia vero, lo dico subito) che alcuni alti prelati hanno suggerito a Ratzinger neo-papa di annullare le GMG.
        Lui ha chiaramente rifiutato il “consiglio”.
        Ripeto, non so se sia vero, ma se lo fosse, fa pensar male sta cosa.

        0
  11. Birdy ha detto

    http://www.youtube.com/watch?NR=1&v=jIZ-XO_MVy8&feature=endscreen
    http://www.youtube.com/watch?v=5ukb5SEW6UY

    Cari anticlericali, antiDio, anticattolici, antiscarpe, antianello, antimangiarepersopravvivereperchèibambinidelTerzoMondomuoionodifame, anticasa, antiPapamobile, antiacquadabere, anti sopravvivenza, anti tutto…. il nazismo di Papa Ratzinger e secoli di pontificato pare che abbiano prodotto questi risultati.

    0
  12. matteo ha detto

    e la foto di lui con la divisa da ss? naturalmente non è lui
    in questa pagina manca solo qualche commento sulla veridicità dell’olocausto

    0
    • manuzzo ha detto in risposta a matteo

      Avevo previsto che avreste continuato a mentire anche davanti all’evidenza e mi hai dato conferma! GRAZIE 😀

      sono un profeta!

      http://www.popscreen.com/p/MTM2Njg2NDM1/LIKE-A-BOSS-Troll-Face-Meme-Reddit-9Gag-Rage-Internet-4chan-Web-Geek-

      LOL

      0
    • edoardo ha detto in risposta a matteo

      Io avevo scritto un commento al vetriolo, poi l’ho cancellato, perché sono stato assalito da un dubbio:
      Ma tu, dici per davvero o per scherzo?
      Perché se lo scrivi per scherzo…va be’, è carnevale, ogni scherzo vale.
      Ma se tu credessi davvero a quello che hai scritto, se sei a questi passi, crederai anche che dopo le elezioni riavrai indietro l’IMU e le ICI retroattive.
      Basta poco per farti abboccare.

      0
    • emanuele ha detto in risposta a matteo

      scusa ma hai capito bene? Aveva 5 anni quando è stata scattata la foto. Ti sembra uno di cinque anni?

      0
    • Piero ha detto in risposta a matteo

      E tu sei quello con i baffetti, vero?

      0
    • gladio ha detto in risposta a matteo

      Matteo, credi a me, stai zitto, non dire più niente,non per censura ma per evitarti figure meschine

      0
    • Penultimo ha detto in risposta a matteo

      Cosa è una superstizione popolare al contrario “l’abito fa il monaco”?E io che a 3 anni mettevo il camice bianco di mio zio ero un dottore.In ogni caso in quella foto avrei dovuto averne 3,non quelli che ha inventato qualcuno.

      0
  13. DSaeba ha detto

    Vorrei dare chiarimenti a Francesco_ su questo post http://www.uccronline.it/2013/02/03/nati-per-credere-le-banalita-ateologiche-di-pievani-e-vallortigara/#comment-108638

    Aspetto la sua risposta.

    0
    • Francesco_ ha detto in risposta a DSaeba

      Non trovo i chiarimenti né qui ne sull’altro post (che peraltro mi sembra sia ancora aperto ai commenti).

      0
  14. Felix ha detto

    Non sanno più che inventare pur di attaccare il papa: è incredibile!

    0
    • edoardo ha detto in risposta a Felix

      Io penso che ogni bufala è architettata tenendo presente il gruppo destinatario a cui è indirizzata.
      Ci sono quelle più “furbe”, sottili e non facili da sgamare, che si insinuano facendosi credere che sostengono posizioni come quelle dei lettori a cui sono indirizzate, per instillare il dubbio fornendo chiavi di lettura falsa di dati reali.
      Poi ci sono quelle grezze, per cretinetti che smanettano sul web, che solleticano menti annoiate con complotti e marchingegni giganteschi che si reggono su stuzzicadenti.
      Poi dopo scrivono “Condividi” e ti danno l’illusione di entrare a far parte dei salvatori del mondo.

      0
      • Penultimo ha detto in risposta a edoardo

        Ma no non ti credo X),scometto che queste foto le ritrovo “nel complotismo agli illuminati”

        http://newapocalypse.altervista.org/blog/2012/10/29/i-gesuiti-controllano-gli-illuminati-e-il-nwo/

        Dunque siamo:massoni,illuminati,nazisti,fascisti,comunisti,filo retiliani nel complotto della chiesa che nega fonti sull’esistenza extrarrestre,visto il suo archivio segreto,e oltretutto abbiamo la capacità di controllo globale del mondo tramite i gesuiti,che addiritura,controllano signore e signori,chi sale e scende dalla casa bianca.Davvero?Ohibò devo ancora finire di laurearmi come tutti i comuni mortali.A ecco ho trovato,userò la mia telepatia,per richiamare i retiliani e li chiedero di risolvermi lo scritto di idraulica con i poteri mentali dell’universo trascendente,e degli eoni gnostici dell’oltreverso,non “multi” verso,”multi” è una banalità,è “oltre”verso.

        0
  15. emanuele ha detto

    Veramente su Wikipedia non la trovo… è stata rimossa?

    0
  16. Domenico Liguoro ha detto

    Buonasera
    Avevo già ricevuto questa falsa notizia da Adesso Italia che ho cercato di oscurare i suoi invii ma non ci sono riuscito. Se potete darmi una mano. Grazie

    0
  17. gladio ha detto

    Se questi prendono il potere finiamo come la Cambogia.

    0
    • edoardo ha detto in risposta a gladio

      Non temere, non ci arrivano.
      I cristiani non sono gonzi come credono loro.
      Non per niente c’è stata una Cristiada.
      Dovesse succedere in un ipotetico futuro, ci sarà una seconda Cristiada.
      Comunque ne sono arciconvinto anch’io, che se avessero il controllo politico-militare, prima si passa per i campi di rieducazione alla Pitesti, e da lì nelle fosse comuni.
      Ma non ci arriveranno dove vogliono loro.

      0
  18. matteo ha detto

    ma scusate, anche se fosse vero che da ragazzo fosse “un giovane hitleriano” dove sarebbe il problema? qui in italia non erano forse tutti quanti “balilla” o “giovani fascisti” o come si chiamavano loro? guai a chi eventualmente era contrario, e poi scusate, un bambino/ragazzino si ribellerebbe al governo? avete esempi di bimbetti delle elementari o medie che lottano contro il potere? inoltre, in scala più piccola, non è vero che pure ai giorni d’oggi gli under 11 hanno qualcosa di “militaresco”? tutti con i grembiuli completamente identici, e chi prova a levarselo viene castigato con una “nota” sul registro o sul diario. Immaginatevi sta scemenza in scala più grossa, in scala dittatoriale. in sintesi, anche il papa da bambino fosse stato un “giovane hitleriano” (definito così non certo da lui), con la sua bella divisa pulita e con svastica, a marciare con altri incalcolabili marmocchi, io non ci vedrei nulla di male o di strano. chi scrive sti articoli con intenzione diffamatoria è un cretino, ed è doppiamente cretino chi non ragiona e pensa “oh si, ora non prego più e divento ateo perché il papa era nazista” e cose del genere. chi conosce la storia e soprattutto chi si rende conto dei contesti storici non prende nemmeno in considerazione queste provocazioni. comunque sia, voi del uccr avete fatto benissimo a specificare bene la cosa, almeno avete salvato la fede di qualche rimbambito!

    0
    • matteo ha detto in risposta a matteo

      PS: il primo matteo che ha commentato non sono io…

      0
    • Penultimo ha detto in risposta a matteo

      Bhè a rigor logico potresti non aver affermato nulla di logico.

      Tutti no è impossibile.

      Infatti il guaio è che prima di credere alle cretinate devo imaginare cretinate,ma imaginare significa che il piano del pensiero è il piano dell’esistenza reale con i “potrebbe”ma ciò non potrebbe corrispondere il piano della realtà.Bhè se è definito cosi “non certo da lui” allora sarai d’accordo con me che non posso imaginarlo,altrimenti finirei coll’imaginarmelo cosi da me stesso non certo secondo fonti storiografiche,dunque sarebbe le cretinata peggiore perchè chiamerei le mie imaginazioni fatti storiografici.Dunque l’unica cosa da farsi, è chiedere al diretto interessato visto che vievente e non sogiacente a fatto storico, poichè non deceduto, non credi?

      Non ha fatto parte della gioventù hitleriana ma e stato forzato all’arruolamento da ausiliario della contraerea,dunque essendo il criterio di inerenza la foto,la foto è falsa.

      E poi:

      Imagina di essere cretino?lo sei? Lo so che non lo sei perchè l’imaginazione non è un fatto storico.

      ma ora TOCCA A ME IMAGINARE:

      Io immagino che lei sia cretino?Lo è perchè in fondo la mia opinione imaginatoria perchè è “deffinita da me non certo da lei” dunque lei è un cretino?

      “ed è doppiamente cretino chi non ragiona e pensa”

      Faccia pace con se stesso,perchè chi conosce la storia non immagina niente,cerca fonti oppure è un cretino.

      0
  19. Andrea ha detto

    Non è da oggi che c’è un clima da pogrom nei confronti della Chiesa, sono 2000 anni che da una parte o nell’altra ci si tenta…

    Questa bufala poi è talmente palese che solo una convinzione assolutamente fondamentalistica ed acritica di clerofobia può renderla accetta!

    0
  20. unafides ha detto

    Voi dell’uccr non avete capito niente. Secondo me l’errore sta nel circolino rosso, in realtà il Papa non è quel ragazzino cicciotto, ma a mio parere è quel tipo basso coi baffetti che fa il saluto romano sormontato dalle svastiche e circondato da altri ragazzotti…

    0
  21. Eaglet ha detto

    Rileggendo la frase, mi fa proprio sorridere, in particolare quando dice al Papa “vergognati a pregare”. Poniamo ad esempio che il Papa in gioventù avesse commesso l’errore di arruolarsi nella Gioventù Hitleriana. Dopo 70 anni si deve “vergognare a pregare”? Come se solo chi ha condotto una vita impeccabile può avere una spiritualità. Questo è farisaismo.

    0
    • Controinformato ha detto in risposta a Eaglet

      no, questo è ragionare con il cu**!
      eppoi cosa ti aspetti da uno che non sa usare manco la punteggiatura?

      0
  22. Marco ha detto

    La si vede da lontano 1 km che è una bufala!!
    Ad ogni caso, sento ancora il rumore delle unghie che strisciano sugli specchi di chi vuol (direttamente o indirettamente) assecondare questa bufala.
    A questi dico: vergognatevi!!!!!!!

    0
  23. Piero ha detto

    Ma non si puo’ risalire a chi l’ha pubblicata per primo?
    Così si becca una bella denuncia per diffamazione.
    Cosi’ la prossima volta gli passa la voglia…
    Ma tanto… siamo in Italia…

    0
  24. Ivanom ha detto

    OT
    Solo per diritto di cronaca, secondo un utente ( e non solo ) su FB, UCCR considera i gay malati mentali. Questo discorso è nato da un video delle Iene sull’adozione dei figli alle coppie arcobaleno. Ora io vorrei sapere in quale parte di questo sito è scritto esplicitamente questa “bufala”. E noi dobbiamo sopportare…
    /OT

    0
  25. Sissi ha detto

    La cosa grave è che le bufale, qualsiasi siano, sul web le fanno girare senza nemmeno fare una ricerca e risalire, se no alla fonte, almeno al fatto che sono bufale.
    Molti le condividono su facebook e tutti si lanciano a insultare e ad indignarsi, quando basterebbe cercare su google e si scoprirebbe l’inganno.
    A volte basta anche il buon senso, anche io ho pensato che al tempo del nazismo Ratzinger fosse piccolo e quindi non nazista. Il fatto poi che da piccolo abbia vissuto in un luogo dove il nazismo era tutto e ovunque, non significa che lo abbia praticato, infatti la strada che ha scelto è quella della fede.
    Sarebbe come dire che i nostri nonni erano fascisti solo perchè ai loro tempi c’era una dittatura che li obbligava ad esserlo.

    0
  26. vera luce ha detto

    …infatti questa bugia, ha fatto già il giro del web!!…che tristezza!!

    0
  27. VITA ha detto

    una persona intelligente sa ragionare:la foto del giovinetto non dice niente ora!!! dice molto oggi la personalità del Santo Padre profondamente convertito al VANGELO! Gesù dice:”imparate da me che sono mite e umile di cuore” Ecco cosa ci mostra oggi il Papa: sa essere mite e umile.

    0
  28. luigi ha detto

    credo che il “Il Fatto Quotidiano” proponga argomenti “anticlericali”, come li definite qui, meno ridicoli.

    0
  29. luigi ha detto

    credevo la polizia postale avesse di meglio da fare, ma non è il primo favore che venga fatto a qualcuno, nel nostro Paese.

    0
    • Daphnos ha detto in risposta a luigi

      Mmmmhhh… questo sarebbe un “favore”, mica un lavoro. Ok.

      Mi è sempre più chiaro, visto il vostro modo di ragionare, il motivo per cui Fatto Quotidiano e Repubblica abbiano ritenuto una “minaccia alla libertà di espressione e di stampa” l’obbligo, sancito dala costituzione ungherese, per tutti gli organi di stampa, di pubblicare le fonti delle proprie notizie. Eh sì, sarebbe davvero drammatico se una cosa del genere capitasse in Italia. Come farebbero i nostri due poveri giornali se si dovessero improvvisamente ritrovare a riempire quaranta pagine al giorno di notizie vere? VERE, ci pensate?! Niente sondaggi senza fonte, niente interviste storpiate, nessun numero inventato, niente iperboli nelle descrizioni, nessuna accusa pervenuta da fonti di quarta mano contro politici a destra del PD, niente più fango gettato su esponenti passati della DC con l’obiettivo di riscrivere la storia… e voi, poveretti, che vi berreste tutto il giorno? Morireste di sete? Probabile.

      Sì, la polizia postale è stata comprata dalla Vaticano Spa. E infatti, per suggellare l’accordo, come puoi vedere dal link nell’articolo, nella sua pagina facebook ha pubblicato (anche se non è chiaro cosa c’entri con la sua funzione) una commovente testimonianza di due gay inglesi che tra poco chiederanno di sposarsi in chiesa. Dev’essere un’altro “favore fatto a qualcuno”… al Vaticano, ovvio. Come pensare altrimenti?

      Che banda che siete.

      0
« nascondi i commenti