Camillo Langone vs Emma Bonino: uno a zero

La nota firma de Il Foglio, Camillo Langone, si è interessato qualche giorno fa nella sua rubrica quotidiana (detta “Preghiera”), della lettera inviata da dieci attori a sostegno della nomina della leader radicale Emma Bonino a presidente della Repubblica.

«Dieci noti attori (Castellitto, Gassman iunior, Girone, Papaleo, Solfrizzi, eccetera) hanno scritto una lettera per Emma Bonino presidente. L’italiano dell’appello pubblicato dal Corriere è pessimo (Gassman senior ne sarebbe rimasto disgustato) ma il ragionamento non è altrettanto balordo», scrive Langone. «La politica pannelliana meriterebbe il Quirinale siccome il suo profilo è “perfetto per rappresentare l’immagine della nostra gente del mondo”. In effetti la paladina dell’aborto e delle pillole infanticide è perfetta per rappresentare in modo finalmente non ipocrita gli italiani, uno dei popoli più vecchi e meno fecondi del pianeta, un popolo di nemici dei bambini composto da datori di lavoro che spingono le dipendenti a usare gli anticoncezionali e da padroni di casa che non affittano alle famiglie. E’ proprio “una bellissima opportunità”, come dicono i firmatari: solo Emma Bonino può impersonare con così grande coerenza l’autobiografia e l’eutanasia della nazione».

La Bonino è perfetta come bandiera dell’ipocrisia, definita “paladina della libertà e dell’autodeterminazione della persona” mentre sostiene che «in Italia c’è una malattia contagiosa, una epidemia rapida che si chiama obiezione di coscienza». Definita “paladina dell’anti politica e dell’anti finanziamento ai partiti” mentre è leader di un partito che da vent’anni intasca i soldi dei contribuenti nei modi più disparati.

La riflessione dell’opinionista dunque non fa una piega. Occorre osservare inoltre –come ha fatto ottimamente Giuliano Ferrara- che i sostenitori della Bonino insistono sul fatto che -secondo i sondaggi- «due italiani su tre la vorrebbero al Quirinale, al governo la vorrebbero, ovunque la vorrebbero». Peccato che, alla prova dei fatti, l’unica volta che avrebbero dovuto votarla davvero, cioè in occasione delle elezioni del 2010, la regione Lazio l’abbiano data a qualcun’altra. Figuriamoci il Quirinale!

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

45 commenti a Camillo Langone vs Emma Bonino: uno a zero

« nascondi i commenti

  1. Francesco B. ha detto

    Quando poi si troveranno senza bambini daranno la colpa alla Chiesa e ai cristiani, tanto è sempre colpa nostra.

    0
  2. Controinformato ha detto

    Mi ci avessero messo Grillo sarei stato tranquillo,
    ma dato che ci hanno messo la IENA BONINO, sono leggermente alterato.

    Il suo partito dovrebbe essere sciolto con infamia al pari del Partito Nazionale Fascista!

    0
    • Mr. Crowley ha detto in risposta a Controinformato

      No, il partito fascista era violento, praticava molte ingiustizie ma lo faceva in modo chiaro e quasi esaltandole.

      Come giustamente fa notare l’articolo il partito radicale e’ ipocrita dalla sua nascita (quindi molto piu’ infame).

      0
      • Controinformato ha detto in risposta a Mr. Crowley

        ora che ci penso, hai ragione.
        Non avrei mai pensato di trovare qualcuno peggio dei fascisti…

        0
      • Enrico ha detto in risposta a Mr. Crowley

        Un partito che impedisce la libertà di espressione, che emana legge razziali e che spedisce in guerra i suoi giovani per inseguire i sogni di un folle è infame indipendentemente dalla sua chiarezza. Il partito radicale è ipocrita ed ha innumerevoli difetti, ma il fascismo rimane su un piano nettamente peggiore. Soprattutto da un punto di vista cristiano.

        0
        • Mr. Crowley ha detto in risposta a Enrico

          Non so se il partito fascista resta su un piano peggiore di quello radicale.

          Poi a guidare il partito radicale c’e’ un altro folle, al momento.

          Perche’ chi ha promosso la soppressione di 4 milioni di bambini (e di una disabile) non mi sembra molto meglio del duce.

          Anche dal punto di vista cristiano!.

          0
          • Enrico ha detto in risposta a Mr. Crowley

            La follia del nazismo, alleato del fascismo, non è comunque paragonabile a quella del partito radicale, non solo per le camere a gas e per le guerre ma anche in termini di pratiche eugenetiche, che ai tempi di Hitler avevano raggiunto un livello di spietata (ed insensata) lucidità fortunatamente oggi (per ora almeno) ineguagliata. Poi, quanto all’ipocrisia, che dire dell’utilizzo del cristianesimo ad opera dei fascisti? Mussolini, ateo convinto che nei suoi anni giovanili irrideva in tutti i modi il Dio cristiano, poi ad un certo punto, per convenienza politica, si trasforma in paladino dei valori tradizionali cristiani. Sinceramente questo mi fa altrettanto schifo del partito radicale. Quello che voglio dire insomma è questo: denunciamo tutto ciò che c’è da denunciare del partito radicale, ma lasciamo stare improbabili paragoni “riabilitativi” del fascismo.

            0
            • Mr. Crowley ha detto in risposta a Enrico

              Ma il mio non era riabilitativo del fascismo era un paragone peggiorativo dei radicali!.

              0
            • Luca S. ha detto in risposta a Enrico

              In Italia tutti i clown populisti, per rastrellare consenso, si fingono difensori del cattolicesimo e poi hanno la tendenza a lasciare i cattolici politicamente con il sedere per terra.
              Detto questo, tra fascisti, radicali, aggiungerei, neocomunisti, è una semplice gara a ribasso, difficile dire chi faccia più disgusto.

              0
  3. Raffa ha detto

    Accidenti….avete toccato la fidanzata di Agnostico aka Cagliostro.

    Ora attendiamo che arrivi a massacrarci gli odifreddi con la sua apologia radicale.

    0
    • Positrone ha detto in risposta a Raffa

      Sicuramente non è possibile che succeda

      0
    • Giorgio P. ha detto in risposta a Raffa

      Dal dizionario:
      Odifreddi, s.m.: dicesi di attributi maschili atti alla procreazione.
      “Mi hai rotto gli odifreddi”, lei sta disturbando la mia quiete.
      “Quello è un odifreddi”, quel pover’uomo tende ad essere pubblicamente umiliato a causa della propria imperizia ed inettitudine.

      0
  4. edoardo ha detto

    Per i figli da indottrinare loro fanno presto: pensano di portarli via alle famiglie numerose (in maggioranza cattoliche) che si trovano in difficoltà economiche.
    Sicuramente se i nostri nemici andranno al potere faranno in modo da rendere difficile la vita ai cattolici, sul lavoro, a scuola, ovunque nella vita pubblica, dunque ad un abbassamento delle condizioni di vita medie dei cattolici ecco scattare il meccanismo dell’intervento degli assistenti sociali (in maggioranza vengono da quella scuola di pensiero da cui vengono anche i radicali) e dell’allontanamento dalla famiglia di origine in difficoltà, e dell’affidamento a persone non cattoliche, magari gay dopo che sono state ufficializzate le loro unioni.
    Comunque avremo una certezza: non ci saranno aiuti per le famiglie, anzi, si cercherà di farle scivolare in ulteriori difficoltà in particolare se sono cattoliche.
    Quelli sono vecchie volpi della politica, è gente navigata e sa bene come far passare mozioni odiose ed al limite dell’assurdo come atti di bontà.
    E, purtroppo, la chiesa cattolica non sa comunicare nel mondo moderno e si trova svantaggiata anche se numericamente siamo la maggioranza.
    E’ come combattere ancora con le armi da taglio un esercito armato di cannoni ed esplosivi moderni.
    La chiave di volta dei problemi della chiesa, secondo me, non è la diatriba tra destra e sinistra, entrambe categorie mentali ormai superate, o tra conservatori e progressisti, un escamotage per perdere tempo e basta; è saper comunicare con i moderni sistemi di comunicazione di massa.
    Come nel rinascimento l’introduzione della polvere pirica ha polverizzato le armi antiche da taglio, così l’informatica ha rivoluzionato il metodo di trasferimento di idee e concetti.
    Ecco cosa intendo quando dico che se la chiesa non vi si adegua rischia grosso.
    Un esempio prima di chiudere: il dibattito sulle staminali; la Chiesa Cattolica ci ha preso in pieno sostenendo le staminali adulte ed ombelicali, risultate essere quelle più promettenti, mentre i nostri nemici sostenevano le staminali embrionali risultate poi piene di problemi.
    Ma nonostante questo, la gente è convinta che la chiesa si sia opposta alle staminali in preda a furore religioso ed ultraconservatore, mentre la realtà è il contrario.
    Saper comunicare è la chiave del futuro.
    Mi auguro che la chiesa possa recuperare il più rapidamente possibile il tempo perduto.
    Opinione mia, eh, ma sento tante persone in ambito parrocchiale che la pensano più o meno come me.

    0
    • Andrea ha detto in risposta a edoardo

      Sono concorde al 100%, la Chiesa dovrebbe iniziare a far capire che il suo pensiero non è quello della “sinistra”, ma nemmeno quello della “destra”, che non agisce per mere motivazioni ideologiche e che dietro ad ogni “No” c’è sempre un “Si”. Se si danno troppe cose per scontate (ad esempio le diverse Concezioni di Matrimonio o Persona) non si riuscirà mai a comunicare.

      0
    • Bichara ha detto in risposta a edoardo

      Gentile Edoardo , con parole chuare ha centrato il problema più importante..la comunicazione di massa

      0
  5. Andrea ha detto

    La vorrebbe il 67% della gente e non la vota manco l’1,5%. O che c’è un complotto anti-radicale, o che quella non la vuole nessuno con un minimo di sanità mentale, gli unici che conosco che la stimino un po’ sono i tizi dei centri sociali che però non vanno a votare perché “è da fascisti!!!“. Il che la dice lunga sui radicali e su chi gli è più vicino!

    0
  6. Enrico da Bergamo ha detto

    Scusate ma che credibilità ha questo sondaggio sono stati un partito da max 1 %,

    0
  7. LG ha detto

    quando la lessi questa intervista ricordo che mi ha fatto molta compassione, nel senso vero del termine. Una persona sola, quasi “dipendente” del suo personaggio… non so se ho usato la parola corretta.

    http://www.emmabonino.it/press/portraits/3634

    0
    • Fede_81 ha detto in risposta a LG

      Grazie per averla condivisa.

      Ti dico la verità: appena ho finito di leggerla sono stato invaso da una gratitudine infinita per la bellezza che ho incontrato nella mia vita, per la bellezza dell’esperienza cristiana. Siamo fortunati, dobbiamo rendercene conto.

      0
    • Bichara ha detto in risposta a LG

      Non mi meraviglia che vive al Cairo dove ha una casa..sta bene dove uccidono i cristiani e insultano e redicolizzano il loro credo

      0
      • Andrea ha detto in risposta a Bichara

        A proposito di Egitto… Adesso sento pure i rivalutatori di Mubaraq che sono arrivati a dire che almeno il suo regime era laico e perseguitava gli islamisti.

        Che dire, proprio quel tizio che aveva fatto redigere libri di Storia che chiamavano i Cristiani “cani”, “scimmie” od “infedeli” e che lasciava i qaedisti terrorizzare sia i Cristiani sia i Musulmani che “non erano sufficientemente tali” (ossia che non avevano preferito le cinque maledizioni rivolti verso Washington alle cinque preghiere al giorno rivolti verso la Mecca), un vero esempio di laicità e di moderazione, eh?

        Ma forse all’Occidente andava bene perché comunque, come i regnanti Sauditi, lasciava sufficentemente in pace Israele e ci lasciava prendere il petrolio…

        0
        • edoardo ha detto in risposta a Andrea

          L’Europa ha avuto un comportamento “da zoccola” (perdonatemi l’espressione, ma…pane al pane e vino al vino) per accaparrarsi le risorse energetiche.
          E adesso la paga.
          La fase politico-economica instaurata dal secondo dopoguerra, adesso sta vivendo gli ultimi spasimi.
          Adesso stiamo ancora brancolando nel buio, ma si aprirà inevitabilmente una nuova fase.
          La Chiesa deve essere lungimirante e guardare all’orizzonte, e non pensare che quello che è stato finora ci sarà anche dopo.
          Riconosco che negli ultimi tempi sto diventando pessimista, ma se non si volge lo sguardo all’orizzonte, temo che sarà dura svegliarsi di colpo in un mondo dove fai da capro espiatorio di tutte le negatività del passato, non solo tue.
          Occhi aperti, che i passaggi di fase nella storia si sono rivelati molto pericolosi.

          0
          • Bichara ha detto in risposta a edoardo

            Hai ragioe Edoardo.La zoccola per definizione mette in secondo piano i valori a favore dell’unico valore-depositabile in banca
            Con gli islamisti al potere , ne vedremo delle belle , basta aspettare

            0
        • Bichara ha detto in risposta a Andrea

          Scimmie e porci sono gli ebrei e i cristiani per la “descrizione” coranica.
          Il futuro presidente egiziano (candidato dei fratelli musulmani) ha gia dichiarato che tratterà i cristiani secondo i dettami della sharia (da dimmiti) e che farà di tutto per reinstaurare il califfato
          Non ho idea del fatto che l’occidente ha fatto questa scelta suicida di favorire l’ascesa degli islamisti al potere…si sà la slealtà degli islamisti ma forse l’occidente non ha imparato dalla lezione afgana dove ha sostenuto i mujahidin e ha ottenuto l’ 11 settembre e la diffusione del fascismo islamico..sovvenzionato dagli “alleati” sauditi e del golfo dell’arretratezza

          0
        • Piero ha detto in risposta a Andrea

          Certo… le esportazioni di petrolio dall’Egitto
          100mila barili al giorno che ci “inondano” di oro nero…
          L’equivalente di quello che si riesce a pompare dalla Basilicata…
          Non parliamo poi degli indispensabili datteri…
          Si doveva fare la “primavera araba” per non perdere i datteri…
          E adesso al potere ci vanno i fratellini di Bin Laden.
          Complimenti.

          0
  8. carlo ha detto

    inviterei quella donna del diavolo che è la bonino a vedere video come questi.
    http://youtu.be/MuRvsErkHFI

    0
  9. carlo ha detto

    poi non voglio uscire dall’argomento, ma sarebbe bello fare un bell’articolo sul fatto che l’aborto viene “giustificato” entro un tot di tempo poichè il feto ancora non è reputato essere vivente in quanto non si è rapportato col mondo esterno/la madre.
    invece con degli studi recenti hanno dimostrato che l’ovulo appena fecondato si rapporta con la madre creando una sostanza attorno a se stesso.
    agendo con questo concetto l’aborto sarebbe sempre sbagliato, e non ci sono casi che lo giustificano.
    ma agli ospedali, medici, enti abortisti ecc… non converrà mai.

    0
  10. ernesto franchi ha detto

    continuate cosi,avremo presto la Bonino presidente. grazie di cuore. e ricordate che il vostro concordato e i vostri privilegi hanno i giorni contati. vedremo dove andrete a finire senza quelli,dato il diluvio di intelligenze che la vostra cultura ha prodotto nella societa’ italiana.

    0
    • edoardo ha detto in risposta a ernesto franchi

      Non temere, Ernesto.
      Spiace deluderti, ma la Chiesa Cattolica Italiana SAPRA’ SOPRAVVIVERE anche a questa crociata anticattolica.
      Il Cristianesimo, e la Chiesa sua espressione, ha resistito ad eventi ben più drammatici di quelli che avrete la possibilità materiale di propinarci: persecuzioni, tentativi di sterminio.
      Anzi, la hanno irrobustita sempre di più.
      Non devi guardare quattro cardinali debosciati o incartapecoriti che tengono la vita con i denti se no va via, sarebbe come guardare una pozza di acqua salmastra sulla spiaggia e credere che quello sia tutto il mare.
      La Chiesa cattolica è una vecchia pianta dal tronco contorto, ma con una ceppo grande che affonda le radici dove gli altri fuggono: è capace di concentrare la vita da una terra arida ed arsa dal sole.
      In Africa siamo massacrati dagli islamici, e la Chiesa cattolica cresce; in Cina siamo perseguitati da una brodaglia di comunismi e neo-liberismo senza regole, e cresciamo.
      L’Europa dei potenti ci ha voltato le spalle, l’Europa della finanza e delle lobby intellettuali, questo è vero, ma questa crisi è una catarsi che sta polverizzando un mondo dissipato e pieno di sè, e umilia la boria di un Occidente che si illudeva di essere il padrone di tutto ciò che c’è in Terra e in Cielo.
      L’Europa della gente comune, l’Europa viva, si muove ancora ed è in pieno fermento, e lo si è visto a Madrid lo scorso agosto, in Gran Bretagna e Germania alle visite pastorali del Papa, lo si è visto a Milano pochi giorni fa.
      E per non parlare di Cuba e del Messico la scorsa primavera.
      Non cullatevi nell’illusione di riuscire ad eliminarci, riuscirete a ridurre gli alloggi e le mense Caritas, riuscirete a ridurre il flusso verso le missioni (ma nonostante questo, gli Africani e gli Asiatici continueranno a prolificare turbando i vostri sogni malthusiani), riuscirete a ridurre la conservazione dei beni culturali testimoni della nostra storia custoditi nelle chiese.
      Ma non ci eliminerete.
      Sarà un divertimento poterci fronteggiare faccia a faccia, darà un nuovo senso alla vita e alla lotta.
      VIVA CRISTO REY !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      0
      • Raffaele ha detto in risposta a edoardo

        La cosa bella è che nessuno di quelli che nella storia ha combattuto la Chiesa si è accorto che più la combattevano più essa si rinforzava e risorgeva anche più forte di prima. Pertanto lasciamoli fare! Portae Inferi non praevalebunt, e se lo dice Lui c’è da fidarsi.

        0
    • Luca S. ha detto in risposta a ernesto franchi

      Tranquillo, dicevano la stessa cosa i comunisti e adesso sono nella spazzatura della storia. La Chiesa cattolica ha un paio di millenni di vita, tra due decenni ci sarà ancora, voi chissà.

      0
      • edoardo ha detto in risposta a Luca S.

        …già, mi ricordo.
        Borghesi, ancora pochi mesi.
        ….E son diventati borghesi loro.
        Borghesi e massoni, il peggio che c’è.

        0
    • Lucio ha detto in risposta a ernesto franchi

      Ernesto, ma in che mondo vivi?

      0
  11. Paolo ha detto

    No, Camillo, non le basta lo scranno italiano, merita molto di più. Presidente della Commissione Europea. L’Europa, questa apostata, cinica e arrabbiata del suo Sposo, il Cristo.

    0
  12. Pippo ha detto

    Bonino si, Bonino no
    Sta di fatto che, nonostante tutto, la manteniamo da più di una trentina d’anni e non a fare la donna della pulizie dei palazzi nazionali politicamente più importanti, compito che potrebbe, se ben esercitato, esaltarne le virtù, ma per occuparne gli scranni, con gli effeti che ben conosciamo .
    Vuol dire che una entità politica del genere viene da allora votata direttamente o indirettamente dal popolo e ce la meritiamo.
    Pippo il vecchio

    0
    • edoardo ha detto in risposta a Pippo

      Loro non sono eletti con votazione, nell’ultimo sondaggio la lista Pannella-Bonino è inchiodata allo 0,9.
      C’è un altro modo di arrivare alle alte sfere del potere: con gli intrallazzi e le alleanze.
      I radicali sono l’espressione più genuina della massoneria, e nella massoneria non ci sguazzano operai e pidocchiosi, fino a prova contraria.
      Se fosse per le elezioni e basta, loro il posticino a Montecitorio lo vedrebbero col binocolo.

      0
« nascondi i commenti