Richard Dawkins tra i peggiori misogini del 2011

Verso l’inizio dello scorso mese avevamo parlato dello scandalo definito “Elevatorgate” che ha visto coinvolta la comunità ateista anglosassone, ed in particolare il leader Richard DawkinsRebecca Watson, amministratrice del blog Skepchick, durante un ritiro spirituale per soli atei in cui ha parlato del bisogno di un ruolo maggiore delle donne e di una diffusa misoginia tra i devoti dell’ateismo (ricevendo per questo, ha detto lei, diverse minacce di violenza sessuale), è stata “approcciata” in ascensore da un membro della comunità, in piena notte. Si è così sfogata  sul suo blog  esponendo la sua amarezza per quanto accaduto.

Ovviamente le reazioni sono state infinite e hanno generato un dibattito isterico, chi ha dato ragione alla Watson e chi -infastidito perché l’accusato era un membro della comunità ateista- ha insultato la donna. Tra questi c’è stato Richard Dawkins che le ha praticamente detto di fare le brava bambina senza far troppa pubblicità all’accaduto, anche perché nel mondo ci sono donne costrette a subire mutilazioni genitali. Figuriamoci se ci si può lamentare per un approccio sessuale da parte di un estraneo, in piena notte e in un ascensore!

L’episodio ha così avuto una diffusione incredibile sul web e il sito Ecosalon ha pensato di inserire tra i migliori (o peggiori?) 10 misogini del 2011 proprio il leader dei New Atheist, che si è aggiudicato la 5° posizione. La notizia è arrivata sull’Huffington Post.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

61 commenti a Richard Dawkins tra i peggiori misogini del 2011