New York: un omosessualista aggredisce difensori del matrimonio tradizionale

Alcuni volontari dell’American Society for the Defense of Tradition, Family, and Property (TFP) sono stati attaccati da un militante omosessualista mentre stavano pacificamente sostenendo il matrimonio naturale, ovviamente quello tra uomo e donna, a Fairport (New York). Qui sotto il video dell’aggressione.

L’uomo ha strappato alcuni striscioni e ha minacciato il gruppetto di volontari. Subito dopo un automobilista ha scagliato una bottiglia di birra addosso ad un volontario, ferendolo alla fronte. L’uomo ha dichiarato alla stampa: «Alcuni dicono che le persone che vogliono il matrimonio omosessuale non fanno del male a nessuno. Beh, penso che la mia fronte pulsante sia un buon esempio di come ciò sia falso. C’è un movimento anti-famiglia che vorrebbe far tacere completamente il diritto alla libertà di opinione. Mentre esigono tolleranza per ciò che chiamano ‘diversità’, sono assolutamente intolleranti verso chi ha opposti punti di vista». Grazie alla ripresa video, la polizia locale sta indagando sugli incidenti e pare aver già individuato i colpevoli.

Ricordiamo che pochi giorni fa Ruben Diaz Sr., senatore democratico di New York che si è schierato a favore del matrimonio tradizionale, è stato minacciato di morte da alcuni omosessuali (cfr. Ultimissima 22/6/11). Lo stesso è capitato alla giornalista del Daily Mail, Melanie Phillips, rea di aver criticato l’introduzione dell’«agenda gay» da parte del governo nelle scuole (cfr. Ultimissima 4/3/11). A Milano invece, giovani omosessualisti hanno invaso una chiesa interrompendo la Messa, intonando cori contro il Papa e i credenti e spintonando gli attoniti e impauriti fedeli (cfr. Ultimissima 8/6/11).  Settimana scorsa, il sindaco di Madrid Alberto Gallardon, è stato aggredito fuori da casa, presenti moglie e figlie, da un centinaio di attivisti gay per aver posto delle limitazioni al rumore e alla musica nel prossimo Gay Pride spagnolo (cfr. Ultimissima 17/6/11).

Qui sotto il filmato dell’aggressione omosessualista a New York:

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

26 commenti a New York: un omosessualista aggredisce difensori del matrimonio tradizionale

« nascondi i commenti

  1. gabriele ha detto

    anche quando gli psicologi americani decisero che l’omosessualità non era più una malattia, gli omosessuali manifestavano fuori e alcuni omosessuali insultarono gli psicologi che dicevano che era una malattia
    anche durante le riunioni precedenti gli omosessuali avavano aggradito alcuni psicologi anti-omosessualisti

    vorrei fare un applauso alla Militia Christi, che ha protestato contro il gay pride di roma e la confernza di singer

    0
  2. Panthom ha detto

    Ah, ecco la cultura che ha vinto.

    0
  3. Franz ha detto

    Certo, non è che i manifestati fossero dei tipi molto svegli, però direi che questo crescendo di violenza è molto significativo.

    0
  4. Tiziana ha detto

    La maggioranza dei newyorkesi non vuole il matrimonio omosessuale, come ha dimostrato un recente sondaggio, e questo tipo dimostra il perché: pura violenza.

    0
  5. Hugo ha detto

    Da prenderlo e buttarlo nel cassonetto dei rifiuti, altro che videocamera!

    0
  6. Max ha detto

    Nello Stato di New York, non c’e’ la possibilita’ di indire referendum su materie legislative. In altri Stati si’ e, guarda caso, quando si e’ chiesta la parola agli elettori con referendum, la maggior parte di essi ha risposto “NO” all’idea di adottare i “matrimoni” tra persone dello stesso sesso. Anche Stati “progressisti” eh, come il Maryland e la California.

    Che tristezza, quello che e’ accaduto a New York….

    0
    • Mimmo ha detto in risposta a Max

      So che i ricorsi stanno pullulando…forse facciamo ancora in tempo a ribaltare la faccenda.

      0
  7. Luke ha detto

    Dio mio come sta cadendo in basso il mondo … ma in che razza di posto rischieremo di vivere tra qualche tempo ? Perché dobbiamo subire tutto questo, perché dobbiamo piegarci alle violenze di questi vissuti luridi e malati ?
    Ci sarà ancora la Fede, quella vera e Cattolica, tra cent’anni ?

    0
    • francesco ha detto in risposta a Luke

      E’ la stessa domanda che pone Gesù nel Vanagelo:” Quando il Figlio dell’ uomo tornerà, troverà ancora la fede sulla terra?”

      0
  8. Andrea C ha detto

    Che tristezza!

    0
« nascondi i commenti