Nell’atea Cina è vietato pregare: 260 cristiani arrestati

Quindici cristiani si sono fatti il segno della croce in pubblico: il governo ateo di Pechino li ha immediatamente arrestati. Il 10 aprile scorso invece sono stati portate in carcere circa 170 cristiani (cfr. Ultimissima), che hanno raggiunto 260 recentemente.

Lo rende noto il quotidiano Liberal, e si scopre che il governo ha tolto i luoghi di preghiera ai cristiani e gli arresta se essi si ritrovano pubblicamente, come è accaduto anche questa volta.

I cristiani si sono per detti comunque «felici di poter pregare in carcere», portando il Vangelo «alle guardie della prigione».

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

24 commenti a Nell’atea Cina è vietato pregare: 260 cristiani arrestati

« nascondi i commenti

  1. Piero ha detto

    Ricordo a tutti che, in tempi passati, i politici e i giornalisti e tutti quelli abilitati a fare una gran cagnara hanno protestato vigorosamente davanti all’ambasciata Cinese in Italia per la brutalita’ e la mancanza totale di diritti…
    Ah! dimenticavo di dirvi che l’episodio che l’ha fatti inorridire aveva a che fare con un ORSO…

    0
    • Nofex ha detto in risposta a Piero

      Cioè?

      0
      • Piero ha detto in risposta a Nofex

        Tratto da “Il Geonocidio Censurato” di Antonio Socci, pag. 29:
        “… nel febbraio 2001 l’onorevole Caro Rocchi, sottosegretario alla Sanita’ del governo Amato, del grupo dei Verdi, si reco’ all’ambasciata cinese a Roma a protestare energicamente, (…) bensì per il maltrattamento degli orsi. Il 10 febbraio il sottosegretario scrisse a Repubblica, alla rubrica di Corrado Augias, una lettera vibrante dove spiegò di aver protestato a nome di tutte le persone turbate dall’atroce sorte degli orsi. Nella lettera riferi’ che l’ambasciatore non voleva credere che rappresentanti del governo e del Parlamento si fossero mossi per la sorte degli orsi.

        nota dell’autore: la vicenda e’ stata ricostruita su Il Gironale dell’11 febbraio 2001.

        0
      • Piero ha detto in risposta a Nofex

        e continua, a pag. 30:
        “Il sottosegretario Rocchi e Augias arrivarono a esigere un passo formale del nostro ministero delgi Esteri. Perche’ – dicevano – nessuno che abbia una sensibilita’ appena sufficiente puo’ restare indifferente alla sorte degli infelicissimi orsi.

        0
      • Piero ha detto in risposta a Nofex

        continuo??
        a pag 31:
        “Dacia Maraini, per dirne una, negli anni 70 – insieme con tutta l’intellettualita’ – liquidava senza pieta’ il concepito sentenziando che non e’ nient’altro che un “grumo fetale” e oggi, senza aver cambiato idea, tuona dalle colonne del Corriere della Sera contro chi tratta gli animali <>, cioe’ – aggiungo io – come se fossero bambini nel seno delle madri.”
        Poi basta se no ci strappiamo i capelli :/

        0
        • Piero ha detto in risposta a Piero

          oops… e’ saltata una parte, rendendo la frase sensa senso. La riporto:
          “(…) contro chi tratta gli animali come se fossero fatti di materia insensibile, cioe’ – aggiungo io – come se fossero bambini nel seno delle madri.”

          0
    • Piero B. ha detto in risposta a Piero

      Se non specificavi alla fine, ti davo del matto 🙂

      0
  2. Piero B. ha detto

    E’ la storia che si ripete. Stesso trattamento dei primi cristiani, forse peggio.

    0
  3. Luca V. ha detto

    Ma l’ateismo non era mica l’alternativa alla violenza delle religioni?

    0
    • Aleister Crowley ha detto in risposta a Luca V.

      Il problema e’ che se non gli ricordi i massacri compiuti dai governi marxisti, quando hai una discussione con l’ateo medio, si pone con te in questa prospettiva: “cristiani vergognatevi, mentre noi atei abbiamo la coscienza pulita, non abbiamo mai fatto male a nessuno”.
      L’ignoranza e’ data dal fatto che la magior parte non ha mai letto testi dei padri del marxismo – leninismo che insegnano la violenza come metodo.
      Il loro insegnamento e’: “eliminato il peccatore, eliminato il peccato”.

      0
  4. Raffa ha detto

    La cosa bella è che ciò che muove il cristiano è un rapporto vero, con Cristo presente. Puoi massacrarli e sbatterli in prigione che essi non cederanno mai al potere! In questo caso ateo.

    0
  5. Greta ha detto

    E di cosa ci stupiamo? Pensate che gli atei occidentali non possano farlo se fossero al governo?

    0
    • Piero ha detto in risposta a Greta

      E’ la prima cosa che farebbero se salissero al potere…

      0
      • Laura ha detto in risposta a Piero

        Dopo aver “strozzato l’ultimo politico con le budella dell’ultimo prete”, come piaceva dire agli illuministi atei.

        0
    • Piero ha detto in risposta a Greta

      Basta pensare a quello che fanno le maestre iscritte alla CGIL a Natale…
      Non fanno celebrare il Natale (cristiano) ne’ fare il presepe, al massimo fanno cantare canzoncine a Virtu’ Bambino.

      0
  6. Aleister Crowley ha detto

    Il problema e’ cha abbiamo qualcuno tra gli UAARini che esalta ancora il comunismo e afferma essere ancora una cosa positiva.

    0
    • Piero ha detto in risposta a Aleister Crowley

      In genere sono ex-68ini che hanno visto crollare la loro “fede” e adesso si attaccano ad un’altra (ambedue contro il Cristianesimo, beninteso).

      0
  7. Marco ha detto

    Basterebbe parlare con un russo e chiedergli che cosa ne pensa del comunismo per rendersi conto che TUTTI gli estremismi hanno ben poco di positivo. Anche il nostro però, eh 😀

    0
  8. francesco ha detto

    si scrive “li Arresta ” e non “gli arresta”

    0
  9. Willy ha detto

    Qualche uaarino ? Quasi tutta la masnada!

    0
« nascondi i commenti