Beatificazione Wojtyla: Israele invia ministro ebreo salvato dai cattolici

Come suo rappresentante, Israele invia alla beatificazione di Giovanni Paolo II, che si svolgerà il primo maggio in Vaticano, un ministro sopravvissuto alla Shoah grazie, ancora una volta, all’intervento di una famiglia cattolica.

Si tratta di Yossi Peled, ex comandante del Northen Command dell’esercito israeliano, scampato all’Olocausto -come spiega una nota dell’ambasciata israeliana presso la Santa Sede – poiché, assieme alle due sorelle, venne nascosto da una famiglia cattolica belga per tutto il periodo bellico. La notizie è apparsa su Virgilio Notizie.

Ha dichiarato in una nota: «Per me, quale sopravvissuto all’Olocausto che ha perso gran parte della famiglia durante la guerra, la beatificazione di Giovanni Paolo II è particolarmente significativa. Quest’uomo, nato in un periodo in cui si respirava un’atmosfera di antisemitismo pubblicamente approvato, insorse e sfidò coloro che avrebbero voluto asservire lo spirito della razza umana. Le immagini di lui che si incontra con gli amici ebrei della sua gioventù in Polonia sono ancora impresse nella mia mente. Le sue scuse per la sofferenza del popolo ebraico sono state a dir poco eroiche, e la sua decisione di stabilire legami diplomatici con lo Stato d’Israele ha reso possibile l’apertura di un nuovo capitolo nelle relazioni Ebraico-Cattoliche. Probabilmente nessun altro uomo è più adatto di Karol Jozef Wojtyla a rappresentare il vero spirito della Cristianità».

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

7 commenti a Beatificazione Wojtyla: Israele invia ministro ebreo salvato dai cattolici

« nascondi i commenti

  1. Flavio ha detto

    Chissà cosa dirà ora Riccardo di Segni! Forse ne troverà un’altra delle sue… 🙂

    0
  2. Franz ha detto

    Che belle parole! E’ molto importante che questi legami tra cristiani ed ebrei si stringano maggiormente. Sopratutto oggi.

    0
  3. Norberto ha detto

    Attendiamo fiduciosi che gli archivi vaticani vengano aperti al più presto!

    0
  4. Nicola Lovecchio ha detto

    Sito molto bello, complimenti! In un giorno avete contribuito a scardinare due miti popolari e laicisti: la razionalità dei non credenti e l’avversione tra ebrei e chiesa cattolica. Bravi!

    0
  5. Aldo Benincasa ha detto

    Non so come si possa conciliare la fede biblica e senza idolatria come quella ebraica con quella idolatrica cattolica…poi parlate di un super mariano come Wojtila dire “spirito cristiano” ma vi prego non offendete la vera fede cristiana biblica!!!

    0
    • boromin ha detto in risposta a Aldo Benincasa

      ma che ragionamento è scusa? In che modo il cattolicesimo è idolatria? Appartieni x caso ad una delle migliaia sette/religioni scissesi dal cattolicesimo?

      0
      • Aldo Benincasa ha detto in risposta a boromin

        io appartengo a Cristo Gesù e solo attraverso la bibbia ho conosciuto l’amore di Dio che ha fatto morire 2000 anni fa il Re dei Re per i miei peccati e mi ha donato il Suo meraviglioso Spirito…in tutta la bibbia si esalta Dio eno gli uomini sulla bibbia questa è chiamata idolatria!!!!

        0
« nascondi i commenti