Mondiali Sudafrica: Sneijder contro Forlan, sfida tra cattolici

Ieri si è giocata la prima semifinale del Mondiale di calcio in Sudafrica. La Nazionale olandese ha battuto per 3-2 quella Uruguayana. I fuoriclasse delle due formazioni, Sneijder e Forlan, oltre al numero 10 hanno anche in comune la fede cattolica.

Wesley Sneijder, 26enne centrocampista dell’Inter, ha trascinato i nerazzurri alla tripletta: champions, scudetto e Coppa Italia ed è candidato al Pallone d’Oro 2010. Da quando ha lasciato il Real Madrid, per approdare alla Pinetina, sembra avvolto da un’aura magica: tutto ciò che tocca si trasforma in successo. Molto probabilmente è dovuto al grande momento di grande serenità che sta vivendo, che lo ha portato a chiedere il battesimo nella cappella della Pinetina poco prima di partire per il Sudafrica. Grazie alla sua fidanzata e a capitan Zanetti, cattolico praticante, si è infatti convertito al cattolicesimo e ha partecipato ad un corso di catechismo per potersi battezzare. Ne abbiamo parlato in Ultimissime 23/6/10 (vedi anche Wikipedia).

Diego Forlan, 31 anni, è l’attaccante di livello dell’Atletico Madrid e vincitore dell’UEFA Europe League. La squadra, dopo la vittoria del 12 maggio 2010, ha affidato il trofeo alla Vergine di Almudena, santa patrona della città. La cerimonia si è svolta nella cattedrale di Madrid, officiata dal vescovo ausiliare. Il capitano della squadra, Antonio López, assieme al presidente Enrique Cerezo, ha riposto il trofeo sull’altare. Diego Forlan, assieme all’altro devoto cattolico Simao, ha invece donato alla Vergine un bouquet di orchidee bianche e rosse, colori rappresentativi della società sportiva spagnola. Ne abbiamo parlato in Ultimissime 31/5/10.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

____________________________________