Il ciclista Ivan Basso: «il mio segreto? La fede e la preghiera»

Il vincitore del Giro d’Italia 2010 si chiama Ivan Basso. Campione classe 1977. Domenica scorsa si è aggiudicato la 93° edizione della gara ciclistica più importante d’Italia, già vinta nel 2006. Nel 2006 è stato squalificato per due anni a causa del doping. Libertà e Persona riporta che il campione sportivo ha chiesto scusa e, grazie anche all’aiuto della sua famiglia è riuscito ad utilizzare il 2007 e 2008 per allenarsi col massimo impegno. Nel 2009, depurato dal doping, è tornato alle competizioni, pubblicando su internet tutti gli esiti delle sue analisi. Il 30 maggio 2010 ha centrato in pieno il Giro. E’ uno dei pochi ciclisti ad aver confessato il proprio problema col doping e ad aver pagato per questo, ed è il primo ciclista nella storia ad essere tornato a vincere una grande corsa a tappe dopo due anni di stop. Una giornalista gli ha chiesto come avesse fatto e come fosse riuscito a riemergere dopo la brutta situazione. Basso ha risposto in modo molto diretto:”Prego”. La fede sembra contare molto per Basso, tanto che alla partenza della penultima tappa, una tifosa gli ha regalato un santino e lui lo ha infilato nella “maglia rosa” e se l’è portato fino al traguardo. Il fatto è stato anche riportato dalla Gazzetta dello Sport del 29/5/10.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

____________________________________