Pedofilia: intellettuali ebrei difendono la Chiesa e Benedetto XVI

Rispetto alla questione “pedofilia” che i quotidiani internazionali hanno tirato fuori in questo periodo, con il chiaro intento di colpire la Chiesa, Ed Koch, l’ex sindaco di New York, di fede ebraica, ha dichiarato al The Jerusalem Post: «La processione di articoli sugli stessi eventi sono, a mio parere, non più lo scopo di informare, ma semplicemente per punire. Credo che la chiesa cattolica è una forza positiva nel mondo. Inoltre, l’esistenza di un miliardo e 130 milioni di cattolici in tutto il mondo è importante per la pace e la prosperità del pianeta». Anche un altro ebreo, lo scrittore Jon Juaristi riferisce a ABC.es : «Solo il Papa e la Chiesa hanno preso sul serio la questione degli abusi. Sfruttando lo scandalo, i giornali scandalistici stanno solo cercando di vendere e allontanare i cattolici fuori dallo spazio pubblico. Non è necessario essere cattolici per vedere chiaramente che tutto questo conduce un raid contro la Chiesa da parte dei media». Intanto RadioVaticana rivela la crescita di solidarietà alla Chiesa e al Papa anche tra i non cattolici.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

____________________________________