Elezioni: sconfitte le laiciste Emma Bonino e Mercedes Bresso

Emma Bonino e Mercedes Bresso,  le due militanti radicali candidate alla presidenza delle regioni Lazio e Piemonte, hanno entrambe perso. Sia la Bresso che la Bonino hanno scaricato la colpa sui propri alleati, quest’ultima in occasione della consegna del Tapiro d’Oro da parte del programma televisivo Striscia la Notizia. Un altro dato interessante è la “sparizione” del partito di Rifondazione Comunista, noto per posizioni anticlericali.  Marco Tarquinio esprime soddisfazione dalle colonne di Avvenire dopo le «perplessità maturate nel mondo cattolico impegnato di fronte alle spiazzanti proposte politico-programmatiche maturate soprattutto in Lazio e Piemonte». 

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

Un commento a Elezioni: sconfitte le laiciste Emma Bonino e Mercedes Bresso

« nascondi i commenti

  1. Roberto Cardi ha detto

    Credo che alla gente non piaccia proprio essere governata dai laicisti anticlericali, nonostante la loro dichiarata e pavoneggiata razionalità!!!
    Saluti.

    0
« nascondi i commenti