Lidia Ravera insulta anche donne e bimbi non nati: dimissioni!

Lidia RaveraL’assessore alla cultura della Regione Lazio, Lidia Ravera, è tornata ad insultare.

Ricordiamo le minacce e i suoi insulti razzisti a Condoleeza Rice, segretario di Stato degli USA con il governo Bush, definita «“lider maxima” delle donne-scimmia», «in quanto femminista lo sparerei direttamente a lei, il colpo». Rammentiamo anche la diffamazione nei confronti di Papa Francesco attribuendogli, senza verificare, false citazioni contro le donne. Anche un volta emersa la verità, la Ravera non ha mai sentito il bisogno di scusarsi.

In questi giorni l’assessore (usare il maschile è d’obbligo quando si tratta di femministe!) è tornata alla carica dalle colonne dell’Huffington Post con un altro articolo delirante. Nel suo attacco al sindaco di Firenze, Matteo Renzi, lo ha accusato di avere approvato una delibera su quello che la scrittrice ha definito spregiativamente «il cimiterino dei non nati», ironizzando sul «diritto di seppellire grumi di materia chiamandoli bambina e bambino», cioè coloro che sono morti durante la gravidanza. Non sarebbe un gesto di attenzione verso le madri di questi bambini, ma «uno splatter che ritorna sugli schermi della politica». E ancora ha parlato di «tutte quelle donne che, poiché il corpo ha le sue insondabili leggi, non sono riuscite a portare a termine il loro dovere di animali al servizio della specie».

Come ogni femminista e abortista è poi caduta in contraddizione: poco sotto, confutando in un colpo solo tutte le fatiche di Chiara Lalli di far passare l’aborto come qualcosa di bello e gioioso, ha riconosciuto: «abortire è una sofferenza psichica, un sacrificio delle propria integrità fisica e mentale, uno scacco, un’amputazione». Nessuno, però, soffrirebbe se si abortissero dei grumi di materia. L’aborto è una tragedia di sofferenza proprio perché a venire ucciso, e la Ravera lo sa, è un bambino. E’ un essere umano.

Si è vantata di essere “dalla parte delle donne”. E le donne le hanno risposto rabbiose nei commenti sotto il suo articolo, così come dalle stesse pagine dell’Huffington, come ha fatto Allegra Salvadori. Paola Ricci Sindoni ha parlato di: «Povertà umana e indifferenza morale che squalificano il suo ruolo di politico». Intanto l’Associazione CiaoLapo Onlus e tante altre associazioni stanno chiedendo le dimissioni immediate al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Su “Citizengo.org è possibile firmare una petizione contro le affermazioni della Ravero e tutti possono inviare un’email a Zingaretti, all’indirizzo: presidente@regione.lazio.it (oltre che a lravera@regione.lazio.it, assessoratoumr@regione.lazio.it). E’ possibile copiare-incollare questo testo: “Al Presidente della Regione Lazio. Ai componenti della Giunta Regionale. Io sottoscritto, [nome e cognome], sostengo e sottoscrivo la richiesta della Associazione CiaoLapo Onlus di immediate dimissioni dell’Assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili Lidia Ravera. Ho letto quanto da lei scritto sul tema della morte endouterina e del diritto di sepoltura e l’ho trovato offensivo ed incompatibile col ruolo istituzionale ricoperto”.

La redazione

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

69 commenti a Lidia Ravera insulta anche donne e bimbi non nati: dimissioni!

« nascondi i commenti

  1. controinformato ha detto

    a questa ci vuole la camicia di forza, altro che le dimissioni!

    0
  2. edoardo ha detto

    Punto 1
    Accipio: adesso copio/incollo il testo e lo completo su Open Office Writer, poi lo sposto sulla mail agli indirizzi che avete segnalato.
    Punto 2
    L’8 dicembre sarò in prima fila a votare Renzi.
    (Avevo già deciso comunque di appoggiare Renzi, la faccenda del cimitero di FI mi ha ulteriormente convinto a sostenerlo).

    0
    • Giuseppe ha detto in risposta a edoardo

      Renzi? Poveri noi…

      0
      • Laura ha detto in risposta a Giuseppe

        Tu alle ultime elezioni chi hai votato Giuseppe (scusa la domanda personale)?

        0
        • Giuseppe ha detto in risposta a Laura

          Io ho votato per il Partito Democratico, figuriamoci che sono stato anche tesserato. Però ci sono rimasto malissimo quando hanno silurato Prodi in occasione dell’elezione del Presidente della Repubblica…

          0
          • Laura ha detto in risposta a Giuseppe

            Chissà come ci rimarrai in questi giorni che di tesserati spuntano fuori come funghi (la maggioranza a loro insaputa, già morti o inesistenti) 🙂
            Battute a parte, sinceramente sono contenta di Napolitano, Prodi rispetto a quello che ha fatto per l’Italia (cioè nulla?) non merita quell’onore…

            0
      • Salvatore Benvenuti ha detto in risposta a Giuseppe

        Esatto: poveri voi…

        0
    • Katy ha detto in risposta a edoardo

      E’ un bel chiacchierone…quindi occhio. Però non è un comunista o un ex-comunista, quindi non farà alleanze gli estremisti di SEL e forse sposterà il PD più al centro. Probabilmente fra qualche anno entrerà pure nel PPE.

      0
      • Giuseppe ha detto in risposta a Katy

        Beh certo, perché attualmente è risaputo quanto il PD sia un partito della sinistra sovversiva. Ma andiamo. Renzi è insopportabile, un rottame del postmodernismo politico che francamente rivelò il suo nulla già quando iniziò a farsi portabandiera della “retorica della rottamazione”. Uno che parla come un bimbominkia, vagheggiando di partiti cool e non ben definite opere di asfaltatura.

        0
        • edoardo ha detto in risposta a Giuseppe

          E chi proponi? Civati? Vendola? Berlusconi? Grillo?
          C’è qualcuno che valga la pena di credere in lui?
          In Italia abbiamo avuto molti abbagli e preso molte cantonate.
          Speriamo che Renzi sia in po’ meno abbaglio e cantonata della media degli altri.
          Mai pensato che lui sia l’eroe che salva la situazione.
          Ma in quel girone dantesco c’è ben poco da sperare.
          Ecco perché lo voterò, Renzi è l’ultimo appello.
          Se non ce la farà, il PD diventerà una sezione staccata di SEL.
          Può darsi che sbaglierà anche lui.
          Ma almeno lui la pensa in un certo modo, ed il cimitero dei non nati di Firenze è un esempio.
          All’interno della coalizione gli toccherà cedere su alcuni punti, ma almeno con Renzi segretario del PF avremo una persona di formazione culturale ed estrazione politica non ostile ai cristiani italiani.
          E non è poco.

          0
          • Giuseppe ha detto in risposta a edoardo

            Credo che voterò Civati, sebbene avrei preferito Bersani, il quale non mi pare proprio che sia ostile ai cattolici…

            0
    • edoardo ha detto in risposta a edoardo

      Fatto.
      Speedy Gonzales, in confronto, è una lumaca.
      Questa è una causa giusta.
      E forza Renzi, ci vediamo l’8 dicembre.

      0
    • controinformato ha detto in risposta a edoardo

      a me personalmente non ispira

      0
    • Salvatore Benvenuti ha detto in risposta a edoardo

      Non so se avrò ancora la forza di andare a votare, data la crisi di rigetto che sta generando in me l’attuale politica. Certamente non sarò in prima fila, dal momento che a marzo od aprile prossimo (data probabile delle prossime consultazioni elettorali) mi piacerà sicuraamente indugiare a letto. Comunque a Matteo Renzi va, in questo momento, tutta la mia stima e solidarietà.

      0
    • Andrea. ha detto in risposta a edoardo

      Non so fino a che punto mi farei vedere alle primarie di un partito che ospita gente del genere, ma se si potesse far qualcosa non mi dispiacerebbe…

      0
    • Zuckenberg ha detto in risposta a edoardo

      Scusa , capisco poco o niente di politica , ma Renzi (da quanto ho letto un pò di tempo fa non mi ricordo dove) è a favore delle unioni civili gay .

      0
    • Emanuele ha detto in risposta a edoardo

      Da fiorentino diffido molto di Renzi…

      Secondo me fa parte di quella nutrita schiera di catto-comunisti che hanno amministrato la città… non è una persona affidabile e di cattolico ha solo la facciata (per prendere qualche voto in più).

      Senza contare che spesso ha derive giustizialiste…

      Io non mi fido per nulla…

      0
      • Salvatore Benvenuti ha detto in risposta a Emanuele

        Io non sono di Firenze, ma di Matteo Renzi non mi fido molto neppure io.
        “Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei” dice un vecchio proverbio.

        0
  3. Andrea. ha detto

    Quando si dice la Provvidenza, m’è appena arrivata una mail relativa al caso e con lo stesso contenuto…

    Io mi faccio sentire, questa ha una retorica peggio che odifreddiana, trovo intollerabile una del genere persino in un gazebo della uaar!

    0
  4. Carlo Trevisan ha detto

    Ciò che afferma è schifoso.
    Se teste di c***o come lei e gli altri politici, una volta arrivati, almeno stessero zitti a godersi i soldi che ci fottono, allora sarebbe anche ok.. tanto funziona così in quasi tutto il mondo. Ma se devono pure parlare enunciando le loro idee malate, questo è troppo, oltre il danno anche la beffa.
    Io oltre alle dimissioni chiederei anche un risarcimento danni, perchè non è libertà di espressione, questa è offesa alla civiltà.

    0
    • Salvatore Benvenuti ha detto in risposta a Carlo Trevisan

      Grazie. Mi hai risparmiato la fatica di esprimere, magari con parole meno chiare ed incisive (come mi succede spesso),il mio pensiero.

      0
    • Andrea. ha detto in risposta a Carlo Trevisan

      Mi chiedo come sia possibile che una del genere possa essere assessore alla Cultura, peraltro di niente meno che della Regione Lazio… Misteri della politica.

      0
      • edoardo ha detto in risposta a Andrea.

        Se ci pensi bene non è affatto un mistero.
        Assessorato alla cultura e alle POLITICHE GIOVANILI.
        http://www.partitodemocratico.it/utenti/profilo.htm?id=26
        (E’ per quello che ritengo molto importante recarmi al seggio delle primarie dell’8 dicembre. Bisogna far qualcosa per fermarli: un segretario dà carta bianca a gente come quella lì, un altro cerca di mettere il bastone fra le ruote. Spero di essermi spiegato).

        0
  5. Luca ha detto

    Email inviata

    0
  6. SaBer ha detto

    Questa è stordita completa. Cosa non si dice pur di difendere il ‘diritto’ a fare sesso fregandosene di tutto e di tutti. Marcia di egoismo fino al midollo.

    0
    • edoardo ha detto in risposta a SaBer

      La cosa è molto più in là del sesso.
      E’ arrogarsi il diritto di uccidere i bambini e i vecchi non autosufficienti.
      In una parola il diritto di eliminare i deboli.
      Eugenetica allo stato puro.
      La stessa eugenetica dei programmi nazisti.
      Ciò a cui loro puntano è allucinante, quelli hanno il delirio di onnipotenza.
      Immaginate di essere un bambino indifeso o uno un stato di coma vigile nelle sgrinfie di una come quella lì: avete di fronte la morte.
      Tu, bambino indifeso, sei un grumo di cellule, e una volta uscito “fuori”, sarai un moccioso.
      Ed è assessore alla cultura e alle politiche giovanili…..cultura e politiche giovanili ???? MA PORCO CANE, CHE CI METTESSERO MARYLIN MANSON, A STO PUNTO !!!!!!!!!!!!!!
      Bisogna lottare contro questa gente, ed è proprio in questa ottica che Papa Francesco ha detto che i cristiani devono scendere nell’agone politico e partecipare, partecipare, partecipare.

      0
      • Giacomot ha detto in risposta a edoardo

        Si ma…con tutto il rispetto…modera un pò il linguaggio…

        0
        • Emanuele ha detto in risposta a Giacomot

          Ma cosa vuoi moderare? Questi sono servi di satana, le loro parole non meritano nessun rispetto! Come diceva San Giuda: “guardatevi pure dalle vesti contaminate dalle loro carni”

          Basta con il buonismo che nasconde pavidità… Pane al pane… La verità non fa sconti! Gesù è venuto per dividere capri da pecore, non per fare il calderone del “volemose tutti bbene”

          0
  7. SaBer ha detto

    A proposito, spero che la sbattano fuori con un calcio ben assestato. Spero che questa cosa finisca in Parlamento o comunque ai livelli istituzionali più alti possibili e che la silurino come si deve.

    0
    • Andrea. ha detto in risposta a SaBer

      Il pensiero dominante purtroppo è questo… E questa forse non è neanche dei peggiori, almeno c’ha risparmiato la neolingua del “politicamente corretto” ed ha manifestato in pieno quel che è…

      0
      • Umpalumpa ha detto in risposta a Andrea.

        E’ vero. Il pensiero dominante è questo. Questo non significa affatto che sia il pensiero maggioritario. Anzi.
        Vediamo nel nostro piccolo di cambiarlo.
        Come?
        In molti modi. Per esempio dicendo, nella nostra piccola e concreta realtà (sia nel mondo reale che in internet), la verità.
        Oppure valutando i candidati politici innanzitutto sulla posizione che hanno su queste tematiche, scartando i candidati manifestatamente contrari o indifferenti (che sono ancora peggio).

        0
  8. Annalisa ha detto

    Petizione firmata. Al momento ci sono più di duemila adesioni. Dobbiamo diffondere questa iniziativa e fermare queste streghe.

    0
  9. harryburns ha detto

    la naturale evoluzione dei “Porci con le ali” è i “porci comodi”
    il nauseabondo, borghese, individualista, schiavista ribellismo sessantottardo di sinistra.

    0
  10. gladio ha detto

    Ho letto l’ articolo…non voglio nemmeno sollevare la polemica credenti non credenti, cattolici non cattolici,destra sonistra…non voglio accomunare nessun appartenente a queste categorie a questa bestia, perchè di bestia si tratta.
    Ma la cosa più triste non è il fatto che questi depravati esistano, ci sono sempre stati da che mondo è mondo, quello che disgusta è che vengano tranquillamente posti a ricoprire importanti cariche pubbliche.

    0
  11. Emanuele ha detto

    Ho letto l’articolo della Ravera sul suo blog… Solo l’amore per Gesù Cristo che ha dato la vita anche per lei mi impedisce di maledire lei e il suo grumo di cellule detto corpo… Veramente sto facendo uno sforzo sovraumano per contenermi…

    Posso solo concludere con le parole di San Giovanni Paolo II: “un giorno ci sarà il Giudizio di Dio, convertitevi!”

    0
  12. Li ha detto

    Leggetevi la risposta di Olimpia Tarzia, del movimento PER (Poliitica Etica Responsabilità):

    http://www.prolifenews.it/notizie-dallitalia/lettera-aperta-lidia-ravera/

    Questa è una donna con i contro…!

    La Ravera è disinformata, dice alle donne solo quello che vogliono sentirsi dire, non la verità scomoda. 🙁

    0
    • Annalisa ha detto in risposta a Li

      Basterebbe solo confrontare i due visi e le due espressioni in foto per capire da che parte sta la vita e da che parte sta la morte.
      Prima provavo rabbia, ora solo una pena infinita. Quanto bisogna essere infelici e aridi dentro per parlare come la Ravera… 🙁

      0
      • gladio ha detto in risposta a Annalisa

        Ma sei priprio sicura che sia infelice? Queste belve più fanno il male e più si sentono soddisfatte e realizzate!
        Prova ad analizzare attentamente quel che dice e come lo dice, noterai che non ci troviamo di fronte solo ad una coscienza per così dire “smarrita”,le sue affermazioni hanno un non so che di malvagio, di satanico…tu provi per lei pena, ma quella se la ride!!!

        0
      • Annalisa ha detto in risposta a Annalisa

        No, non ne sono sicura, caro Gladio. Quel che dice mi indigna, ma lei… come dire, la compatisco. Per nulla al mondo vorrei essere così: vuota, arida, senza empatia. Mi dispiace per lei, non sa quello che si perde a vivere di durezza. Un saluto.

        0
    • edoardo ha detto in risposta a Li

      Io non sono mica così sicuro come te che sia disinformata.
      Per me è informatissima e sa benissimo dove vuole arrivare.

      0
      • harryburns ha detto in risposta a edoardo

        concordo

        0
      • Li ha detto in risposta a edoardo

        Hai ragione. Ma intendevo più che altro disinformata dal punto di vista sentimentale. Non so se mi spiego. come ha detto Annalisa: vuota, arida.

        Certo che alcune persone possono essere felici o credere di esserlo, ma secondo me qualcuno deve portare la maschera in onore del partito. Lo dimostra il fatto che a volte saltano fuori ex medici abortisti, ex femministe, ex gay e così via.

        Se stanno con il partito ne hanno protezione, se no vengono sbranati.

        0
  13. Annalisa ha detto

    Siamo quasi a tremila.

    0
  14. Fabrizia ha detto

    Comunque, la stanno già seppellendo di critiche sul sito dell’HP .

    0
  15. Sandro Pasquino ha detto

    Ho conosciuto personalmente Lidia Ravera e devo dire che spero che questa persona si ravvedi .

    0
« nascondi i commenti