Un nuovo libro affronta il diffondersi del fondamentalismo ateo

Uno dei più noti giornalisti statunitensi, Chris Hedges, collaboratore per diversi anni del New York Times, vincitore nel 2002 dell’“Amnesty International Global Award for Human Rights”, docente alla New York University e senior fellow al The Nation Institute di New York City , ha pubblicato qualche mese fa un libro intitolato “When Atheism Becomes Religion: America’s New Fundamentalists” («Quando l’ateismo diventa una religione: i nuovi americani fondamentalisti»). Anch’egli ritiene -come riportato in varie recensioni pubblicate su internet- che il gruppetto dei “New Atheist”, capitanato da Richard Dawkins, Christopher Hitchens e Sam Harris, e rappresentato in Italia da alcune associazioni neo-razionaliste, non portino argomenti morali su o contro la religione, ma piuttosto vogliano creare una nuova forma di fondamentalismo che cerca di permeare la società basandosi su idee come la superiorità morale dei non credenti e l’onnipotenza della ragione umana. Nel suo precedente libro “I Don’t Believe in atheist” (Free Press 2008), criticava la mentalità radicale che infuria contro la religione e la fede. Hedges individua i pilastri del nuovo sistema di credenze ateo, rivelando che le rigorose e rigide regole osservate da questi fondamentalisti somiglino molto a quelle osservate da coloro che essi attaccano. Hedges frantuma l’assalto di questi gruppi fondamentalisti alla religione e non risparmia certo critiche ai fondamentalisti religiosi, chiendendo alle voci moderate di entrare nel dibattito (lo stesso che ha fatto Mons. Ravasi quando ha definito queste associazioni “folkloristiche”). Hedges definisce i “Nuovi atei” delle persone “inquietanti” e i loro scritti “noiosi” e spesso “idioti e razzisti”. Non si capisce ancora se il progressivo declino culturale, l’aumento della depressione, della solitudine e dell’uso di sostituti della realtà, come alcool e stupefacenti, siano causa o conseguenza di questo inquietante aumento del “fondamentalismo senza dio”.

Qui sotto la presentazione del libro su una radio nazionale americana (i sottotitoli sono attivabili cliccando su “CC”, scegliendo “transcribe audio” e successivamente scegliere la lingua italiana dopo aver cliccato “translate captions”)

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

15 commenti a Un nuovo libro affronta il diffondersi del fondamentalismo ateo