In aumento i cristiani in Cina: arrivati a 23 milioni

Nonostante l’oppressione continua dell’ateismo governativo, la comunità cristiana cinese ha raggiunto la cifra di 23 milioni di fedeli, il numero più elevato nella storia della Cina. Lo afferma uno studio dell’Accademia cinese delle scienze sociali che mette a fuoco la variegata composizione di questa crescente fetta di popolazione. Secondo la ricerca i cattolici sono 5,7 milioni di persone. Per gli studiosi dell’Accademia, il boom dei cristiani è un risultato della crescita economica nel Paese, con il 18% che si è convertito tra il 1982 e il 1992 e il 73% dopo il 1993. Fra essi molti giovani, intellettuali e professionisti. Il maggior numero di cristiani si raccoglie soprattutto nelle zone costiere orientali e in quelle intorno al fiume Yangtze, regioni più densamente popolate ed economicamente prospere. E’ aumentato anche il numero delle chiese, che sono ora più di 55mila, alcune piccole altre che possono ospitare anche 8.000 fedeli. Boom anche per le richieste di Bibbie: alla fine del 2009 sono state stampate in Cina oltre 50 milioni di copie della Sacra Scrittura. La notizia è apparsa su Radio Vaticana.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

____________________________________