Gesù nacque da una vergine. E no, non è un mito precristiano.

Che molti cadano nella bufala dell’equiparare il cristianesimo alle religioni pre-cristiane è un dato di fatto, se però ci casca anche un editorialista di Repubblica allora urgono dei chiarimenti. Per Michele Serra, infatti, il concepimento virginale di Gesù ricalcherebbe un mito precristiano (cfr. L’indiscutibilità dei miti religiosi fa male ai miti, 02/02/18).

Spesso affrontiamo il tema della storicità e della vita di Gesù, ma oggi non è questa la nostra intenzione. Appurato che la perpetua verginità di Maria è verità di fede definita per la Chiesa, gli studiosi hanno avanzato argomenti a favore e contro la plausibilità storica di tale avvenimento che, in ogni caso, richiede un intervento divino impossibile da certificare con i criteri della storia e della scienza (a parte un poco convincente tentativo di Frank Tipler nel suo La fisica del cristianesimo, ma questo è un altro discorso).

Semplicemente vorremmo ricordare che non ci sono argomenti per sostenere che la storia di Gesù sia una falsariga degli uomini-dei dell’antichità. Anzi, ce ne sono e in opposizione a questa tesi. Per quanto riguarda specificamente la nascita da una vergine, i miticisti -tra cui il teologo Rudolf Bultmann- spesso citano il parallelismo con Apollonio di Tiana e Mitra, due divinità pagane. Il problema è che non esiste alcuna testimonianza sulle loro vicissitudini e, per quanto riguarda Apollonio, l’unica fonte è quella di Filostrato, scritta dopo i Vangeli (III sec. d.C., più precisamente 217-220 d.C.) e «ritenuta dagli studiosi inattendibile per “la misura notevole di invenzione, finzione e falsità storica”» (J.P. Meier, Un ebreo marginale, Volume 2, Queriniana 2003, p. 959).

L’agnostico Bart D. Ehrman, docente di Nuovo Testamento e presidente del Dipartimento di studi religiosi dell’Università della Carolina del Nord, ha più volte affrontato queste strampalate teorie: «E’ una pura invenzione!». Coloro che sostengono questi parallelismi, come il già citato Michele Serra, «non citano alcuna fonte pervenutaci dal mondo antico che sia possibile verificare. Gli studiosi dei misteri mitraici non hanno difficoltà ad ammettere che, come per la maggior parte delle religioni misteriche, non sappiamo molto del mitraismo. Non abbiamo testi mitraici, e tanto meno testimonianze secondo cui il dio Mitra sarebbe nato da una vergine il 25 dicembre e sarebbe morto per espiare i peccati, per poi risorgere di domenica» (B.D. Ehrman, Did Jesus Exist?, HarperCollins Publishers 2012). Senza contare che secondo l’iconografia romana, Mitra nasce già adulto da una roccia, la petra genetrix.

Il noto studioso americano ha aggiunto: «Quando i cristiani sostennero che Gesù era nato da una vergine, per esempio, intesero affermare che la madre di Gesù non aveva mai avuto rapporti sessuali. Nel caso degli uomini divini, invece, il cui padre era un dio e la madre una mortale, c’è quasi sempre di mezzo un rapporto sessuale. Il bambino è, alla lettera, in parte un essere umano e in parte una divinità. La donna mortale non è una vergine: ha avuto un rapporto sessuale divino» (B.D. Ehrman, Did Jesus Exist?, HarperCollins Publishers 2012, p. 218). Per quanto riguarda i presunti parallelismi con Horus, Krishna e Dioniso rimandiamo a questo rapido ma ben argomentato debunking.

L’editorialista di Repubblica, il già citato Michele Serra, ha concluso dicendo di non credere «che esista “la parola di Dio”. Penso si tratti di parole umane (alcune delle quali affascinanti, importanti) attribuite al Padre per ragioni» varie. Ha tutto il diritto di crederlo, avrebbe invece il dovere di argomentare se vuole parlare di storia e di presunti (ed inesistenti) plagi del cristianesimo. Consigliamo, infine, l’articolo del teologo Angelo Bellon a chi volesse approfondire la storia del dogma cattolico della verginità perpetua di Maria, che risale al secondo Concilio di Costantinopoli (553 d.C.).

La redazione

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

48 commenti a Gesù nacque da una vergine. E no, non è un mito precristiano.

« nascondi i commenti

  1. Raphael ha detto

    Si tenga inoltre presente che la nascita del Messia da una Vergine era già profetizzata da Isaia nell’ottavo secolo a. C. Tale profezia, come ad esempio anche quella di Michea (Mi 5)e, soprattutto, gli oracoli messianici di Balaam, erano molto conosciuti anche fuori Israele. Gli stessi Magi ne erano a conoscenza e andarono a Betlemme. Virgilio, nella sua quarta Bucolica, parla di un Puer che ricalca esattamente la descrizione di Isaia. Ora, Virgilio scrive la Bucolica nel 40 a. C.!!!

  2. Max ha detto

    Infatti affermare superficialmente che la nascita di Gesu’ e’ simile a quella di altre divinita’ del passato e’ considerata una cavolata dagli studiosi. Basti cercare in rete; si trova che chi sostiene questa cosa non ha qualifiche accademiche.

  3. Carmelo Male ha detto

    La verginità della madonna è un’invenzione, perchè di questo si tratta, di un’elaborazione umana, di molto posteriore come tutta la vita della madonna di cui non se neconoscono le vicissitudini al pari di Mitra.

    Il mito di gesu è ricalcato con gli aspetti classici che si sono gia visti in tante altre tradizioni: l’immortalità, l’onnipotenza, la resurrezione, il legame divino, con la lotta bene e male.. sempre le stesse cose in salse sempre diverse.

    Mitra nasce da una roccia? gesu da una vergine.. e che la madonna, il modello concui verranno nel futuro valutate tutte le donne , le giovani , le ragazze, sia rimasta sempre vergine è proprio uno degli stereotipi maschilisti che hanno rovinato la vita a MILIONI di donne nel corso della storia.

    Le donne vittime, sottomesse al volere maschile, gli uomini loro carnefici.

    • Azaria ha detto in risposta a Carmelo Male

      La verginità della madonna è un’invenzione, perchè di questo si tratta

      Ok, dogma contro dogma. La Chiesa cattolica ammette il dogma, il problema e’ il solito shiva che pretende di essere contro ai dogmi…

      Il mito di gesu è ricalcato con gli aspetti classici che si sono gia visti in tante altre tradizioni: l’immortalità, l’onnipotenza, la resurrezione, il legame divino, con la lotta bene e male.. sempre le stesse cose in salse sempre diverse.

      Quelli che elenchi sono esempi fuori luogo, alcuni perche’ realmente originali (l’onnipotenza) altri perche’ nel cristianesimo sono completamente differenti rispetto a quello che e’ stato prima (legame divino diventa essere egli stesso unico Dio)

      Le donne vittime, sottomesse al volere maschile, gli uomini loro carnefici.

      … a proposito di dogmi… poi e’ noto che l’uomo le vuole tutte vergini, soprattuto i maschilisti, vero? I commenti maschilisti sono quelli relativi al fatto che tutte le donne debbano essere vergini, vero? Mica sul fatto che la debbano dare al maschilista di turno sotto comando… shiva sempre piu’ ridicolo.

      • Carmelo Male ha detto in risposta a Azaria

        Ok, dogma contro dogma.

        Eh NO: la verginità post-parto della madonna è oggettivamente un’invezione: una vostra affermazione e pertanto spetta a voi l’onere della prova, fino a quel momento la verginità della madonna rimane una vostra invenzione.. o ipotesi se ti fa piu piacere.

        Ma siccome fino a prova contraria è solo un’invezione, l’avete trasformato in dogma.

        Tutto artificiale, come le vostre vite.

        (l’onnipotenza) altri perche’ nel cristianesimo sono completamente differenti rispetto a quello che e’ stato prima (legame divino diventa essere egli stesso unico Dio)

        L’onnipotenza ce l’hanno anche altre divinità, allah in primis… per il resto salse diverse per dire le stesse cose.
        Tutti i miti hanno una propria estetica.

        poi e’ noto che l’uomo le vuole tutte vergini, soprattuto i maschilisti, vero?

        Sì, maschilisti cristiani .. e fascisti in particolare.

        • Azaria ha detto in risposta a Carmelo Male

          la verginità post-parto della madonna è oggettivamente un’invezione

          Appunto, il tuo dogma contro un altro dogma.

          fino a prova contraria

          Non abbiamo necessita di provarlo a nessuno. Nessuno ti obbliga a credere.

          Tutto artificiale, come le vostre vite.

          Questa e’ una barzelletta, vero?

          L’onnipotenza ce l’hanno anche altre divinità, allah in primis… per il resto salse diverse per dire le stesse cose.

          Piccolo particolare, Allah (usa la maiuscola per i nomi propri, ignorante) e’ una divinita’ che procede dalla religione ebrea, esattamente come il cristianesimo. Che il cristianesimo abbia preso parte dell’ebraismo (come anche l’islam) e’ dato noto e nessuno lo mette in discussione, anzi e’ cosa riconosciuta e gridata ai 4 venti visto che consideriamo l’inizio della rivelazione gia’ con Abramo e che si e’ compiuta pienamente in Cristo. Almeno cerca di capire (so che questa parola per il povero shiva e’ quasi un’offesa) cio’ che cerchi di combattere con la tua ignoranza. Poi il punto dell’articolo e’ far notare che il cristianesimo non puo’ essere la rielaborazione di miti preesistenti. L’islam (di cui Allah e’ la divinita’) e’ successivo al cristianesimo, quindi per un banalissimo schema temporale e a rigor di logica piu’ elementare (quella che manca a te) anche senza tutto il ragionamento precedente il Cristo non puo’ essere stato copiato da Allah.

          Tutti i miti hanno una propria estetica.

          Alla faccia dell’estetica… una struttura (il cristianesimo) completamente nuova e senza il minimo precedente che procede da una struttura gia’ ritenuta un’assurdita’ per quanto era nuova alla sua nascita (l’ebraismo).

          Sì, maschilisti cristiani .. e fascisti in particolare.

          Maschilisti cristiani e’ un ossimoro. Poi la tua affermazione fa capire quanto sei lontano dalla realta’. Ripeti solo stereotipi buttandoli a caso. Poi se confondi la cavalleria con il maschilismo (da un bigotto ignorante come shiva non i aspetto altro) allora fatti tutti i filmini che vuoi, ma ti consiglio qualche volta di fare qualcosa di nuovo per te: guarda la realta’ e prova a confrontarti con essa. So che all’inizio sara’ durissimo per uno come te, ma fidati, ne vale la pena.

          • Carmelo Male ha detto in risposta a Azaria

            Non abbiamo necessita di provarlo a nessuno.

            Bene! E allora rimangono oggettivamente invenzioni di fantasia, putroppo con intenti poco nobili.

            La necessità nasce dalla propria onestà, dalla Verità, cosa che per voi è estremamente tossica.

            Maschilisti cristiani e’ un ossimoro.

            Poi se confondi la cavalleria con il maschilismo

            L’ossimoro (dal greco ὀξύμωρον, composto da ὀξύς, «acuto» e μωρός, «ottuso») è una figura retorica che consiste nell’accostamento di due termini di senso contrario o comunque in forte antitesi tra loro.

            Maschilisti cristiani è un osssimoro tanto quanto maschilisti lo possono essere gli islamici: ovvero è la realta dei fatti.

            Per l’ideologia cristiana l’uomo è immagine di dio , mentre la donna è solo immagine dell’uomo e pertanto deve essere sottomessa in tutto.

            Lo dice il vostro santo e fondatore paolo di Tarso che ribadisce:

            E infatti non l’uomo deriva dalla donna, ma la donna dall’uomo; né l’uomo fu creato per la donna, ma la donna per l’uomo.

            Veramente uno strano concetto di “cavalleria”, addirittura l’opposto di quello che è il senso comune di quel termine.. altro che ossimoro.

            Tutto il cristianesimo è un inno alla misognia a partire proprio dal mito della stessa madonna: l’immagine della donna eternamente vergine e altrettanto eternamente sottomessa al volere di un dio maschile.

            Una donna alla quale non è richiesto di parlare, di pensare, tantomeno di agire..
            senza una personalità, senza un’identità, nè una storia e senza una vita:
            un totem di sottomissione assoluta ad uso e consumo di un’ideologia maschilista e oppressiva dell’autonomie individuali.

            “Per le donne la porta è chiusa”, disse Bergoglio ribadendo le parole di wojtyla.

            Mi raccomando ora inizia con la predica sulla schiavitù d’amore, la sottomossione gioiosa ecc.

            Prediche che ricordano gli islamici che dicono che il velo serve a proteggere le donne invece che a sottometterle.

            Siete falsi, come le vostre vite.

            Piccolo particolare, Allah (usa la maiuscola per i nomi propri, ignorante) e’ una divinita’ che procede dalla religione ebrea

            Simili aberrazioni umane non meritano la maiuscola.

            A proposito.. “procede dalla religione ebraica” non “ebrea”.. è un aggettivo ignorante.

            Alla faccia dell’estetica… una struttura (il cristianesimo) completamente nuova

            tutte le “strutture” sono nuove: conosci qualcuna simile a quella greca? o quella buddhista?

            L’unica differenza con le altre è che quelle sono espressione della storia e nascono dall’esperienza di un popolo, di una civiltà, mentre la vostra è artificale , scritta e stabilita a porte chiuse da autorità politiche.

            • Azaria ha detto in risposta a Carmelo Male

              Bene! E allora rimangono oggettivamente invenzioni di fantasia, putroppo con intenti poco nobili.

              Bene, procedi ancora con i tuoi dogmi. Quelli ammessi dalla Chiesa sono indimostrati ed indimostrabili. Quelli che vengono dal tuo oscurantismo sono gia’ dimostrati falsi.

              Maschilisti cristiani è un osssimoro tanto quanto maschilisti lo possono essere gli islamici: ovvero è la realta dei fatti.

              Il cristianesimo all’inizio della sua esistenza era oltraggiato (fra gli altri motivi) perche’ dava “troppa importanza alle donne”.

              Lo dice il vostro santo e fondatore paolo di Tarso

              Altra buffonata ultra dogmatica. Poi se vuoi citare S. Paolo: Tuttavia, nel Signore, né la donna è senza l’uomo, né l’uomo è senza la donna

              Tutto il cristianesimo è un inno alla misognia a partire proprio dal mito della stessa madonna: l’immagine della donna eternamente vergine e altrettanto eternamente sottomessa al volere di un dio maschile.

              La sottomisione di tutte le creature e’ dovuta a Dio, anche Maria non fa eccezione. La verginita’ di Maria (o di altre vergini) qui non ha niente a che fare con la sottomissione che noi tutti (compresi noi uomini) dobbiamo a Dio. Certo un ideologo oscurantista come te vuole ignorare la realta’.

              Una donna alla quale non è richiesto di parlare, di pensare, tantomeno di agire..

              Inventiamo bene. Mica si guarda la storia. Da regine cristiane (scandalo nelle civilta’ precedenti) ad abadesse (Ildegarda di Binden per citarti la mia eroina), guerriere (anche qui la mia eroina Giovanna D’Arco). Io uso dati reali, tu fantasie che in confronto addirittura l’esistenza di Babbo Natale sarebbe lecito.

              A proposito.. “procede dalla religione ebraica” non “ebrea”.. è un aggettivo ignorante.

              Si usa nel parlato comune, la adotto. Comunque concordo sulla tua osservazione. Vivendo a Londra da 7 anni il mio italiano e’ un po’ arrugginito, qualche volta mi scappano doppie, qualche volta sbaglio qualche congiuntivo… tu per la tua assoluta inimicizia con la logica che scuse hai?

              tutte le “strutture” sono nuove: conosci qualcuna simile a quella greca? o quella buddhista?

              Hai preso un’altra struttura (quella buddista) che a quello che so io e’ originale. Per quanto riguarda quella greca proprio no: divinita’ antropomorfe con gli stessi vizi e difetti degli esseri umani, solo dotati di particolari poteri (diversificati fra loro) e di immortalita’.

              unica differenza con le altre è che quelle sono espressione della storia e nascono dall’esperienza di un popolo, di una civiltà

              Vero, queste hanno bisogno di poggiarsi sull’umano, quelle giudaico/cristiana no, appunto, perche’ vangono dal Divino.

        • Nemesis ha detto in risposta a Carmelo Male

          Lo staff può per favore bannare per sempre da questo sito Shemo101? è diventato insopportabile con le sue solite fregnacce e il suo odio da bamboccio isterico al limite della psicosi.

          Questo personaggio si fa ospitare da un anno in una casa dove non fa altro che sputare per terra, sui piatti e sul letto che gli vengono ogni giorno offerti nonostante il pavimento sia pulito, i piatti cucinati bene e il letto preparato con cura.
          è intollerabile sopportare una tale presenza abusiva, velenosa e offensiva per tutto questo tempo, ne va anche del prestigio e della qualità del sito stesso, che vengono ogni giorno insozzati dalle sue pulsioni.
          Terreste in casa un ospite che non fa altro che offendervi di continuo, continuando a usare la vostra casa per offendervi ancora e ancora?
          Arrivato ad un certo punto lo prenderei e lo caccerei di casa a calci in culo, scusate il tono eh.
          E basta, si cancelli questo deficiente dal sito una volta per tutte, per favore!

          • Emanuele ha detto in risposta a Nemesis

            Non c’è modo di bannarlo… L’unico modo è “don’t feed the trolls”.

            Più gli si risponde, più si nutre, più torna. Facciamoli fare i suoi sproloqui ed ignoriamolo.

  4. alessandro pendesini ha detto

    Per poter capire « la storia del dogma cattolico della verginità perpetua di Maria » come citato nell’articolo, suggerisco di leggere la « definizione della Trinità cattolica/cristiana » un tantino paradossale :
    Da quello che ho letto e potuto capire, la Trinità cattolica si spiega nel modo seguente :
    ”C’é un figlio che è anche un padre, e anche uno spirito santo, è uno ma anche trino, che si fa crocifiggere per far perdonare le colpe dei peccatori a suo padre, cioé a se stesso, nato da una donna vergine che pero’ è madre e lui è contemporaneamente non solo figlio ma anche padre di se stesso”. -Chiaro no ?

    • lorenzo ha detto in risposta a alessandro pendesini

      Il Figlio non è il Padre ed il Padre non è il Figlio: se non conosci questa elementare verità, cosa ragli a fare?

    • LG ha detto in risposta a alessandro pendesini

      Vediamo invece il dogma ateo di Pendesini. L’universo è nato dal nulla grazie al caso, e sempre per caso è nata la vita dalla non vita, la quale vita ha una coscienza che è illusoria e crede di avere il libero arbitrio ma in realtà è schiavo di un cervello che agisce in “libera” autonomia. Chiaro no? Ma, a questo punto, se le cose stanno così, perché dovremmo ascoltare Pendesini che non è padrone di quel che scrive e dice di non essere nemmeno realmente cosciente di stare scrivendo?

  5. lorenzo ha detto

    Riguardo alla Sempre Vergine Maria, va detto che, essendo possibile per una donna rimanere incinta anche senza la rottura dell’imene, nulla di strano che già circolassero racconti, basati su fatti realmente accaduti, tendenti a mitizzare la nascita di taluni personaggi.
    Premesso questo, il Concepimento di Gesù non è opera umana, come attestano i Vangeli ed il Secondo Concilio di Costantinopoli che, nel 553, sancì il dogma della “Perpetua Verginità di Maria”: se poi anche oggi degli stolti, come da duemila anni succede, irridono quello che i cattolici credono per fede, tanto peggio per loro.

    • Carmelo Male ha detto in risposta a lorenzo

      Riguardo alla Sempre Vergine Maria, va detto che, essendo possibile per una donna rimanere incinta anche senza la rottura dell’imene,

      No, non è possibile (e anche inutile tra l’altro, sarebbe un miracolo buttato).. almeno fino a quando non porti le prove.

      Premesso questo, il Concepimento di Gesù non è opera umana, come attestano i Vangeli ed il Secondo Concilio di Costantinopoli che, nel 553, sancì il dogma

      Se ti riferisci al gesu storico si è assolutamente opera umana, perchè storicamente la madre deve essersi unita carnalmente con qualcuno.

      Se ti riferisci al gesu mitologico allora bè.. anche quella è opera umana.

      Opera di chi ha scritto quel mito su carta a forza di dogmi e arbitrarie decisioni come quella da te citata , dove degli uomini si riuniscono tra di loro a decidere quello che gli altri devono credere con le buone o con le cattive.

      • lorenzo ha detto in risposta a Carmelo Male

        Ritieni non sia possibile per una donna rimanere incinta anche senza la rottura dell’imene?
        Se non hai amici ginecologi cui chiedere puoi sempre fare una piccola ricerca in rete: ma tanto, per te, sparare una cavolata in più o una in meno cosa vuoi che sia!!!

        Non credi al dogma?
        Tra qualche decina d’anni, al più tardi, avrai la risposta: vedrai allora come ti bruceranno nel cervello le cavolate che stai sparando!!!

        • Buonsenso ha detto in risposta a lorenzo

          Lasciando un attimo da parte il tema dell’articolo e quello più ampio della fondatezza o meno del cristianesimo, il problema di questo sito è che (sulla base di quello che vi si legge) è espressione di brutte persone, persone decisamente sgradevoli.

          • lorenzo ha detto in risposta a Buonsenso

            Parli delle persone che intervengono in accordo o in disaccordo col sito?

            • Buonsenso ha detto in risposta a lorenzo

              Mi riferisco a quelli, come te, che dicono di credere in Gesù Cristo e nel loro modo di rapportarsi con gli altri dimostrano di non aver capito nulla di quel personaggio (o, meglio, di quel personaggio per come viene presentato nei vangeli).

              • lorenzo ha detto in risposta a Buonsenso

                Ti riferisci, per caso, a quando Gesù ha cacciato i mercanti dal tempio gettando a terra tutte le loro mercanzie o a quando ha detto: “«Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che assomigliate a sepolcri imbiancati: all’esterno appaiono belli, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni marciume”?

                • Buonsenso ha detto in risposta a lorenzo

                  Ah ecco, mi aspettavo questa risposta. Fermo restando che gli episodi a cui ti riferisci, come tutti gli altri dei vangeli, hanno la stessa affidabilità degli episodi e dei dialoghi delle biografie grecolatine, pari quindi tendenzialmente a zero, naturalmente si potrebbero citare episodi di segno opposto. Comunque mi fa sorridere pensare che quando fate i fanatici trovate pure gli appoggi scritturali.Dal vostro punto di vista avete pure ragione. Dal mio, una conferma di quanto inebetisca la religione a cui ho aderito fino ad età adulta inoltrata, prima di crescere un pochettino.

                  • positrone76 ha detto in risposta a Buonsenso

                    X Malsenso (è una battuta per carità!)
                    Prima credevi in una tesi come un bambino, tendenzialmente inconsapevole. Ora credi in un antitesi, come quando da bambino si diventa adolescente. Probabilmente tornerai a credere in una sintesi ragionevole e ragionata, come fanno gli adulti recuperando il primo credo perduto e spogliandolo dell’inconsapevolezza del fanciullo ma arricchendolo con la fermezza che hai acquistato nell’antitesi.
                    La crescita richiede i propri tempi 🙂

                  • lorenzo ha detto in risposta a Buonsenso

                    Quindi spiegami, una schermaglia dialettica tese a sorridere di chi, come te, non ha capito che la comprensione del messaggio evangelico, con l’aiuto della Chiesa, deve crescere col crescere dell’età e non fermarsi all’antropomorfismo fideistico infantile, fa di me una brutta persona, una persona decisamente sgradevole: sei proprio sicuro che questo vago senso di fastidio che provi non sia dovuto alla tua coscienza che tenta di farti capire qualcosa?

  6. lorenzo ha detto

    X redazione
    Il Primo Concilio di Costantinopoli, del 381, sollevò il problema del Christotokos (Madre di Cristo) contrapposto al Theotókos (Madre di Dio), problema poi risolto dal Concilio di Efeso, nel 431, a favore del Theotókos.
    Chi sancì il dogma della “Perpetua Verginità di Maria”, fu il Secondo Concilio di Costantinopoli nel 553.

  7. Aristarco De' Strigidi ha detto

    Carmelo, se pretendi di discutere co’ gente che davvero crede che un personaggio (probabilmente davvero esistito) sia nato per concepimento verginale, stai perdendo tempo.
    In duemila anni su questa fantasia e mille altre i furbi hanno basato un potere incrollabile sui … fedeli.
    Convincerli di essere vittime della più grande truffa che l’ umanità abbia subito é inutile, basta farsi un giro a Lourdes, Medjugorje e similari (non ne mancano anche in Italia) per rendersene conto.
    Meglio lasciar perdere e non rispondere.

    • Luciano ha detto in risposta a Aristarco De' Strigidi

      Perchè ti rispondi da solo? E poi non stai discutendo, stai flammando

    • lorenzo ha detto in risposta a Aristarco De' Strigidi

      Tu affermi che io sono vittima di una truffa ed io, dato che alla tua ci vuole poco per sapere se hai vinto o perso, ti propongo la scommessa di Pascal.
      Un bel giro a Lourdes o a Medjugorje poi, te lo consiglio fraternamente.

    • LG ha detto in risposta a Aristarco De' Strigidi

      @Aristarco De’ Strigidi…l’ultimo che la pensava come te, cioè il premio Nobel per la Medicina Alexis Carrell, è finito per convertirsi dopo aver assistito ad un miracolo a Lourdes. Meglio che continui ad affidarti al comodo e pigro ateismo, così puoi illuderti di vivere senza rendere conto a nessuno e non ti accorgi di essere vittima della più grande truffa che l’umanità sta subendo oggi. Basta guardarti allo specchio.

    • positrone76 ha detto in risposta a Aristarco De' Strigidi

      Ecco lascia perdere, più che altro perché di fronte a Gesù o si sceglie lo 0 o l’infinito. Tu hai fatto per ora la tua scelta e ci sta. A mio avviso al contrario la Logica e la Sapienza che c’è nel cristianesimo non c’è in nessun altro credo, Ateismo e Scientismo incluso. Ad esempio questo uso smodato del concetto di prova è assolutamente antiscientifico rispetto agli argomenti tirati in ballo.
      Non “esistono” -prove- nel senso autentico che “non possono” esistere poiché la -prova- in realtà non certificherebbe un bel nulla.
      Fate pace con il cervello

  8. Andrea Bastioni ha detto

    Il mito della Madonna vergine così come tanti altri tra cui Medjugorje, Fatima e compagnia bella, fa parte di quella linfa che alimenta il potere della Chiesa Cristiana.
    se ben ci pensate sono tutte situazioni in cui si hanno prove poco certe e racconti buttati lì.
    2000 e passa anni fa, senza un test del DNA a portata di mano, era facile dire che la Madonna era stata investita da un miracolo.
    Tutto ciò è semplicemente un’eterna favoletta da raccontare insieme al bue, all’asinello e i Re magi.

    • LG ha detto in risposta a Andrea Bastioni

      “Situazioni in cui si hanno poche prove”. Finché non dimostri con prove scientifiche alla mano di essere una persona e non un cervello collegato ad un computer che ti crea la realtà circostante non credo che tu possa parlare di combblotto cattolico. E per precisare, il problema non sono i miracoli ma l’esistenza di Dio. Se Dio esiste allora esistono i miracoli e quindi la verginità di Maria…quindi prenditela con l’esistenza di Dio, non con i miracoli perché perdi soltanto altro tuo tempo prezioso.

      In secondo luogo, la verginità di Maria non aggiunge niente alla bellezza e alla verità del cristianesimo. E’ sulla capacità di rispondere al cuore umano che la Chiesa ha “fondato il suo potere”, non su favolette. Personalmente che la Madonna fosse o no vergine non mi cambierebbe nulla. Quindi il tuo discorso va bene per fare il bullo da tastiera e darti quei cinque secondi di virilità che ti illudono di aver dato un senso ultimo alla tua giornata, ma il discorso non sta in piedi.

  9. giuliano ha detto

    Il cristianesimo ha sviluppato una teologia molto complessa a lungo sviluppo e approfondimento nel tempo. Fa un po’ sorridere (mi scusino i tanti detrattori del cristianesimo che frequentano UCCR…) che qualcuno paventi l’imprimatur “precristiano” a un avvenimento che comporta una tra le più profonde ed indicative speculazioni correlate a questa complessità.

    • extracomunitario ha detto in risposta a giuliano

      Dipendo come lo vedi, da un altro punto di vista teologia ufficiale è molto semplice, se accetti il surf provvidenziale nel lago del Galilea, la moltiplicazione dei pesci come nel circo e Gesù come un fenomeno da baraccone che miracoli come fa Enigma e Lorenza, perché non essere convinto del sesso provvidenziale non consumato con risultati come se fosse consumato? Una volta che si apre una breccia in un Universo comandato da leggi capricciosi enigmatici lorezeschi, ogni cosa e possibile, basta desiderare una cosa, Dio è pronto con biberon in mano.

      Per evitare malintesi, se non sono veri quanto sopra, questo non vuol dire che Gesù non era Messia nato senza peccato originale, soltanto queste cose hanno una spiegazione diversa, una spiegazione logica, non mitica.

      • giuliano ha detto in risposta a extracomunitario

        Considerazione “illuminata” di un illuminista ideologizzato (secondo me). Peccato che la teologia non sia così banalizzabile (se non partendo dal presupposto di non conoscerla … evidentemente). Peccato che la percezione di Dio grande “chioccia” del tutto non abbia senso (anche e soprattutto da punto di vista della vera logica). Approposito… peccato si pretenda di utilizzare la “logica”, pomposamente richiamata, ma sottintesamente molto “personale” (e utilitaristica…).

        • extracomunitario ha detto in risposta a giuliano

          Si succhia biberon finché si ha bisogno, quando cresci un po, e come un segno che stai crescendo, si usa anche la logica.

          • extracomunitario ha detto in risposta a extracomunitario

            E non dimenticare, dopo che succhia un po il biberon, che le idee teologiche ufficiale, prima che erano fatti ufficiali, vuol dire idee pubbliche, erano idee personali di poche persone. Succhia un altra volta il biberon, e ricordi che quasi tutta la teologia (e no soltanto) del cristianesimo ufficiale è opera di una persona: san Paolo. Prima dei consigli famosi c’erano molto idee teologiche diverse personali in conflitto tra loro. Per esempio erano ariani che avevano una diversa teoria per la nascita di Gesù, e che in certi periodi erano maggioranza. La storia fanno i vincitori, che vincono anche il futuro attraverso la storia. La loro forza e la debolezza dei biberonisti che trovano la papa della tradizione pronto. E’ una minoranza che lotta sempre.

            • lorenzo ha detto in risposta a extracomunitario

              Dopo aver succhiato, da bambini, il biberon della Verginità di Maria,
              taluni iniziano a ritenere che si trattasse di una metafora ed iniziano a succhiare cetrioli,
              talaltri ritengono sia un fatto reale ed iniziano a succhiare lette e miele.

              • extracomunitario ha detto in risposta a lorenzo

                https://c1.staticflickr.com/9/8315/7996688696_da00fd00af_b.jpg

                Non per caso prima del cristianesimo nei paesi meridionali, proprio quelli cattolici dove esiste il culto della Madonna, esisteva il culti di dea Madre. Questo vuol dire che il Cristianesimo non ha preso in prestito l’adorazione delle divinità pagane, ma li ha dato un significato più alto spirituale tutto quello che esisteva prima di lui.

                Il culto della Madonna si sovrappone al culto di dea Madre dando un significato più alto ed una spiritualità più alta (al biberon di bambino gesù larenza, enigma ecc).

                • extracomunitario ha detto in risposta a extracomunitario

                  anche lo succhiare lo vuoi provvidenziale.

                  succhi, succhi, il lago di Galilea non finirà mai.

                  • lorenzo ha detto in risposta a extracomunitario

                    Quando sei in difficoltà ti riprende la disgrafia ed anche le battute ti escono male: non abbatterti e fai un bel respiro… e ricordati che respiri meglio se smetti di succhiare il cetriolo.

                • lorenzo ha detto in risposta a extracomunitario

                  “Il culto della Madonna (l’iperdulia per una creatura) si sovrappone al culto di dea Madre (la latria per una divinità) dando un significato più alto ed una spiritualità più alta”
                  Ma sei sicuro di non ragionare all’incontrario: da quando in qua la dulia è superiore alla latria?

            • giuliano ha detto in risposta a extracomunitario

              Lei non sa di cosa scrive; non vorrei che la motivazione che la portano a “battere” a caso la tastiera fossero proprio conseguenza di un biberon andato a male. Prendendo comunque sul serie parte delle sue affermazioni mi vien subito da evidenziare come la figura di San Paolo è evidentemente una colonna portante ma non è la sola e soprattutto non fa la differenza su certi aspetti della teologia cristiana. L’arianesimo fu “maggioranza” solo in alcune città medio orientali e verso la fine dei suoi anni (prima di finire ineluttabilmente) attecchì soprattutto in aree allora molto “primitive” (particolarmente nell’Europa centrale e nelle popolazioni barbare). Nel termine “primitive” probabilmente può trovare la spiegazione del perchè l’arianesimo sia “finito” ben presto ma soprattutto del perchè abbia “attecchito” su popolazioni molto semplici e paniche. Non c’era profondità speculativa nel configurare la figura di Cristo come proposto da Ario e la cosa finisce li. La vittoria è dei vincitori, certamente, ma l’analogia finisce li quando le battaglie si fanno su approfondimenti teologici o comunque su visioni filosofiche che per loro natura non possono non subire nuovi approfondimenti e confronti dialettici nei tempi successivi.

      • lorenzo ha detto in risposta a extracomunitario

        Diavolo: «Se sei Figlio di Dio, dì che questi sassi diventino pane»… «Se sei Figlio di Dio, gettati giù, poiché sta scritto: “Ai suoi angeli darà ordini a tuo riguardo, ed essi ti sorreggeranno con le loro mani, perché non abbia a urtare contro un sasso il tuo piede».

        extracmntr: Ma cosa chiedi a fare a quel povero Cristo di trasformare i sassi in pane o di rimanere sospeso in aria? Non lo sai che Lui non farlo perché “Una volta che si apre una breccia in un Universo comandato da leggi… ogni cosa e possibile”? Satana, dai retta a me che ne so una più di te: i miracoli non esistono e quelli narrati nei Vangeli sono solo delle metafore.

        • lorenzo ha detto in risposta a lorenzo

          Quindi, quando quelli del Medical Bureau di Lourdes attestano che una determinata guarigione è «scientificamente inspiegabile», tu la ritieni una spiegazione logica o ritieni che i membri di quella commissione non sappiano fare il loro lavoro?

  10. Sebastiano ha detto

    E che bisogno hai di cambiare nick, visto che spari sempre le stesse idiozie?

  11. Dodo ha detto

    Il problema non sono i parallelismi e le convergenze con le religioni pre-cristiane, che sono innegabili. Il problema è la spiegazione che ne danno gli atei.
    Cordialità

« nascondi i commenti