I nuovi libri che dovete assolutamente leggere (marzo, aprile e maggio 2015)

libriNella quotidianità siamo chiamati a testimoniare il fatto cristiano, ovvero che il Senso dell’esistenza ricercato da tutti gli uomini e da tutte le religioni non ha disdegnato di entrare nel mondo per farsi incontrare dall’uomo. Siamo testimoni della presenza di Cristo nel mondo innanzitutto attraverso la nostra persona, la nostra diversità, la nostra libertà.

Ma anche attraverso le ragioni che sappiamo dare della nostra fede e delle nostre posizioni. Un grande aiuto a questo è senz’altro leggere e documentarsi continuamente in modo da fortificare i nostri giudizi sui grandi temi del mondo. Ogni mese vengono pubblicati libri molto interessanti che purtroppo non raggiungono mai il grande pubblico, abbiamo così deciso di segnalare di volta in volta la loro pubblicazione e dedicare ad alcuni delle specifiche recensioni invitando all’acquisto. In questo articolo ci limitiamo a segnalare quelli che riteniamo i libri più importanti usciti in questo ultimo periodo.

 

Gesù figlio di Dio – Approccio biblico-teologico di Gérard Rossé (Edizioni Dehoniane Bologna 2015)
Il prof. Rossé è ordinario di Teologia biblica all’Istituto universitario Sophia (Firenze) e affronta in questo libro la divinità di Gesù Cristo, rispondendo alle obiezioni di chi lo vuole un uomo divinizzato dai suoi seguaci. Dalle testimonianze più antiche che si ricavano dai testi del Nuovo Testamento emerge invece una coscienza relazionale e funzionale tra Gesù e Dio, cioè l’orizzonte di un Gesù “innestato in Dio”, non uomo divinizzato né altro Dio accanto a JHWH, ma volto del Dio unico nella sua realtà di comunione.

Apparizioni, malati e guarigioni a Lourdes di Antonino Grasso (Edizioni Segno 2015)
L’autore, docente all’Istituto Superiore di Scienze Religiose San Luca di Catania, si occupa in modo approfondito della prodigiosa guarigione di Letizia Cirolli, il miracolo n° 65 di Lourdes riconosciuto dalla Chiesa cattolica, ripercorrendo tutto l’iter per il riconoscimento, sia dal punto di vista medico che da quello teologico. 360 pagine dedicate ad una guarigione miracolosa, con tanto di riproduzione fotografica della documentazione teologica e scientifica.

2015. La nuova indagine sulla SindonePierluigi Baima Bollone (Priuli & Verlucca 2015)
Il prof. Baima Bollone, ordinario di Medicina Legale all’Università di Torino (e autore di 120 pubblicazioni scientifiche), è uno dei più preparati esperti della Sindone. In questo aggiornato volume presenta tutti i risultati delle indagini storiche e delle ricerche scientifiche realizzate. Il libro è stato presentato anche durante il programma televisivo Geo & Geo, sullo stesso argomento consigliamo anche il libro La Sindone um mistero lungo duemila anni di E. Marinelli (Mimep-Docete 2015).

Diritti umani e cristianesimo – La Chiesa alla prova della modernità di Marcello Pera (Marsilio 2015).
Il filosofo e politico Marcello Pera, già autore del bellissimo Perché dobbiamo dirci cristiani (Mondadori 2008), in questo libro riflette sui diritti umani e sull’approccio della Chiesa cattolica. In particolare per quanto riguarda i diritti sociali, l’autore sostiene che la Chiesa abbia riveduto il suo tradizionale insegnamento che mette al centro del comportamento cristiano i doveri dell’uomo verso Dio, non i suoi diritti verso gli altri uomini. Una tesi originale, certamente uno spunto di riflessione inedito.

Nel segno del nulla – Critica all’ateismo moderno di Roberto Timossi (Lindau 2015)
Il noto filosofo, da tempo impegnato nella riflessione sulla secolarizzazione (già autore de L’illusione dell’ateismo), analizza nel suo ultimo libro i diversi tipi di ateismo presenti nelle nostre società, presentando i diversi argomenti a loro supporto anche attraverso il pensiero dei principali negatori dell’esistenza di Dio e della religione. Una visione completa dell’orizzonte ateo e una risposta adeguata alle sue convinzioni.

Storia di una egiziana musulmana che si è convertita al cristianesimo di Fiby Abdel Messih Salib (Edizione Segno 2015)
L’autrice presenta la storia della sua conversione, la mancanza di soddisfazione nell’Islam e la rinascita dopo l’incontro con Gesù Cristo. Per questo è stata condannata a morte secondo le leggi islamiche, perseguitata dalla polizia della Sicurezza di Stato in Egitto e dai suoi stessi figli.

La grande cronologia – Tempo e spazio nel racconto biblico della storia di Meir Sternberg (San Paolo 2015)
Sternberg è uno studioso ebreo dell’Antico Testamento e critico letterario presso la Tel Aviv University. Nel suo libro riflette sull’ordine cronologico degli eventi biblici, sui salti temporali e sull’arte della narrazione della storiografia biblica.

Sindone segreta di Thomas De Wesselow (Piemme 2015)
Tra i molti libri pubblicati sulla Sindone in questo periodo merita la segnalazione del lavoro del laico De Wesselow, storico dell’arte medievale al King’s College di Cambridge. Lo studioso analizza le prove a favore e contro l’attribuzione della Sindone al telo che avvolse il corpo di Gesù confutando però la “teoria del dipinto” non solo su base scientifica, ma ricorrendo alla storia dell’arte medievale. In un’intervista al Telegraph De Wesselow si definisce un agnostico ma dopo il suo lavoro afferma di credere di più alla Sindone del Papa stesso, si è infatti convinto che si tratta del lenzuolo che avvolse Gesù.

Le cellule staminali e l’embrione. Elementi biologici e questione etica di Gabriele Semprebon (Edizioni Dehoniane Bologna 2015)
L’autore, bioeticista e membro del Comitato Etico provinciale di Modena, affronta gli aspetti biologici, sociali, etico-giuridici e religiosi che si intrecciano nella complessa questione delle cellule staminali. Il testo offre un quadro dell’universo scientifico ed etico attraverso la descrizione della natura di queste cellule, delle dinamiche della ricerca clinica e della loro reale applicazione in campo medico. Il volume si focalizza sulla riflessione etica e giuridica, in particolare sull’identità e lo statuto dell’embrione umano.

In catene per Cristo – Diari di martiri nella Cina di Mao di Gerolamo Fazzini (EMI Editrice Missionaria Italiana 2015)
Un documento tragico ed eccezionale scritto dai testimoni diretti che hanno subito lunghi anni di prigionia nei laogai cinesi di Mao, considerati pericolosi “nemici del popolo” solo perché cristiani. La violenza del comunismo ateo e maoista contro il cristianesimo è una pagina di storia troppo a lungo dimenticata e queste voci costituiscono una testimonianza di fede preziosa ancor oggi.

L’uomo oltre l’uomo – Per una critica teologica a Transumanesimo e Post-umano di Tiziano Tosolini (Edizioni Dehoniane Bologna 2015)
Il prof. Tosolini dirige il Centro studi asiatico dei missionari saveriani a Osaka (Giappone) ed è ricercatore al Nanzan Institute for Religion and Culture di Nagoya. Nel libro critica la correnti di pensiero denominate Transumanesimo e Post-umano, che guardano con favore alla creazione di un homo novus in grado di raggiungere perfezione, resistenza e stabilità psico-fisica esercitando nel contempo un controllo totale sull’evoluzione. Si può sostituire l’amore con il perfezionismo e la tecnologia? E la salvezza cristiana con una versione secolare di immortalità prodotta dall’uomo? Si può concepire la redenzione limitandola al solo corpo? E sostituire il creatore con esseri che si ritengono a tutti gli effetti co-creanti e non più bisognosi di alcun Dio?

Gender – L’anello mancante? di Giorgio Maria Carbone (ESD Edizioni Studio Domenicano 2015)
Il prof. Carbone, docente di Bioetica e Teologia morale alla Facoltà di Teologia dell’Emilia Romagna, si occupa del Gender, ovvero la moda del momento secondo cui ogni persona potrebbe scegliere e cambiare liberamente nel corso della sua vita il suo genere sessuale, a prescindere dalla sua identità genetica e anatomica. Il volume spiega chi e perché ha introdotto la distinzione tra genere e identità genetica e con metodo oggettivo e razionale analizza criticamente gli argomenti usati dai promotori.

La bella morte dell’ateismo moderno di Philippe Nemo (Rubattino Editore 2015)
Il noto filosofo francese, direttore del Centro di ricerche in Filosofia economica presso la prestiosa ESCP Europe, mostra come il filone di ricerche intellettuali sulle presunte colpe ed errori del cristianesimo ha esaurito la spinta iniziale. L’ateismo è morto di morte naturale, afferma, perché non ha saputo proporre una visione filosofica alternativa di un qualche valore e che offra un senso all’esistenza umana, nonostante l’abbondante tempo a disposizione.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

27 commenti a I nuovi libri che dovete assolutamente leggere (marzo, aprile e maggio 2015)