Successo del Papa anche su Twitter: 7mila follower al secondo

Pochi giorni fa abbiamo informato del nuovo successo di Benedetto XVI e del suo ultimo libro sull’infanzia di Gesù, il quale dopo pochi giorni dalla pubblicazione, è risultato essere già in testa alle classifiche dei libri più venduti.

«Il volume è in una posizione di evidenza sul nostro store ma c’è in generale un grande interesse per quello che il Papa e la Chiesa hanno da dire in un momento storico come questo. Lo dimostra anche il sesto posto dell’ebook di Luigi Giussani, “All’origine della pretesa cristiana”», ha commentato Vittorio Ravaioli, e-commerce manager di LibreriaRizzoli.it.

Vatican Insider ha confermato le sue parole rivelando che tutta l’editoria religiosa è in crescita (al contrario della crisi che invece ha colpito i libri di altre tematiche), lo dimostrano i dati Istat: dal 2000 al 2007 la crescita del numero dei lettori di libri religiosi (almeno un testo l’anno) in Italia è stata del 2% annuo, ma dal 2007 al 2010 la percentuale è cresciuta fino al 6%. Il dato finale è che nel decennio 2000/2010 i lettori di un libro religioso sono cresciuti di 900.000 persone. È la fascia di età fra i 18 e 54 anni che registra una maggiore crescita, cioè persone che esercitano nel proprio ambito di azione anche un ruolo di decision maker. Tutto questo lo si nota anche dalla forte attenzione al libro religioso da parte degli editori laici.

Ma il Papa ha raccolto anche un altro successo: in questi giorni è anche “sbarcato” su Twitter con l’account @pontifex, ed è stato subito un record: si parla di circa 7mila follower (cioè persone che hanno deciso di seguire il suo account) al secondo. Una piccola curiosità divertente: a beneficiare dell’arrivo di Benedetto XVI sul noto social network è stata anche l’azienda americana Pontiflex, specializzata nella realizzazione di ponti flessibili. Il suo profilo (@pontiflex), infatti, è stato scambiato da molti per quello del Pontefice, e in poche ore i suoi followes sono cresciuti a 1.500, 75/100 seguaci all’ora.

Il direttore della sala stampa vaticana, padre Lombardi, ha commentato così l’incredibile boom verificatosi: «Non mi stupisce che ci sia stata questa risposta, vuol dire che l’iniziativa ha colto nel segno e ha dato un segnale della capacità, da parte del Papa e dei suoi collaboratori, di rispondere ad attese che sono nell’aria».


Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

34 commenti a Successo del Papa anche su Twitter: 7mila follower al secondo