Una vittima degli abusi ritorna ad essere “cattolica convinta”

Dopo l'incontro del Santo Padre con le vittime degli abusi compiute da religiosi a Malta, il portavoce di essi, Lawrence Grech afferma in un comunicato stampa: «Ho visto il Papa piangere di emozione e mi sono sentito liberato da un grande peso. Non mi aspettavo scuse dal Papa ma ho visto in lui e nel vescovo di Malta l'umiltà di una Chiesa che in quel momento rappresentava tutto il problema della Chiesa moderna. Il Papa - continua Grech- ha appoggiato la mano sulla testa di ciascuno dei partecipanti all'incontro, benedicendoli. Io mi sento liberato e sollevato da un grande peso. Da tanto tempo non andavo più a messa e avevo perso la fede ma ora mi sento un cattolico convinto. L'incontro con il Papa è stato il più grande regalo mai ricevuto dopo la nascita di mia figlia». La notizia è presa da Il Messaggero.

... Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti commenti disabilitati

Ateismo e censura: Leonid Breznev

Maria Zalambani è professore associato di Lingua e Letteratura Russa presso l’Università di Bologna. Il suo nuovo saggio si intitola: "Censura, istituzioni e politica letteraria in URSS" (1964-1985). Ha studiato sopratutto il periodo politico del governo di Leonid Breznev (1906-1982), l'ateo presidente assoluto dell'Unione Sovietica dal 1964 al 1982. Egli dichiarò che l'Unione Sovietica fosse lo stato guida del comunismo e che avesse il diritto di intervenire, anche militarmente, negli affari interni dei paesi alleati. Si giustificò così, nel 1968, l'intervento in Cecoslovacchia dell'URSS, reprimendo la primavera di Praga.

In un intervista a Il Giornale, la studiosa Zalambani racconta: «Negli anni della stagnazione brezneviana il sistema politico si rende conto che la macchina censoria è molto antiquata, non adeguata a una società civile che si sta inventando nuovi linguaggi, nuovi spazi (non a caso sono gli anni in cui si sviluppa il Samizdat). Per questa ragione il sistema politico inventa nuove forme: in alternativa alla repressione e all’arresto, si chiamano a colloqui privati gli intellettuali, gli scrittori, gli artisti. Viene messa in campo una rete di delatori, che non sono le... Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti commenti disabilitati

Quando l’ateo Florenskij si convertì al cristianesimo grazie alla matematica

Pavel Florenskij è considerato oggi uno dei teologi che più profondamente ha penetrato il mistero della Santissima Trinità. A ciò arrivò attraverso una particolare conversione personale: inizialmente ateo e geniale matematico, si avvicinò al cristianesimo attraverso la matematica.

L'Osservatore romano riporta che l'oggetto degli studi matematici non sono i numeri in sé ma i loro rapporti. Ma quali possono essere i rapporti tra cose senza vita? I rapporti veri esistono solo tra persone e, se vogliono essere rapporti eternamente validi, anche queste persone devono essere eterne, e eterne sono solo le tre persone divine comprese nel Dio unico. Lo scienziato e filosofo russo disse: «In tutto ciò che incontriamo osserviamo delle contraddizioni irrisolvibili. Per risolvere questi problemi non abbiamo altra possibilità che la seguente: scegliere ciò che ci offre la Santissima Trinità oppure la morte nella pazzia». Uno studio sulla sua biografia è anche riportato nel sito Internet DISF - Documentazione interdisclipinare tra scienza e fede.

... Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti commenti disabilitati

Malta: le vittime di abusi “soddisfatte” per l’incontro con Benedetto XVI

Un bagno di folla ha voluto salutare e sostenere Benedetto XVI nel suo primo viaggio dopo lo scandalo degli abusi sessuali. Stamattina a Malta erano attesi 15 mila fedeli e ne sono giunti 50 mila. La piazza più grande del Paese non è stata sufficiente ad accogliere i fedeli che volevano partecipare alla celebrazione presieduta dal Pontefice concelebrata da 800 sacerdoti.

Molti gli striscioni di benvenuto e le bandiere, mentre non è stato visto alcun segno delle contestazioni che erano state ventilate da settori isolati prima dell'arrivo del pontefice (cfr. Il Corriere della Sera). Benedetto XVI ha incontrato otto vittime maltesi di abusi da parte di religiosi. Esse si sono dette "soddisfatte" dopo l'atteso incontro. Il loro portavoce, Lawrence Grech, ha affermato: «Sono stato sollevato e liberato da un grande peso». Grech, che da anni chiede giustizia e una forma di scuse da parte della Chiesa, parlando a La Valletta si è dichiarato "liberato" dall'incubo che lo aveva turbato per anni. «Io insieme ai miei amici abbiamo ringraziato tantissimo il Papa», ha detto piangendo per l'emozione. E ancora, in un...

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti commenti disabilitati

Gli evoluzionisti Woese, Jablonka e Koonin contro Dawkins e il neodarwinismo

Il libro “Gli errori di Darwin” (Feltrinelli 2010) degli scienziati ed evoluzionisti atei Piattelli Palmarini e Jerry Fodor, fa sempre più discutere e trova sempre più consensi nel mondo scientifico.

Il noto biologo Carl Woese ha preso posizione su Il Foglio: «La selezione naturale è una di quelle ‘congetture’ che, per dirla con Erwin Schrodinger, sono anatemi scientifici poiché si tratta di ‘simulazioni’ che non servono a spiegare il problema, ma a trovarne una giustificazione. La presunta spiegazione fondamentale del processo evolutivo, la selezione naturale, si è protratta senza cambiamenti e senza sfide dall’inizio alla fine del XX secolo. E’ successo, questo, perché non c’era nient’altro da capire nel processo evolutivo? Scherziamo! Piuttosto questo è successo perché al centro delle preoccupazioni non stava il processo evolutivo, bensì la diligente badanza alla sintesi moderna».

Eva Jablonka, evoluzionista biologa docente al Cohn Institute for the History and Philosophy for Science and Ideas dell’Università di Tel Aviv, è l'autrice del volume ...

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti commenti disabilitati

Il neonatologo Bellieni: «il feto si relaziona già prima del parto»

Cosa prova un feto? Quali capacità ha di rendersi conto della realtà prima ancora di venire al mondo? La moderna ricerca ha dato una risposta: il feto ha una vita carica di sensazioni. Nell'utero impara, ricorda, sogna. Esiste una “bacchetta magica” che lo fa diventare a un certo punto persona… oppure già lo è dal momento in cui spermatozoo e uovo hanno fuso i loro patrimoni cromosomici?

Queste le domande a cui ha dato risposta il neonatologo all'ospedale "Le Scotte" di Siena, docente di terapia neonatale alla Scuola di Specializzazione in Pediatria e autore di diversi studi pubblicati sulle riviste mediche internazionali, Carlo Bellieni nel libro "L'alba dell'io. Dolore, desideri, sogno, memoria del feto (Editrice Fiorentina 2004) «Il volume demolisce, con rigoroso scrupolo scientifico, una serie di luoghi comuni legati ad una concezione contemporanea della maternità che pare più attenta ad un certo narcisismo dei genitori per l'affermazione di sé come essere fecondo e per poter avere un figlio perfetto, piuttosto che ai reali diritti del nascituro». Lo studioso ha detto: «A 23 settimane il feto distingue la voce materna dalle altre, riconosce i suoni. Secondo uno studio pubblicato su Lancet, i neonati riconoscono le musiche delle telenovele ascoltate dalla mamma. Le melodie udite in utero calmano il pianto del bambino, che già sviluppa la memoria di odori e sapori. In generale, lo calma tutto ciò che riproduce la sua situazione prenatale:"...

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti 17 Commenti

In continuo aumento i cristiani in Africa

Un articolo de L'Osservatore romano descrive i risultati di una ricerca sociale svolta in Africa, che vede una grande espansione della presenza dei cristiani. La crescita di quest'ultimi, in particolare, è stata molto veloce, passando da circa sette milioni a 470 milioni, nell'arco di un secolo. La ricerca si basa su un sondaggio condotto su interviste che hanno coinvolto 25.000 africani di diciannove Paesi, tra il dicembre del 2008 e l'aprile del 2009. Gli africani sono ancora molto legati alle pratiche religiose tradizionali, ma soprattutto tra i giovani si vanno diffondendo nuove forme di partecipazione alla vita comunitaria. Pochissimi africani, a differenza che in Europa e o negli Stati Uniti, risultano non aderenti a una religione. Il primato, sotto questo aspetto, spetta al Senegal, dove ben il 98 per cento degli intervistati affermato che «la religione è molto importante per la propria vita».Il Paese più "secolare" risulta il Botswana, dove la percentuale scende al 69 per cento. L'Africa è, secondo l'analisi, probabilmente il continente più religioso nel mondo, con più dell'80 per cento della popolazione che crede in Dio, anche se ancora il 40 per cento della popolazione africana si affida alla stregoneria o ad altri rituali magici per curare le malattie.

... Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti commenti disabilitati

Nuovo film laico sulla Natività: “Io sono con te”

Il regista Guido Chiesa ha girato il suo nuovo film. Si intitola "Io sono con te" ed è prodotto tutto in Tunisia. La storia racconta dell'adolescente di nome Maria, che si ritrova incinta senza sapere né come né perché. «Una storia ben nota, raccontata però in modo diverso», spiega il regista a  Il Corriere della Sera. Non è la ricostruzione storica dei Vangeli, «vuole solo proporre una rilettura della Natività capace di parlare a credenti e non. Di porre al centro di quel misterioso evento non il soprannaturale ma l’umano, profondissimo, legame che si può stabilire tra madre e figlio. Un vincolo primario, determinante. Più quel nodo d’amore e di fiducia è stato forte, più quel bambino diventerà un uomo libero, sicuro e indipendente».

... Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti commenti disabilitati

Nichi Vendola: «sono omosessuale, la Chiesa mi ha sempre accolto»

In un'intervista a Il Corriere della Sera, il  governatore della Puglia, Nichi Vendola, difende il card. Tarcisio Bertone sulla presunta accusa al mondo omosessuale che compare sui quotidiani in questi giorni.

Vendola dice: «Sono sempre stato anche cattolico e comunista, come la mia famiglia. Ed è stato forse più facile dire la mia omosessualità ai preti che al partito». E continua: «Ho parlato della mia omosessualità con molti preti, con uomini e anche con donne di Chiesa. Non mi sono mai sentito rifiutato. Sono state anzi interlocuzioni belle, profonde. La Chiesa è un universo ricchissimo e complicato, non riducibile a nessuna delle categorie politiche che usa la cronaca».

La redazione

... Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti commenti disabilitati

Tre prove a favore della Sindone: non direzionalità, pollini e scritte

... Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti commenti disabilitati

L’ateismo si basa completamente su un atto di fede

Riceviamo e pubblichiamo volentieri. L'articolo pubblicato oggi sul blog Ragione e Fede, intitolato: l'ateismo si basa completamente su un atto di fede.

Il post descrive molto bene come si muove l'ateismo moderno, strumentalizzando la scienza per fini anti-teistici. Ma la stessa scienza si basa su atti di fede e lo stesso ateismo è un atto di fede, dato che è impossibile dimostrare l'inesistenza di Dio. «L'ateismo è un puro postulato irrazionale, cioè "un'affermazione non dimostrata e non evidente che viene comunque presa per vera in modo da fondare una dimostrazione o un procedimento che altrimenti risulterebbe incongruente." Evidentemente vale la stessa cosa per gli uomini di fede. Credenti e atei "credono", i primi che Dio esista, i secondi che non esista. Non vedo quindi il motivo di sbeffeggiare i credenti pavoneggiando una superiore razionalità...

Forse è per questo che gli atei dell'UAAR si ritengono una confessione religiosa (o forse lo fanno per poter acciuffare le agevolazioni economiche previste dall'articolo 8 della costituzione?), vedi in fondo a questa lettera scritta dall'UAAR al capo dello Stato».

... Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti 4 Commenti

Tantissimi gli intellettuali, i quotidiani e i laici in difesa di Benedetto XVI

E' evidente la nascita di un’opinione trasversale che offre attenuanti al Pontefice o lo difende. Nell'articolo de Il Corriere della Sera si rileva come il mondo intellettuale si stia schierando in difese di Benedetto XVI. Anche in Francia si sta diffondendo da una decina di giorni un appello che raccoglie intellettuali, filosofi, giornalisti, drammaturghi, docenti universitari, artisti e personalità varie in sostegno al Santo Padre (Appel a la veritè). Tra i firmatari troviamo: Jean-Luc Marion, storico e accademico, il filosofo Remi Brague, lo scrittore Françoise Taillandier, la filosofa Chantal Delsol, l’attore Michael Lonsdale, il matematico Laurent Lafforgue, Alain Joly, pastore luterano, Bernadette Dupont, senatrice, Jacques Arènes, psicanalista e Fabrice Hadjaj, scrittore e filosofo giunto al cattolicesimo dopo l'esperienza atea e...

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti commenti disabilitati

L’ateo Zapatero proibisce le favole con amore eterosessuale

Il governo Zapatero, si legge su Avvenire, intende mettere al bando tre favole perché le considera nocive all’educazione delle bambine, e cioè: "Biancaneve", "Cenerentola" e "La Bella addormentata nel bosco". La tesi è che le tre favole calano nel cervellino delle bambine un’idea sbagliata delle donne: le protagoniste piangono e aspettano l’aiuto di una forza superiore puntualmente incarnata da un principe, che arriva sul suo cavallo bianco, le porta via e le sposa. L’uomo è la salvezza. Il matrimonio è la suprema protezione. Le donne che, quand’erano bambine, sono state allevate con le favole e si sono sposate, sono destinate alla schiavitù. Secondo il Premier spagnolo bisogna toglier loro le fiabe oggi perché siano donne libere domani. Ci chiediamo: chissà se Zapatero avrebbe bandito delle favole se in esso fosse stato inneggiato l'amore omosessuale... Il filosofo Stefano Zecchi presta il suo commento a Il Sussidiario.

... Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti commenti disabilitati

Pedofilia, perché i laicisti dovrebbero stare zitti…

L'associazione culturale Liberta e Persona pubblica un articolo in cui fa notare che il mondo laico (nel senso negativo del termine, cioè ateo) dovrebbe, prima di scandalizzarsi per gli abusi di alcuni sacerdoti, giudicare il fatto che i loro colleghi e paladini Sartre, Simone de Beauvoir, Michel Foucault e Jack Lang (futuro ministro francese) firmarono una petizione per la legalizzazione dei rapporti sessuali coi minori.

I più fieri avversari della pedofilia nella Chiesa, potrebbero dirci che pensano anche delle trovate di Radio Radicale, che mandò in onda - unica in Italia - il vergognoso programma danese dal titolo "Papà posso toccarti l'uccello?”. Oppure dovrebbero esporsi su quanto hanno scritto dei parlamentari radicali a “Libero” del 28/4/02: "E’ del tutto inaccettabile la criminalizzazione di un orientamento sessuale in quanto tale, di un modo di 'essere', di uno 'stato' […] criminalizzare i 'pedofili' in quanto tali, al contrario, non serve a tutelare i minori, ma solo a creare un clima incivili"..

O sul Nobel per la Letteratura assegnato al laico André Gide, scrittore che nei vicoli di Tangeri e di Casablanca si divertiva con gli impuberi.

Oppure sull’attuale Governatore della Puglia, Nichi Vendola, quando, in una intervista del 1985 a “Repubblica”, dichiarava che “non è facile affrontare un tema come quello della pedofilia ad esempio, cioè del diritto dei bambini ad avere una loro sessualità,"...

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti commenti disabilitati

Associazione laica spagnola raccoglie 33mila firme in difesa di Benedetto XVI

L'associazione laica e non religiosa HazteOir.org, che ha lo scopo di rendere i cittadini più partecipi della vita politica, ha raccolto più di 33.000 messaggi di affetto e sostegno per Benedetto XVI. Tutti i messaggi, spiega l'agenzia spagnola Religion En Libertad, saranno inviati al Santo Padre, attraverso il nunzio spagnolo.

Il filosofo e scrittore laico Ferdinando Camon ha invece difeso Benedetto XVI su Il  Fatto quotidiano, affermando: «Incolpare Ratzinger non ha senso. È più giusto dargli atto di aver inaugurato il grande transito, cominciando a spingere la Chiesa fuori dall’etica pre-socratica».

... Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti commenti disabilitati
RSS | Feed dei commenti
Pagina 248 di 251« Prima...102030...246247248249250...Ultima »