Iniziative ed opere cattoliche nel mese di settembre 2010.

Informiamo di alcune iniziative prese dalla Chiesa Cattolica in questo mese.


  • 24/9/10. INDIA: le scuole cattoliche in aiuto dei bambini delle famiglie più disagiate
    Sostenere l’istruzione dei poveri per combattere l’esclusione sociale: è l’intento che anima un nuovo programma della Commissione per l’educazione e la cultura della Conferenza dei vescovi cattolici dell’India (Cbci), allo scopo di aiutare i bambini e i giovani in età scolare privi di adeguati mezzi economici.
  • 23/9/10. PAKISTAN: la Caritas aiuterà 357.500 pakistani per 6 mesi
    Nella situazione di emergenza in cui si trova, per far fronte agli ingenti danni umani e materiali provocati dalle inondazioni, la Caritas garantirà gli aiuti fondamentali a 357.500 persone per sei mesi, grazie alla donazione di 10,5 milioni di euro.
  • 19/9/10. AFRICA: compie 60 anni la più grande organizzazione italiana per la tutela della salute.
    Il Collegio Universitario Aspiranti Medici Missionari, oggi “Medici con l’Africa Cuamm”, è la prima Ong in campo sanitario e la più grande organizzazione italiana per la promozione e la tutela della salute delle popolazioni africane. Presente in Angola, Etiopia, Kenya, Mozambico, Sud Sudan, Tanzania e Uganda e in ognuno di questi Paesi realizza progetti a lungo termine in un’ottica di sviluppo, per garantire servizi di qualità accessibili a tutti. Tra le attività più importanti della Ong – impegnata con 47 medici in 15 ospedali, 3 centri di riabilitazione, scuole infermieri e università e attiva su 37 progetti di cooperazione – c’è poi da ricordare la formazione. Un’attività, quest’ultima, volta a istruire, in Italia come in Africa, le risorse umane da impiegare nella ricerca e nella divulgazione scientifica, ancora una volta all’insegna del diritto umano fondamentale alla salute per tutti.
  • 13/9/10. GERUSALEMME: parte ufficialmente il progetto a favore dei cristiani di Gaza.
    “Emergenza Gaza”: farsi carico degli ultimi in Terra Santa”, un progetto nato con l’intento di continuare a sostenere la comunità cristiana di Gaza.I fondi raccolti grazie al contributo di donatori privati e istituzionali serviranno per sostenere le attività cristiane di accoglienza dei disabili


  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • Commenti Facebook

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *