Risultati della ricerca



Ipazia, la presunta martire strumentalizzata dal laicismo (sempre che sia esistita)

E' da poco nelle sale cinematografiche il film Agora del regista spagnolo Alejandro Amenabar. Una pellicola mediocre che parla della filosofa Ipazia, beatificata durante l'illuminismo martire laica. Nel film sono presenti errori clamorosi come la presenza della Lupa Capitolina che allatta Romolo e Remo, i quali sono in realtà stati aggiunti solo nel XV secolo d.C. e la bellezza e giovinezza della filosofa che in realtà morì verso i 60 anni dell'epoca.

Della vera esistenza di Ipazia abbiamo sicuramente meno notizie di quante se ne abbia pre Gesù Cristo. Moreno Morani, professore ordinario di glottologia e direttore del Dipartimento di Scienze dell'Antichità, del Medioevo e geografico-ambientali (DISAM) dell’Università degli Sudi di Genova, racconta a 

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

La morte di Ipazia di Alessandria e il vescovo Cirillo: la verità storica

La verità sulla morte e l'assassinio della filosofa Ipazia di Alessandria. Davvero fu uccisa dal vescovo Cirillo e dai cristiani? Era una filosofa pericolosa per il cristianesimo? Una femminista? Analizzando le fonti storiche (Socrate Scolastico, Damascio ecc.) e gli studi di storici accreditati sulla tragica morte, ecco cosa emerge.

 

La morte di Ipazia, filosofa e matematica vissuta nel V secolo d.C., ha iniziato ad essere usata come argomento "anti-cristiano" a partire dal XVIII secolo quando John Toland, filosofo razionalista irlandese, pubblicò il libro intitolato Ipazia. Dopo ben tredici secoli dal drammatico fatto, dunque, durante i quali fu scarsissimo l'interesse verso la filosofa, Ipazia viene descritta come la libera pensatrice deista, un campione del razionalismo illuminista uccisa dai cristiani stupidi. La strumentalizzazione di tale evento in chiave anti-cattolica fu ripresa con entusiasmo da Diderot, Voltaire, Gibbon, Charles Kingsley, Bertrand Russell, Carl Sagan. Quest'ultimo, in una serie telev

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

I nuovi libri che bisogna assolutamente leggere (novembre 2015 – gennaio 2016)

LibriCome essere presenza efficace nel mondo senza formarci una cultura sul mondo? Un grande aiuto a questo è senz'altro leggere e documentarsi continuamente in modo da fortificare i nostri giudizi sui grandi temi, per questo ogni tre mesi segnaliamo, di volta in volta, i nuovi libri che riteniamo più interessanti e che, seppur non tutti, andranno ad integrare la nostra biblioteca virtuale. Qui sotto le migliori pubblicazioni uscite tra novembre 2015 e gennaio 2016.

   

Ipotesi su Maria (nuova edizione) di Vittorio Messori (Ares 2015) Best e long seller mondiale, con all'attivo diverse ristampe, è stato ristampato in una nuova edizione con l'aggiunta di 13 nuovi capitoli (qui<>

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

Attualità

In questa sezione del sito elenchiamo le specifiche iniziative del nostro sito web su tematiche di attualità, si tratta di interviste o dossier su diversi argomenti. L'elenco rispetta l'ordine cronologico.

                2018 Benedetto XVI sostiene Francesco: tutti i discorsi del Papa emerito (Dicembre 2018) Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

Watson, lo scienziato razzista che crede troppo all’evoluzione cieca

James WatsonUno degli scienziati più ammirati da Piergiorgio Odifreddi, è certamente James Watson, noto biologo statunitense a cui chiede frequenti interviste e che omaggia con definizioni come «il più famoso scienziato vivente» e «noto anticonformista».

Il motivo di questo ossequio da parte dell'ex "matematico incontinente" non è certo per la grandezza scientifica di Watson, il quale, assieme a Francis Crick, è sì un premio Nobel per aver scoperto la struttura elicoidale del DNA, ma lo hanno fatto, in parte, impadronendosi di lavori non loro e ottenendo fama a spese di Rosalind Franklin, scippando diverse sue scoperte e servendosi dei suoi lavori non ancora pubblicati. Tanto che l'università di Harvar

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

Odifreddi si fa moderato: «stimo il Papa, è un grande teologo»

Il simpatico esagitato Piergiorgio Odifreddi si è fatto moderato. Si è tolto (per quanto?) la veste dell'inquisitore laico e si è messo quella dell'ateo devoto. Ovviamente è un ruolo che "puzza" molto di macchiavellica trovata commerciale, utile per poter far arrivare il suo libro anche all'area più "civilizzata"  della società. In fondo Odifreddi non ha più nulla da perdere, ed è questo che appare nel suo ultimo libro: "Caro Papa, ti scrivo. Un matematico ateo a confronto con il papa teologo" (Mondadori 2011). Lo ha presentato durante una puntata di "Bookstore", programma di cultura e letteratura su LA7 condotto da Alain Elkann, sconvolgendo presentatore e ospiti.

Ha incominciato la recitazione davanti alle telecamere scusandosi di aver dato del "tu" al Papa, giustificandosi dicendo

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

L’UAAR pecca di razionalità: intrighi, lotte di potere ed epurazione degli eretici

Potevamo intitolare quest'articolo nel modo utilizzato da scrittori alla Corrado Augias quando vogliono creare il solito polverone sul Vaticano: "I segreti dell'UAAR", oppure "Tutto quello che avreste voluto sapere dell'UAAR", o anche: "UAAR S.p.a: la verità sull'UAAR", e infine: "Quel che l'UAAR non ti farebbe mai leggere". Abbiamo però preferito essere originali e attenerci strettamente ai fatti descritti qui sotto, che sono di per sé già pubblici sul web, per tutti e da diversi mesi.

Sul sito dell'UAAR (l'unica associazione italiana di atei convinti di essere anche razionalisti) leggiamo che fra i suoi comandamenti c'è quello di «far fronte al dilagare della presenza cattolica sulla stampa», attraverso «notizie, articoli, recensioni, documenti, informazioni e dossier su tutto quanto riguarda la

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

Fede e Storia (archivio ad argomenti)

   

INDICE ARGOMENTI Chiesa, Pio XII, ebrei, nazismo e fascismo| |Radici cristiane| |Crociate||Il "caso" Galileo||Giordano Bruno||Medioevo, secoli bui?| |Inquisizione medievale||Colonialismo||Chiesa e Franchismo| |Cristianesimo motore della civiltà| |Ipazia||Bufale e leggende anticlericali||Altre religioni|

     

-----------------

CHIESA, PIO XII, EBREI, NAZISMO E FASCISMO

Continua a leggere...
Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace