Il dittatore ateo Kim Jong-un proibisce il Natale: «celebrerete mia nonna»

In Corea del Nord censurato il cristianesimoIl tiranno nordcoreano Kim Jong-un ha vietato il Natale, al posto della nascita di Gesù Cristo ha infatti imposto la celebrazione di sua nonna Kim Jong-suk.

Sul New York Post si legge infatti che la parente del leader supremo della Corea del Nord nacque nella vigilia di Natale del 1919, era una guerrigliera e un’attivista comunista, moglie del primo dittatore Kim Il Sung.

Nonostante il suo odio per tutto ciò che riguarda la religione, è possibile comunque trovare alcuni alberi di Natale a Pyongyang, ma privi di simboli cristiani. Un po’ come avviene in alcune scuole occidentali, in nome di un ambiguo “rispetto”. Sempre quotidiano americano riferisce che i gruppi per i diritti umani ritengono che 50.000-70.000 cristiani siano «rinchiusi in prigione e confinati nei campi di concentramento solo a causa della loro fede».

Attenzione: stiamo parlando di oggi, del mese scorso. Non del medioevo, del rinascimento, dei secoli pagani o delle dittature atee che nel ‘900 hanno distrutto interi popoli, perseguitato centinaia di credenti, distrutto le chiese, incarcerato i cristiani e decapitato i sacerdoti: da Tito a Stalin, da Hoxa a Ceaușescu, da Castro a Lenin, da Mao a Pol Pot. Parliamo di quanto accade in questi giorni, dall’altra parte del mondo.

Per l’organizzazione umanitaria americana Open Doors, la situazione in Corea del Nord può essere paragonata solo alla persecuzione cristiana promossa dai dittatori atei Enver Hoxha e il cambogiano Pol Pot. E’ chiaro che, come loro, anche Kim Jong-un sia inspirato dal socialismo di Karl Marx, per il quale -citando Robert Owen- «il comunismo comincia subito con l’ateismo» (K. Marx, Manoscritti economico-filosofici del 1844, Einaudi 1970, p. 112). Marx, a sua volta influenzato da Feuerbach in particolare, vedeva nell’ateismo una fonte di liberazione dalle catene religiose: «poiché il contenuto della religione è il contenuto di un difetto, la fonte di questo difetto si può cercare soltanto nella natura dello Stato» (K. Marx, La questione ebraica, in Opere, Newton Compton 2011, p. 34). Così, assieme a Friedrich Engels, riteneva che «l’eliminazione della religione come illusoria felicità del popolo è la condizione della sua felicità reale» (K. Marx, Per la critica della filosofia hegeliana del diritto», in Opere, Newton Compton 2011, p. 19).

I dittatori comunisti hanno semplicemente messo in pratica il materialismo dei teorici del marxismo, i quali si ispirarono a loro volta a Hegel. E non bisogna dimenticare, come ha giustamente ricordato il sociologo Zygmunt Baumann, che «il comunismo non è un’utopia romantica, ma è figlio del secolo dei Lumi, di Voltaire e Diderot. E ha qualcosa di messianico. Trotzky si considerava forse come un messia degli ebrei, forse come una specie di Cristo, forse pensava al secondo Avvento».

L’uomo che elimina Dio perché crede di esserlo lui stesso è la tentazione umana ben descritta nel peccato biblico di Adamo ed Eva. Così si è arrivati a censurare la celebrazione del Natale: oggi, pochi giorni fa. Non nel secolo scorso.

Condividi su:
  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace

46 commenti a Il dittatore ateo Kim Jong-un proibisce il Natale: «celebrerete mia nonna»

« nascondi i commenti

  1. sara ha detto

    “CELEBRATE MIA NONNA”

    quando della Ragione non c’è rimasta che una briciola

    Quando la malattia mentale della megalomania e del delirio di grandezza viene normalizzata nel mondo del relativismo…

    Ecco allora che quello che una volta si chiamava barzelletta e’ divenuto reale…tanto da fare ridere quanto da fare piangere,e non dalle risate ma delle tragedie che le “barzellette” versano sulla realta’.

    In sintesi:

    Sto ridendo, ma mi viene da piangere…tanto da uscirne pazzi, se ci pensate bene.

  2. Erpo ha detto

    Caspita che dittatore: proibire di festeggiate l’uomo invisibile. Di questo passo aspettiamoci anche dittatori che proibiscano l’accanimento terapeutico, il divorzio, la contraccezione, l’insegnamento dell’educazione sessuale nelle scuole ecc…
    Ooooppppssss….

    • Mari ha detto in risposta a Erpo

      oh ragazzi è proprio vero che gli atei pur di attaccare il cristianesimo sono disposti a perdonare qualunque criminale; dopotutto è solo una questione di mali minori o no erpo?

    • Alberto ha detto in risposta a Erpo

      Uomo invisibile? E allora quello raffigurato in migliaia di quadri affreschi statue…chi è mia nonna??? Il fatto che un uomo di nome Gesù sia esistito veramente è un fatto storico appurato…poi se non vuoi credere a ciò che è stato raccontato di lui sei libero di farlo ma non puoi definirlo invisibile.Evidentemente non ne avverti la presenza e me ne dispiace ma ti posso assicurare che per i cristiani è una presenza “viva”.

    • sara ha detto in risposta a Erpo

      Pero’ dell’uomo invisibile son 2000 anni che se ne parla..

      Erpo qualcuno lo conosce?..

      Tra l’altro finche’ i figli sono miei se permetti l’educazione sessuale ebbene che se la facessero tra loro…

      Oppure i figli son proprio solo se si comprano?…

      Oopposssss

      • sara ha detto in risposta a sara

        Propri

      • Umberto P. ha detto in risposta a sara

        Beh, onestamente non è un argomento quanto sia antica una religione: pensa a quante sono le religioni millenarie. Tutte vere?

      • lorenzo ha detto in risposta a sara

        Si lo so, ma so anche ti ha sfornato dal di dietro!!!

        • sara ha detto in risposta a lorenzo

          Lascia stare Lorenzo..

          Non ha nessun interesse a capire o commentare con cognizione.

          Provoca perche’ non ha un tubo da fare…

          Lascia che si sfoghi per bene, Poi tiriamo lo scarico e passa tutto.

          • lorenzo ha detto in risposta a sara

            Lo so che provoca per farsi una risata, ma ricacciargli la risata in gola non credo sia contro la carità cristiana: qualche volta, se non sbaglio, lo ha fatto anche Cristo con chi lo attaccava per provocarlo…

    • lorenzo ha detto in risposta a Erpo

      Orpo!!!
      Le sparate Kim-Jong sono uguali a quelle di Erpo: come si fa a distinguerle?

    • Umberto P. ha detto in risposta a Erpo

      Ah, ok. quindi sei un fan di Kim Jong un. Nasta dirlo, così ci si rende conto di chi si ha di fronte. Per dire, è uno che ha fatto sbranare dai cani alcuni suoi collaboratori accusati di tradimento. Forse è questo il paradiso comunista di cui vagheggiava marx!

    • Van Hel ha detto in risposta a Erpo

      La contracezzione andrebbe abolita solo in parte, in effetti tua madre quella volta avrebbe fatto una opera buona alla società a non metterti al mondo, ritardato della minchia!! Vai in Corea a filosofare le tue aperture mentali mentecatto!!!

  3. Erpo ha detto

    Ah, il biondo con gli occhi azzurri sarebbe il palestinese illuminato? A beh … Se l’hanno raffigurato così vuol dire che non è invisibile.
    Biondo. Con gli occhi azzurri. E palestinese.
    Certo. Tipico.
    Già. Ma l’hanno raffigurato così per 2000 anni. Quindi è visibile.
    Forse la terra è stata raffigurata piatta per ben più di 2000 anni.
    Ma alla fine è piatta o tonda?

    • lorenzo ha detto in risposta a Erpo

      Non c’è dubbio… tu sei certamente Kim-Jong sotto mentite spoglie: il tuo modo di ragionare ti tradisce!!!

    • Luca Triulzi ha detto in risposta a Erpo

      Sta creando un fuoco di fila per distrarre dal tema centrale, ovvero che il suo fratello nella fede é un perverso criminale e che l’ateismo si é sempre rivelato storicamente la giustificazione per commettere qualunque nefandezza umana. Per “liberare” gli uomini dalla religione li hanno privati della libertá. E il nostro amico Erpo gode come un matto e viene pure qui a fare il bulletto.

    • gladio ha detto in risposta a Erpo

      ” Il biondo con gli occhi azzurri”…” palestinese”…”2000 anni”…” la terra piatta”…

      Di fronte a tanta saggezza e sapienza, ammutolisco…

    • minstrel ha detto in risposta a Erpo

      Erpo, lo sa tua nonna di cosa vai ciarlando nell’aere?!?

  4. gladio ha detto

    Ho paura che costui non arrivi alla vecchiaia, credo che gli faranno fare la fine del tacchino al thankgiving day molto prima ( è già bello grasso)

    • Enrico ha detto in risposta a gladio

      Il tirannicidio è peccato?

      • gladio ha detto in risposta a Enrico

        mah…a mio parere sarebbe opera meritoria; al massimo peccato veniale, un Pater, ave, gloria ecco..

        • Erpo ha detto in risposta a gladio

          Ecco che esce tutto il vostro amore.

          • lorenzo ha detto in risposta a Erpo

            Immagina un po’ cosa succederebbe se non amassimo una macchietta come te?

          • Steve ha detto in risposta a Erpo

            Ahahauhauauaa mi mancavano i soggetti come te, i provocatori flammatori che vogliono creare casino e istigare, per poi dire “eccola lì la misericordia cristiana!” Un pò come se tu mi insultassi in strada e io non potessi replicare tirandoti magari anche un calcio in culo perchè poi ti darei modo di dire “eccoli lì i cristiani”… quindi ammetti che vi sentite intoccabili, che potete fare VOI il cazzo che volete ma i credenti no, ma che ragionamento della merda è? E me ne fotto della terminologia, sono agnostico, quindi aggrappati ad altro.

  5. Salvatore ha detto

    Credere in Cristo é una questione di fede, Gesù é una persona nata in un determinato periodo della storia e di ciò vi sono documenti storici, ma credere che Gesù é propriamente Dio fattosi uomo in terra venuto per salvare l’uomo dai suoivpeccati é veramente una questione di fede; una fede che l’uomo stesso non ha ma che Dio dona all’uomo. Ora io invito a riflettere non sul come credere o no al cristianesimo che, secondo me, é cosa difficile per noi credere a cose non razionali, tipo i miracoli, ma bisogna riflettere a cosa ci vuol dire. Tutte le religioni, più o meno, parlano del rispetto che l’uomo deve avere per la natura e per l’uomo stesso, ma solo una si differenzia da tutte le altri ed é il cristianesimo. Il cristianesimo che porta il pensiero di Gesu, la sua parola, la parola di Dio, ci parla dell’amore di Dio creatore che ha per la sua creatura (l’uomo) e dell’amore che l’uomo deve avere per il suo simile ( fino a rinunciare alla propria vita per l’altro). E chiaro che non tutti i cristiani hanno rinunciato alla propria vita per gli altri ma ogni vero cristiano ha dato se stesso nella misura in cui ha creduto. Ma quale é allora questo messaggio che Gesù ha voluto dare all’uomo e che lo porta alla salvezza? Questo messaggio é l’AMORE, senza il quale per l’uomo non vi è salvezza. Considerato ciò è riflettendo, meditando su questa parola, AMORE per Dio e per il prossimo, io comprendo sue essere materialista, atei, vuol dire essere egoisti, far prevalere il proprio Io sull’altro in tutti gli aspetti della vita e se ciò avviene visto, non solo a livello individuale ma anche a livello di società, ovvero di un popolo, una nazione e più stati che portano avanti un pensiero materialista ecco che nel mondo vi saranno contienenti che diventano atei e che possono anche combattere ogni forma di religione e soprattutto quella cristiana, che parla di AMORE, fino a farla scomparire, se necessario anche con l’allarme chi professa il cristianesimo o con la sua morte stessa. Intanto ora si tenta di sfigurare il cristianesimo con gli candali che in esso accadono e questo serve a screditarlo, successivamente, per chi non si scandalizza sarà usato l’isolamento dalla società, e poi chissà cos’altro perché possa prevalere nel mondo un pensiero che non parli più di amore, del vero AMORE, ma di un pensiero che parla di libertà dell’uomo da ogni forma di schiavitù, quella libertà che gli fa sentire lecita l’serializzazione di ogni forma di piacere finalizzata a se stesso, dimenticandosi del suo simile e facendolo divenire il suo oggetto. Questo è il materialismo che apre le porte all’altro, il quale ci fa rifiutare l’amore che Dio ci vuol donare e che vuole che noi doniamo allo stesso tempo,allontanandoci invece l’uno dall’altro e ponendoci in conflitto. Questo si deve vedere non solo in senso individualistico ma anche in senso globale, cioè a livello di pensiero che sarà portato avanti in quasi tutte le nazioni con la conseguenza che ogni uomo che non ha l’amore di Cristo nel proprio cuore sarà in guerra con l’altro è così per il mondo intero. Considerato ciò, é meglio per l’uomo credere solo nelle proprie forze e divenire materialistica o credere in Gesù e confidare in Lui, e meglio far prevalere il proprio ego sull’altro o credere nell’amore di cui Gesù ci ha parlato. Dove sta il futuro dell’uomo, dove sta la sua salvezza.

    • Erpo ha detto in risposta a Salvatore

      La fede all’uomo non la dona dio ma i genitori in cambio dei regali di natale e di comunione.

      • Fefaz ha detto in risposta a Erpo

        Dopo questa argomentazione, se non altro originale, ti sei aggiudicato la medaglietta immaginaria del primo troll di UCCR 2017 Edition;

        Ora torna nella tua tana perché di certo io non ti nutrirò.

      • lorenzo ha detto in risposta a Erpo

        Quindi confermi che la tua fede atea te l’ha trasmessa tu padre Kim Jong-il

        • Erpo ha detto in risposta a lorenzo

          No. Smentisco. L’ateismo non è fede. È pensiero.

          • lorenzo ha detto in risposta a Erpo

            Presti fede all’indimostrabile fatto che non esista alcun Dio è non ti accorgi nemmeno che è una fede? Sei proprio sicuro di pensare secondo logica?

  6. maria cristina ha detto

    scusate ma perchè vi scaldate tanto con Kin Jong ? forse che in Arabia Saudita è lecito festeggiare il Natale?
    E gli sciiti in Iran chi venerano se non Alì il “genero” di Maometto? E allora la nonna di Kim Jong può essere buona quanto il genero di Maometto.
    Kim Jong poi ha almeno questo di buono: i suoi seguaci non fanno stragi col Tir nel mercatino di Natale di Berlino.

  7. Erpo ha detto

    Propongo alla redazione di banfare chi insulta. Fosse anche cattolico.

  8. JVLIVS ha detto

    Sempre meglio un regime ateo comunista che una società antireligiosa capitalista. Almeno loro possono vantarsi di avere un ottimo stato sociale e un leader, un buon esercito, noi non abbiamo un leader, uno stato e un esercito straniero sul nostro territorio.

  9. Andrea ha detto

    Di solito di fronte a commenti come quelli di Erpo ringrazio perché mi permette di praticare una delle opere di misericordia spirituale (sopportare pazientemente le persone moleste) però cercando “erpo” ho visto che, secondo il “Nuovo De Mauro”, erpo significa “simile ad un serpente” per cui mi limiterò a non rispondere ai suoi scritti ingannatori.
    Per quanto riguarda l’articolo ritengo che anche da noi accadano cose di analoga gravità ma che i cristiani stessi prendono sottogamba per un malinteso senso di riguardo per il prossimo.

  10. Vincent Vega ha detto

    Segnalo una cosa, faccio copia incolla del commento dal topic su Papa Francesco perché temo che, con tuttii i commenti che ci sono in quell’articolo, andasse perso. Non voglio che vada perso perché si tratta del prefetto della congregazione per la dottrina della Fede, ma se qualcuno deve rispondere risponda su quel topic, finché è aperto (non metto il link al commento perché mi sono accorto che con gli altri rimanda semplicemente all’articolo e non al commento in se).

    Ecco il mio commento

    “Buona lettura per Eli Vance, Lorenzo et alii
    “Il Prefetto dell’ex Sant’Uffizio ha poi aggiunto: «Siamo molto lontani da una correzione e dico che è un danno per la Chiesa discutere di queste cose pubblicamente. “Amoris Laetitia” è molto chiara nella sua dottrina e possiamo interpretare tutta la dottrina di Gesù sul matrimonio, tutta la dottrina della Chiesa in 2000 anni di storia»
    Papa Francesco, ha concluso il cardinale, «chiede di discernere la situazione di queste persone che vivono un’unione non regolare, cioè non secondo la dottrina della Chiesa su matrimonio, e chiede di aiutare queste persone a trovare un cammino per una nuova integrazione nella Chiesa secondo le condizioni dei sacramenti, del messaggio cristiano sul matrimonio. Ma io non vedo alcuna contrapposizione: da un lato abbiamo la dottrina chiara sul matrimonio, dall’altro l’obbligazione della Chiesa di preoccuparsi di queste persone in difficoltà».”
    Guardate un po’ il caso. Anche lui come il Cardinale Vallini http://www.lastampa.it/2017/01/07/vaticaninsider/ita/vaticano/dubia-sui-sacramenti-ai-risposati-la-via-di-vallini-rZJGCELLnVmgHLr14G4zJO/pagina.html?zanpid=2252890862424327168 e come dicevo io già a Maggio (ben prima della lettera ai vescovi argentini, dei Dubia eccetera) http://www.uccronline.it/2016/05/21/amoris-laetitia-mons-luigi-negri-falsificazione-dire-che-concede-la-comunione-ai-risposati/
    Anche lui non ha capito che mentre chi commette contraccezione può avere attenuanti e coscienza incolpevolmente erronea chi si risposa o vive alla Origene oppure è ipso facto in peccato mortale?
    ROFTL”

  11. Francesco Agostino Fassi ha detto

    Gesù Bambino, Divino Bambino, che mi concedi tempo per scrivere su questo forum e che mi aiuterai a trovare lavoro,se vuoi,per intercessione della tua Madre Santissima proteggi il popolo della Corea del nord e manda i tuoi Santi Angeli a proteggere il popolo coreano e proteggi i credenti in Dio di qualunque religione appartengano, cristiani, musulmani…affinché non perdano la fede nelle difficoltà in cui sono costretti a vivere e che siano il lievito della Corea del Nord, assieme a tutti gli altri uomini di buona volontà. Fa che questo regime imploda senza spargimento di sangue e che si cammini verso la democrazia e, se non è chiederti troppo, ti chiedo la la riunificazione con la Corea del Sud.
    Da la forza a coloro che vogliono la democrazia la forza del martirio che parla più delle armi.
    Santi angeli protettori della Corea del Nord e del Sud, intercedete per la causa. Amen.

    Gesù Bambino, se non è chiederti ancora qualcosa al di fuori delle mie possibilità, dona al dittatore la capacità dell’autocritica comunista per capire che certe sue scelte possono essere totalmente insensate e se per caso fosse come me, disabile di mente, fa che venga presto sostituito con persona più moderata. Migliora con la divina provvidenza le condizioni di vita del popolo Coreano.

    Infine Gesù bambino non guardare al fatto che ti abbiamo trascurato nelle nostre case cattoliche, sostituendoti con la figura di Babbo natale o inventando storie assurde su di te, come quella dove scendi dal camino, mischiano il sacro al profano, è da Salvatore ti abbiamo trasformato, proprio noi, i cattolici che dovrebbero morire per Te come Tu sei morto per noi in croce rimanendo puro bambino nel cuore, in idolo religioso del consumismo. Gesù bambino ricordaci le sofferenze dei tuoi fratelli prediletti, i preti ed i vescovi, in particolar modo di quelli che soffrono per la gloria del tuo Santo Nome e non bivaccano sprecando tempo, nonché delle tue sorelle predilette dalla tua misericordia, le donne che soffrono per una gravidanza difficile e che meditano l’aborto e ricordaci che i Centri di Aiuto alla Vita hanno sempre bisogno e quello che non possiamo fare a te come Gesù Bambino, lo possiamo fare per queste mamme e per i loro bambini di cui 6 aborti su 10 sono per motivi economici. Amen.

    • sara ha detto in risposta a Francesco Agostino Fassi

      Le preghiere si fanno in ” privato”, sui Forum hanno poca efficacia….

      • Francesco Agostino Fassi ha detto in risposta a sara

        Non sono d’accordo con te su questo, ma sono disposto a cambiare parere. So che Gesù ha detto di farle in privato, ma il mio obiettivo non era vantarmi perché prego, ma di fronte ad una notizia come questa non ho saputo trovare altre parole per commentare che pregare. Credo che se non si prega (anche ma non solo) sui forum condividendo le preghiere che si scrivono, che comunque rimangono cose dette dal cuore e sincere, si rischia di fare solo chiacchiera e perdita di tempo. Per alcuni la fede è un fatto privato, e se tu su forum elevi una preghiera di fronte ad una notizia triste in un forum di cronaca ad esempio, ti dicono che si fanno in chiesa, che la fede e la preghiera è una cosa privata e via dicendo e che è non adeguata al luogo pubblico dove la laicità si implementa nella non manifestazione della propria personale religiosità. Il punto che ai tempi di Gesù c’era chi pregava per farsi vedere, in questi tempi chi si mette fuori da una chiesa a pregare, in luogo pubblico, o si segna col segno della croce in un ristorante offende coloro che sono contrari al suo credo o viene preso in giro. Però intendevi efficacia verso Dio o che portano danno al forum? Io conosco forum di preghiera, presso le paoline in passato ce ne erano alcuni? Comunque grazie per la critica.

« nascondi i commenti